VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 13 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



10/12/2010 - Vercelli Città - Enti Locali

VIA LAVINY - Da lunedì tolta l’impropria qualifica di "tipografi" ai coraggiosi fratelli che si immolarono nella Battaglia di Novara

Ma ben presto dovranno stare in condominio con Giulio Pastore, cui sarà dedicata una parte della storica strada del centro di Vercelli





VIA LAVINY -  Da lunedì tolta l’impropria qualifica di "tipografi" ai coraggiosi fratelli che si immolarono nella Battaglia di Novara
L’apposizione della nuova targa, nella interpretazione di VercelliOggi

Abbiamo volentieri dedicato una pagina, quasi in ogni numero, del nostro settimanale cartaceo in edicola il sabato, al Risorgimento, nel Centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Pagine dedicate in particolare al contributo vercellese alla grande epopea nazionale.



Un contributo che registra l’apporto primario di due giovani martiri, i Fratelli Giovanni e Ottavio Laviny, caduti nella Battaglia di Novara del 1849.


A loro è giustamente stata dedicata una Via in Vercelli. Ma, inspiegabilmente, il moloch burocratico già attivo nei decenni scorsi, mentre ne immortalava il nome, li definiva “tipografi”. Proprio loro che – caduti sul campo a poco più di vent’anni – probabilmente in una tipografia non misero mai piede, così come i loro genitori, che facevano tutt’altro.


Il nostro giornale ha chiesto che si rimediasse all’errore, cambiando la targa e attribuendo a questi coraggiosi e sfortunati ragazzi - che tanto hanno ancora da dire agli uomini ed alle donne d’oggi - la qualifica loro più propria: eroi del Risorgimento.


Siamo grati, anche a nome di quei Lettori che hanno condiviso la nostra richiesta, al Comune di Vercelli che ha voluto cogliere l’occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia per compiere questo gesto.


Così, lunedì 13 dicembre, sarà apposta la targa “giusta” nella Via che porta il nome dei Fratelli Laviny.


Siamo sicuri che ai giovani Laviny non dispiacerà di dover condividere un tratto di quella centrale arteria di Vercelli, tra non molto, con un altro personaggio aduso a combattere per una causa giusta.


Infatti, la parte della attuale Via Laviny su cui si affaccia la sede storica della Cisl di Vercelli, sarà tra breve intitolata a Giulio Pastore, fondatore del “Sindacato nuovo”. Anche lui combattè “La buona battaglia”, in altri tempi e contesti, ma sempre servendo lealmente e coraggiosamente il popolo.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it