VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
16 June 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it
Video Notizie
05/02/2012 - GUERRA NEL PDL - Gianluca Vignale a Vercelli - Mani libere in Regione
Di nuovo! Ma non è possibile! Ma allora della vecchia Dc stiamo perpetuando solo i vizietti, senza riuscire a riportarne sulla scena della politica i meriti storici, le riforme lungimiranti, le coraggiose scelte di campo, le profetiche intuizioni, la capacità di essere martiri.
E, no! Ma andiamo, là! Sono cose da non credere.
Ma cosa sarà mai capitato, potrà domandarsi l’illustre Lettore, leggendo di tanto (e motivato, come vedremo) sdegno?
Ecco, accade che – forse – in questo tempo precongressuale, di tesseramento un po’ spinto, qualcuno abbia avvertito la necessità, magari per meglio piazzarsi sul mercato del dopo congresso, per mettersi un po’ in vista a Roma, per spaventare gli avversari, ma soprattutto per illudere gli alleati di avere un forte seguito di elettori pronti a tutto.
E anche il protagonista di questa storia, sarebbe da iscrivere alla schiere dei buoni a nulla, ma capaci di tutto.
In questo gelido pomeriggio di febbraio, con il termometro che appena appena riesce a ritornare per un breve attimo sopra lo 0, ecco che si sente di nuovo la storia dei tesserati morti.
Si dirà: ma se uno si iscrive, e poi muore, è un dolore un po’ per tutti, soprattutto per quelli della sua corrente, ma tutto sommato non è poi un fatto di malcostume.
Ma no. Sembra che il morto (presunto) sia stato tesserato quando era già morto.
E dove abitava, il poveretto? Si chiederanno quelli che non osano domandarcene il nome?
Nemmeno questo possiamo dire, perché il luogo sarebbe già troppo allusivo. Non era di Vercelli città. E nemmeno della Bassa Vercellese. Forse di Santhià? No.
E allora ecco che cadono le braccia. Ma insomma, non si cambia proprio mai.
Perché i seguaci di Roberto Rosso, questa sfida di Davide Gilardino e Lillo Bongiovanni pare che l’abbiano presa proprio male.
Allora sono andati a vedere gli elenchi degli iscritti al partito. E hanno spulciato soprattutto quelli accreditati come elettori della corrente opposta.
Ed è tra questi che sarebbe saltato fuori – a meno che si tratti di una omonimia singolarissima – il nome della buonanima del fratello di uno dei pezzi da novanta dell’altra corrente.
Lasciamo da parte nomi e cognomi, come abbiamo detto, solo perché almeno noi, dei morti abbiamo rispetto. Poi, bisogna sempre vedere se le cose stanno davvero così. Però Rosso, nell’arringare i presenti al Circolo del Baseball di Vercelli, in questo gelido pomeriggio non usa mezzi termini. E sì che sono presenti un europarlamentare, Vito Bonsignore e un Consigliere regionale, Gianluca Vignale. Il Consigliere è qui anche per confermare (si veda la videointervista in home page) che lui e gli altri sei colleghi di “ProgettAzione” si considerano ora con le mani libere. Voteranno o non voteranno i singoli provvedimenti proposti dalla Giunta solo se assolutamente convinti.
I presenti al Circolo del baseball sono quelli noti e ben convinti a dare battaglia. Qualcuno convintissimo, come l’insondabile Eduard Kotlar.

where can you buy the abortion pill cytotec abortion pill buy online where to buy abortion pills online