VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
20 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




08/10/2019 - Vercelli Città - Enti Locali

VERCELLI, OLTRE 5 MILIONI DI OPERE PUBBLICHE FINANZIATI CON L'ASPETTATIVA DI INTROITI PER LA VENDITA DEI TERRENI APRC - Ecco l'elenco completo - Cosa succede se il "colosso" di Lione non perfeziona la compravendita

Cosa succede se Karim non paga? Domanda non oziosa, perché il buio ancora fitto dopo la riunione segreta di venerdì scorso in Comune tra i Tecnici inviati da Aprc e l’Amministrazione.



VERCELLI, OLTRE 5 MILIONI DI OPERE PUBBLICHE FINANZIATI CON L'ASPETTATIVA DI INTROITI PER LA VENDITA DEI TERRENI APRC - Ecco l'elenco completo - Cosa succede se il "colosso" di Lione non perfeziona la compravendita
Nel riquadro Karim Abdellaoui, di solito restio a concedersi ai fotografi, qui invece guascone come nemmeno Emanuele Pozzolo o Mattia Beccari si sognerebbero - Nelle sue mani il futuro della città

Cosa succede se Karim non paga?

Domanda non oziosa, perché il buio ancora fitto dopo la riunione segreta di venerdì scorso in Comune tra i Tecnici inviati da Aprc e l’Amministrazione.

Motivo dell’incontro, capire cosa stesse dietro, dentro e sotto le campiture policrome su una planimetria (le sagome di possibili capannoni) che, per ora, sono tutto ciò che il Comune sa da Karim Abdellaoui, Cicc Marc, Pier Teresio Turino, Frederic Lacarelle e Signora Melanie e soprattutto Farouk Benzeghiba, l’uomo chiave di tutta la vicenda Pip Roggia Molinara.

Farouk è il fiduciario dei mondi vitali che si aspettano qualcosa da Aprc.

Ma andiamo con ordine.

***

Dunque sappiamo che l’8 aprile 2019, pochi mesi fa, il Comune di Vercelli ha siglato il “compromesso”, il preliminare di vendita dei 390 mila metri quadri di terreno industriale in Area Pip, Roggia Molinara, vicino ad Amazon.

Il compromesso, un atto così favorevole al “colosso” lionese promotore di logistica, che nemmeno un socio occulto di Aprc sarebbe riuscito a fare di più, è allegato in jpg in calce all’articolo.

***

Il compromesso concede alla parte promissaria acquirente il termine dell’8 gennaio 2020 (nove mesi dopo la firma) per procedere al perfezionamento dell’acquisto, pagando finalmente i 5,5 milioni di euro che sono il corrispettivo (14 euro per metro quadro oltre oneri di urbanizzazione) della transazione immobiliare, della compravendita.

Naturalmente, affidabile e piacione com’è Karim, a nessuno viene in mente di chiedere uno straccio di fideiussione.

Si contentano di un deposito a garanzia costituito dallo stesso Notaio scelto da Aprc per l’atto dell’8 aprile, che tiene in caldo 300 mila euro.

Quindi nelle casse del Comune non ci sono nemmeno quelli, perché sono dal Notaio il quale, per svincolarli in caso di inadempimento, deve porre in essere una procedura non semplice (è tutto nel testo del compromesso).

***

Fin qui, cose note.

Come è noto che, se il Comune non avesse scartato a scarpate nel fondoschiena le offerte alternative presentate da Alsco di Lodi ed Araymond di Carisio per insediarsi in quell’area, a quest’ora avrebbe già incamerato il corrispettivo della compravendita (circa 180 mila metri quadri per 14 euro, uguale 2,5 milioni di euro) che le Imprese si erano impegnate a versare entro giugno scorso.

E le ruspe sarebbero da tempo già all’opera e, quindi, magari con i primi dell’anno 2020 anche la manodopera timbrerebbe il cartellino a Larizzate.

Ma la Giunta di Maura Forte ha preferito la Aprc di Karim, perché – a loro dire – porterà qui millecinquencento posti di lavoro.

On verra bien.

***

DOPO LA SCOMMESSA DEI 1.500 POSTI DI LAVORO, QUELLA DEI 5 MILIONI DI OPERE PUBBLICHE

E’ importante capire, però, cosa succede se Karim non versa i 5,5 milioni di euro, perché i Consiglieri Comunali che hanno approvato il Bilancio di Previsione del Comune, il 28 marzo 2019, hanno accettato una bella scommessa.

Perché hanno messo in preventivo di finanziare molte ed importanti Opere Pubbliche proprio con quei 5 e oltre milioni di euro.

Quali sono queste Opere?

Vediamole.

Si parte dalla ristrutturazione e messa in sicurezza del Cavalcavia di Corso Avogadro di Quaregna: 1,5 milioni di euro.

Poi, la pista ciclabile di Corso Thaon de Revel, 840 mila euro.

Ancora: Manutenzione straordinaria di vari edifici e suoli comunali, 1 milione e 350 mila euro.

Torre dell’Orologio di Piazza Cavour, 180 mila euro.

Pavimentazione di Via Giovenone: altri 180 mila euro.

Attrezzature varie: 60 mila euro.

Edifici scolastici: 500.000 euro.

***

Euro più, euro meno, un bel lotto di Opere.

Di cui non se ne farebbe niente se venisse meno, un po’ prima del 31 dicembre 2019, il versamento dei 5,5 milioni di euro: un libro dei sogni. Ma è proprio l'Imprenditore rampante (oggi 8 ottobre ed anche dopodomani sarà in Algeria) ad insegnare: Rêver, donc aimer. Aimer, donc servir.

Ma ci sono anche aspettative su parte degli oneri di urbanizzazione, ad esempio per la manutenzione di aree verdi, di cui si parlerà in altro articolo.

***

Quindi è ovvio che nessuno, per ora, (nessun Ufficio) possa anche solo pensare di iniziare il procedimento per dare corso alla progettazione e poi all’affidamento dei lavori.

Siccome le Opere sono subordinate al finanziamento, è chiaro che, venendo meno il cosiddetto fondo vincolato, non se ne farebbe niente.

Mentre se – sono le due subordinate – se Aprc pagasse l’8 gennaio (come il compromesso consente di fare) slitterebbe tutto di circa un anno.

Analoga situazione (seconda subordinata) se, invece, pagasse entro dicembre 2019 (cioè al limite della scadenza dell’esercizio finanziario): le somma confluirebbero nell’avanzo di amministrazione e la procedura dovrebbe ripartire, ma è chiaro che sarebbe sostenuta da fondi già incamerati.

***

Insomma, la manica larghissima che si è usata con Karim e soci, ha voluto dire mettere in forse quanto meno (se andasse tutto bene) le date certe di progettazione e assegnazione delle Opere.

Che – almeno per 2 milioni di euro – sarebbero invece state sicuramente appaltate (per esempio: Cavalcavia di Corso Avogadro e Torre dell’Orologio, per dirne due di importo corrispondente) se si fosse scelto, al posto dell’incerto, il certo di ARaymond e Alsco.

***

Ma – al di là di ciò che si può venire a sapere informandosi qua e là – forse sarebbe il caso che di queste cose si rendesse conto, senza ulteriori segreti di Pulcinella – nel luogo dove il popolo è rappresentato: l’Aula del Consiglio Comunale.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it