VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

CANALE CAVOUR - Riva Vercellotti (FDI): in arrivo i primi ristori alle associazioni irrigue Est e Ovest Sesia        

Un primo passo per il ristoro completo dei fondi anticipati dai consorzi irrigui per il ripristino della funzionalità del Canale Cavour

PiemonteOggi, Provincia di Vercelli, Regione Piemonte

La risposta della Giunta all’interrogazione presentata è un primo passo per il ristoro completo dei fondi anticipati dai consorzi irrigui per il ripristino della funzionalità del Canale Cavour”. A dichiararlo, il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Carlo Riva Vercellotti, intervenuto oggi, martedì 21 dicembre, in aula presentando un question time sull’argomento, a seguito dei danni provocati dall’alluvione del 2020 nei pressi di Formigliana al ponte canale, sul torrente Cervo.

Le associazioni irrigue, che rappresentano migliaia di aziende agricole, hanno anticipato le risorse per i lavori in urgenza finanziando un mutuo che supera i 7 milioni di euro.

Arriveranno i primi fondi ma serve di più perché va dato ristoro integrale alle spese anticipate, senza dimenticare l’atteggiamento poco responsabile del Dipartimento nazionale di Protezione Civile che nonostante gli appelli della Regione ha ritenuto di non mettere risorse perché il Canale Cavour sarebbe in gestione ad un consorzio di natura privatistica. Peccato che il consorzio, statutariamente, sia di interesse pubblico e gestisca un bene, come chiarito nella risposta all’interrogazione, che prima era statale e ora trasferito al patrimonio regionale, dunque pubblico. Ci spiace perché il Dipartimento di Protezione Civile dovrebbe dire cento volte grazie ai consorzi d’irrigazione per il ruolo di enorme responsabilità che svolgono nella regolazione delle acque in occasione delle alluvioni, invece li usano durante le emergenze e li beffano quando subiscono i danni. Un fatto gravissimo.

Nella risposta della Giunta siamo stati informati che dal Ministero dell’Agricoltura hanno recuperato delle risorse che dovrebbero arrivare a breve – continua Riva Vercellottiun primo segnale ma non ancora sufficiente. Per questo è importante che la Regione intervenga in sostegno ai Consorzi nella quota che ancora resterà non finanziata. Da parte mia, seguirò il problema nei prossimi mesi affinché si trovi la copertura piena delle spese anticipate. I Consorzi irrigui vanno ringraziati e sostenuti per il lavoro che svolgono durante le situazioni di crisi, senza metterle in difficoltà o, peggio, in crisi finanziaria per le inadempienze del pubblico”.

Redazione di Vercelli