VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
20 May 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
10/03/2019 - MOTO BENEDETTE, POI PANISSA PER TUTTI - Il duplice fascino del Motoclub Vercelli

Benedizione delle moto 2019 e...panissa from Guido Gabotto on Vimeo.

Che siano conduttori di una Vespa o di una Harley Davidson, tutti sono convinti di una cosa: la loro moto (o scooter, per carità, non bisogna confondere) o sidecar è uno stile di vita.
Che abbia due (la grandissima maggioranza) o tre ruote, che sia storica (c’è una Morini che riempie di ricordi) la moto è una passione.
Lo dicono chiaro anche quelli che hanno le Kawasaky di oggi, confinate nei motori a quattro tempi, lontani da quelli che ti facevano trasalire quando davi gas: un urlo, semplicemente un urlo, sincopato e, per una frazione di secondo, ingentilito quando cambiavi marcia.
Uah - uaaaaaaaah.
Un brivido.
Come dimenticare la 500 ( blu cobalto ) e la 750 ( verde elettrico ) due tempi a tre cilindri in linea, a proposito delle quali si poteva discutere per ore – sfogliando Motosport – se fosse poi così frequente il piccolo inconveniente di un surriscaldamento del cilindro centrale, non sufficientemente raffreddato (ad aria) quando il motore fosse stato sottoposto a sollecitazioni molto prolungate.
Una meraviglia, comunque.
Oggi un grande e gioioso hannening, davanti alla Basilica di S.Andrea, che nei suoi ottocento anni di storia ha imparato anche a conoscere la motocicletta, dopo avere ospitato, come una scuderia improvvisata, i cavalli delle truppe napoleoniche e persino – in Sala Capitolare una Loggia Massonica che tornava utile agli Ufficiali, tutti potenzialmente portatori di un bastone di Maresciallo, nell’esercito del Grande Corso.
Acqua passata: oggi con Padre Roberto Villa, che impartisce la benedizione a tutti i motociclisti, dopo la lettura della “preghiera del motociclista” si recita anche l’Ave Maria.
E ce n’è bisogno perché – inutile negarlo – sulle strade di oggi le due ruote sono sempre il “soggetto debole” e quindi bisognoso di molta più cautela, buon senso, prudenza.
Poi, però, le emozioni sono incomparabili.
Ma lasciamo la parola ai protagonisti, al Presidente del Moto Club Vercelli, ed a quanti, venendo un po’ da tutto il Nord Italia, oggi apprezzano anche la panissa, che i motociclisti – che di emozioni se ne intendono – apprezzano particolarmente.
Il filmato che volentieri offriamo come modesto contributo dei nostri portali a questa bella mattina di sport e amicizia, è accompagnato da una gallery che fa il possibile per documentare l’eleganza di mezzi e persone, il garbo e lo stile di un modo di stare insieme veramente ammirevole.