VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 17 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




05/09/2013 - Santhiatese e Cavaglià - Sport

VIVERONE - Campionato mondiale di moto d’acqua, al via più di quaranta riders da 13 Nazioni - Bolidi da 450 Hp che sfrecciano a 150 all’ora - Appuntamento per le prove libere venerdì 6 settembre dalle 10,30

Il GP d’Italia sul Lago di Viverone




VIVERONE - Campionato mondiale di moto d’acqua, al via più di quaranta riders da 13 Nazioni - Bolidi da 450 Hp che sfrecciano a 150 all’ora - Appuntamento per le prove libere venerdì 6 settembre dalle 10,30
Lago di Viverone

La motonautica torna sul lago di Viverone con un evento sportivo di livello mondiale: il Gran Premio d’Italia, prima delle quattro tappe previste del campionato mondiale di moto d’acqua (Aquabike) che si svolgerà dal 6 all’8 settembre 2013. 



Un “assaggio” si era già avuto nei primi giorni di agosto con la tappa unica del campionato europeo. Una quarantina di atleti da diverse Nazioni europee si erano dati battaglia sulle acqua del lago piemontese, davanti a centinaia di tifosi e appassionati. 


Allora il sindaco di Viverone, Antonino Rosa, e lo staff della H2O Racing che organizza le gare sotto l’egida della Uim, l’unione mondiale di motonautica, avevano auspicato lo svolgimento di una gara mondiale. Ora quell’auspicio è diventato realtà.


Questa volta gli atleti in gara saranno oltre una quarantina provenienti, oltre che dall’Italia, da Serbia, Slovenia, Slovacchia, Croazia, Ungheria, Portogallo, Francia, Svezia, Polonia, Kuwait, Russia e Spagna.


Una griglia fatta di “favoriti”, ma anche di emergenti, che promette spettacolo e emozioni. Tanto che sono attesi oltre un migliaio di appassionati ad affollare le rive del lago di Viverone. 


Quattro le categorie previste: Runabout GP1, sono le moto d’acqua più potenti, paragonabili alle Superbike e alle moto GP delle due ruote, guidate dai piloti in posizione seduta, con motori che possono arrivare anche a 450 cavalli di potenza e sfrecciano sul pelo dell’acqua ad una velocità che può toccare i 150 chilometri all’ora; lo Ski Division GP1, dove i piloti guidano in piedi garantendo assetto e velocità delle moto (un po’ come accade nel motocross); lo Ski Ladies Gp1, sezione riservata alle donne e il Freestyle, la specialità più spettacolare e acrobatica con piloti e moto d’acqua che compiono evoluzioni mozzafiato. 


Il programma: venerdì 6, dalle 10,30 alle 12,30 le prove libere e dalle 15,30 alle 17,20 le qualificazioni per le pole positions. Sabato e domenica ancora le prove libere al mattino e le gare al pomeriggio con la prima manche il sabato e la seconda alla domenica a cui seguiranno le premiazioni. 


Il programma e altre news sul GP d’Italia del Campionato mondiale di Aquabike sul sito www.aquabike.net.


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it