VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
15 December 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
19/05/2018 - L'ARCIVESCOVO COME UN NONNO CON I BIMBI DELLA GOZZANO - Una colomba fatta di tappi
Un nonno.

Ma non per questo meno Pastore.

Non per questo meno Maestro.

Non per questo meno Padre.

Perché si può giocare come un nonno affettuoso con i bambini e non per questo rendere meno efficace una pedagogia semplice e sapiente, profonda, capace di stimolare e suscitare pensieri, attenzione, tensione a comprendere il valore della pace.

L’Arcivescovo Marco Arnolfo arriva alla Scuola Elementare Gozzano ( venerdì 18 maggio ) ed incontra tanti scolari che hanno realizzato una vera opera d’arte.



Nel video qualche scampolo di questa bella mattina, che è parte della visita pastorale nelle oltre 100 Parrocchie della Diocesi di Vercelli, con i loro “mondi” vitali che ne sono il corollario, anch’esso di grande significato.
Qui siamo alla Parrocchia di S.Maria Maddalena con il Parroco Don Massimo Bracchi.

Hanno raccolto circa 10 mila tappi di plastica, quelli delle bottiglie d’acqua minerale, piuttosto che delle bibite.

Di sette colori.

Più uno, il bianco.



Ed hanno realizzato ( evidentemente, un plauso alle Insegnanti che hanno sostenuto l’iniziativa ) un mosaico grande circa 12 metri quadri che dice tutto: un arcobaleno che reca inscritta, per dire che vola come segno dell’alleanza tra il Padre e la sua creatura, una colomba.



La colomba della pace, che è segno dell’alleanza stabilita tra Dio e l’uomo dopo la tremenda esperienza del diluvio.
Un diluvio che – proprio come potrebbe fare, come tante volte ha fatto una guerra – aveva cancellato tutto sulla terra, ma soprattutto aveva cancellato i caratteri di umanità della vita.
***
L’idea di un’opera, un mosaico fatto di tappi di plastica è venuta al “solito” Livio Bourbon e tutto lascia credere che la cosa non si fermerà qui, ma non vogliamo anticipare nulla.

Per oggi va bene ammirare questa prima esperienza del progetto “Stappa la fantasia”.

Che ha uno scopo benefico.

Devolvere il ricavato della raccolta e della successiva vendita dei tappi a tre Istituzioni benefiche: l’Ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino, poi un canile ed un gattile.

Ma soprattutto, il più benefico ed utile tra tutti gli scopi possibili, è lasciare che siano i bambini, per una volta, a salire in cattedra per insegnare agli adulti che bisogna salire sull’ Arca dell’alleanza tra Dio e l’uomo, tra l’uomo e le altre creature nel segno dell’armonia e della pace, prima di tutto dei nostri cuori.

Perché la pace nasce da un cuore nuovo.