VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
01/08/2019 - SANT'EUSEBIO - L'Omelia e la benedizione dell'Arcivescovo - Gli auguri del Sindaco

Vercelli, S. Eusebio 2019 from Guido Gabotto on Vimeo.

Senza nulla togliere alla armonia di una celebrazione eucaristica che ha saputo parlare ai cuori di tutti i vercellesi presenti stamane in Duomo per la Solennità di S.Eusebio, Patrono della Diocesi, l’emozione che desideriamo raccontare per prima è arrivata dalla Corale.
Diretta da Mons. Denis Silano, la Cappella Musicale della Cattedrale di Vercelli, con il coro ed il quintetto di ottoni, ha regalato una versione di “Sei tu Signore il Pane”, rielaborata (un…”arrangiamento”) dallo stesso Mons. Silano, da levare il fiato.
Ne offriamo qualche scampolo nel video che documenta questa bella mattina di fede autentica e vissuta con semplicità e amicizia.
Si trova dal minuto 14,40 del filmato, dopo l’Omelia e la benedizione dell’Arcivescovo, e poi nella parte finale.
Ma ci ripromettiamo di tornare a riprendere qualche altro frammento di repertorio, magari già nel corso del Pellegrinaggio diocesano ad Oropa, il prossimo 7 agosto.
Il canto è uno dei più noti, risale al XVII Secolo e ne è Autore l’inglese George Kirbye, mentre il testo italiano – aggiunto nel 1982 - è del Gesuita Padre Eugenio Costa,
Ne riparleremo.
***
Il Pontificale celebrato per la Festa del Santo Patrono di Vercelli, Protovescovo del Piemonte, evidentemente, non esaurisce la propria lezione nella sola animazione liturgica portata dalla Corale.
Come è tradizione, l’Omelia dettata dall’Arcivescovo è sempre l’occasione per fare conoscere come al Chiesa di Eusebio viva l’esempio del proprio fondatore nella temperie dell’ora.
Cosa dice, oggi, dopo 1.648 anni dalla sua morte, il Santo esiliato a Scitopoli perché testimoniava in modo radicale la fede, incarnata nella società del tempo e di ogni tempo?
Cosa vuole dire oggi “custodire la fede”?
Come si può, oggi, “conservare la concordia”?
Si può perseguire la missione di testimoniare questi valori, tenere la barra dritta verso questo orizzonte valoriale che è la missione della Chiesa, senza mettere al centro il “terzo polo” del magistero eusebiano, che è altrettanto chiaro: essere assidui nella preghiera?
***
La Chiesa che si fa prossimo anche quando questo voglia dire “farsi parte”, non essere neutrale nella partecipazione (sia permesso) al “contratto sociale”, può agire senza porre al centro la preghiera, il luogo, dell’ incontro tra Spirito e materia, l’ “ambiente divino” dove l’uomo si consegna a Dio?
Insomma, udire l’Omelia di Mons. Marco Arnolfo ha fatto tornare in mente la lezione di Pierre Teilhard de Chardin: Il Cristo non è un accessorio che è stato aggiunto al mondo, un ornamento.
Cristo e l’uomo sono presentati come “la chiave delle cose”.
Una notizia importante che si assume da questa giornata è il progetto del pellegrinaggio interdiocesano (Vercelli e Biella) a Scitopoli, in Israle, che si terrà dal 5 al 10 novembre prossimi.
Un’occasione da non perdere non soltanto per rendere omaggio al Patrono, ma anche per frequentare quell’ambiente così impegnativo e promettente, quanto talora marginalizzato nella nostra vita.
Così marginalizzato che in qualche modo traduciamo nel linguaggio l’idea di altro capace di conquistarci, sostituendosi alla familiarità con Dio.
Diciamo che siamo “occupati”.
Effettivamente il territorio del nostro tempo è spesso invaso da altro.
***
L’ascolto dell’Omelia lascia poi il posto – sempre nel video - a quello della Benedizione impartita a tutti e tutti ne abbiamo bisogno.
Come abbiamo già premesso, arriva quindi qualche minuto con la Cappella Musicale del Duomo e l’opera di Don Denis Silano.
Il video prosegue con i saluti e gli auguri che alla nostra telecamera l’Arcivescovo ed il Sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro, rivolgono alla città ed alla Diocesi.
Poi è la volta di qualche flash di momenti ripresi qua e là in Cattedrale e fuori.
Vi lasciamo allora con il video e la gallery, presentando anche per parte nostra i migliori auguri a tutti i nostri Lettori ed alle loro famiglie.