VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
27 June 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
27/05/2017 - TUTTA ASIGLIANO PER L'ULTIMO SALUTO AD ELETTRA GNAN
“Ti ringrazio per avermi fatto il più grande complimento di tutti i tempi chiamandomi papà”.

Il silenzio che cala nella Chiesa parrocchiale di Asigliano Vercellese, oggi 27 maggio, in questa mattina che pare essersi voluta vestire di sole per essere all’altezza di una circostanza così solenne e insieme struggente, è quasi irreale.

Leggi anche:

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=73354

Dopo la Comunione prende la parola il padre di Elettra Gnan, Ferruccio, per una testimonianza.

Testimonianza che consegna alla comunità – non paia un’ esagerazione, può comprendere forse solo chi sia genitore – una figura eroica.

Perché ci vuole un coraggio sovrumano, una forza interiore non improvvisata, che riesce a farsi manifesta solo in casi così estremi, soprattutto ci vuole un Amore senza misura, per riuscire a dire a tutti ed alla propria creatura un addio che è “ad – Deum”, affidamento a Dio, ma soprattutto un arrivederci.

Amore che parla alla creatura, così vicino – a proposito di quella costitutiva somiglianza – a quello di Dio: anzi forse è una iridescenza dell’amore di Dio quella che fa dire a Ferruccio “penso che le cose più importanti della vita succedano nei sogni, perché ciò che è importante non è quello che è successo, ma quello che potrebbe succedere” e ancora: finalmente tu potrai scegliere.

E’ tutto qui, questo giorno drammatico ed insieme a suo modo capace di esprimere una vitalità non solo intuita, ma traguardata oltre la soglia della materia, per farsi promessa di futuro, compagnia che non verrà meno per il mutare delle forme, per la povertà della parola.

E’ una mattina che lascia allo Spirito tutto il suo primato.

Spirito che quasi si lascia toccare, ti conquista e rapisce, trasfigura il volto del dolore per dire che l’oltraggio della morte è vinto dalla signoria della vita vera.

***

Nel video la testimonianza di Ferruccio Gnan e l’omelia di Don Gianfranco Brusa.

La salma di Elettra è stata poi trasferita a Valenza per la cremazione.