VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
14 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
VideoNotizie
11/12/2017 - FABRIZIO TUCCI AMMINISTRATORE DELEGATO DI ATENA - Tre ragazzi lasciatia a casa
Il comportamento feudale di Atena Iren rischia di procurare – oltre alla consueta sporcizia per strada di cui si dirà poco più oltre – un altro incidente istituzionale.

Dopo il clamoroso voto in Consiglio Comunale del 24 novembre scorso, tutti si sarebbero aspettati che qualcosa succedesse.

Non si è mai visto, infatti, negli ultimi 42 anni, che l’Assemblea di Palazzo Civico censurasse così duramente l’operato della multi utility.

In questo caso i 19 Consiglieri che hanno votato la mozione di contestazioni per come Atena Iran lavora hanno interpretato perfettamente i sentimenti dei cittadini.

***

Ebbene, qualunque impresa, ma soprattutto un colosso transnazionale come Iren, sa che – a prescindere da qualsiasi valutazione sulla persona – dopo una “lamentela” del genere da parte del Cliente più importante, la soluzione da adottare è una sola.

Diciamo Cliente più importante perché il Comune è cliente di Atena (per conto dei propri cittadini amministrati) per un fatturato annuo di molti milioni di euro (nove milioni solo per la raccolta rifiuti: poi ci sono i semafori, il gas e via enumerando).

Non è ancora il caso di parlare del fatto che il Comune di Vercelli sia Socio per il 40 per cento della Società.

Basta e avanza dire che è il maggiore Cliente e di gran lunga: un Cliente insoddisfatto al punto che prende una posizione formale e pubblica, con una deliberazione consiliare senza appello.

Ebbene, anche senza essere Jeff Bezos, un’azienda normale sa – come del resto una squadra di calcio – che bisogna cambiare Amministratore Delegato.

La figura di management strategica.

Non ci sono altre vie, soluzioni, discussioni, mezze misure.

Tanto più che in questo caso non è che Fabrizio Tucci finirebbe licenziato: basterebbe dargli un altro incarico nella galassia Iren.

Anche dal punto di vista umano non ci sarebbero problemi.

Quei problemi che lo stesso Tucci non si è fatto allorchè ha detto in Consiglio Comunale che ai tre ragazzi addetti alla nettezza urbana non è stato rinnovato il contratto perché non sarebbero stati sufficientemente performanti.

Netturbini che guadagnano forse mille euro la mese lasciati fuori dalla porta.

Vogliamo rivederlo e sentire di nuovo le sue parole spaventosamente algide?

Ecco qua il filmato di quel brutto momento in Aula consiliare, il 24 novembre scorso.

“Dal punto di vista delle performance non possiamo trattare tutti nello stesso modo” e via agghiacciando l’incredulo ascoltatore che deve pure sorbirsi: “Bisogna ragionare come si ragiona in una azienda”.

Appunto.

Ora è on line.