VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 September 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
21/11/2009 - 01 Anche a Vercelli la truffa degli studenti africani
Due giovani nigeriani, rispolverando una truffa vecchia ormai di qualche anno e attuata più che altro in atenei e ambienti studenteschi, nei giorni scorsi sono riusciti a racimolare in quel di Caresanablot circa 300 euro con la scusa di raccogliere fondi per gli studi universitari. I ragazzi, in regola con i documenti, uno di Vercelli (del 1986) e l'altro di Novara (classe 1979), secondo la ricostruzione fornita dal Comando provinciale dei Carabinieri, si sono recati a Caresanablot e, casa dopo casa, esponevano agli ignari cittadini le intenzioni di un fantomatico sodalizio (denominato Asa, ovvero Associazione studenti africani) che si prefiggeva di destinare le offerte ad universitari africani per supplire alle spese scolastiche, nonché di vitto e alloggio. Il contributo minimo, solitamente, era di 10 euro (ma tutto ciò che ricevevano era comunque ben accetto) e il denaro sarebbe stato messo in un secondo tempo in una busta dell'A.s.a. recante il nome dell'offerente. L'incongruità del metodo e la mancanza di effettivi contatti e coordinate bancarie e/o postali dellassociazione hanno fatto sorgere il dubbio in un cittadino di Caresanablot che ha segnalato l'episodio ai Carabinieri; pochi minuti dopo, giungeva in zona una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Vercelli che, dopo aver individuato i due ragazzi ancora in azione per le vie del paese, li ha fermati e denunciati per truffa e sostituzione di persona. Il bottino di 300 euro circa, a detta dei militari dell'Arma, potrebbe essere il frutto di una ventina e anche più di truffe perpetrate nella sola Caresanablot.

(Giovedì 19 novembre 2009)