VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 26 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




21/06/2012 - Vercelli Città - Economia

VERCELLI - Prospettive della filiera risicola e sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale

Nel pomeriggio di giovedì 21 giugno 2012, alle ore 17, ha avuto inizio il convegno “Il futuro della filiera del riso e le energie rinnovabili” nel Salone Pastore della Camera di Commercio di Vercelli.






VERCELLI -  Prospettive della filiera risicola e sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale
Il Presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti e i relatori



Intesa Sanpaolo e Agriventure, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Vercelli, sono promotrici, in collaborazione con la Cciaa di Vercelli, la Consulta dell’Imprenditorialità Giovanile della Camera di Commercio , il Consorzio Univer e il Polo di innovazione Enermhy, del convegno “Il futuro della filiera del riso e le energie rinnovabili”. “L’incontro si colloca all’interno delle iniziative promosse in occasione della Settimana Europea dell’Energia, patrocinata dalla Commissione UE – commenta Giuseppe Mortara vicepresidente della Camera di Commercio- unico nel suo genere nel panorama nazionale si affianca agli eventi organizzati in tutte le parti d’Europa per mostrare, promuovere, discutere e celebrare l’efficienza energetica e l’energia rinnovabile, con l’intento di sensibilizzare i cittadini nel loro uso.” La Consulta ha posto tra i suoi obbiettivi quello dell’energia e dell’ambiente – dice Lella Bassignana- presidente della Consulta- A partire dagli anni '70 la progressiva presa  di coscienza delle problematiche ambientali ha dato origine ad un ampio dibattito sul futuro  del pianeta. Un dibattito che ha coinvolto organizzazioni internazionali, movimenti di opinione e studiosi che ha messo in crisi il paradigma della crescita: la crescita economica di un Paese/territorio non dipende solo dalla formazione di capitali o dalla manodopera qualificata ma anche dalla disponibilità a lungo termine di risorse naturali. Le energie rinnovabili prodotte da fonti naturali inesauribili, sono la prospettiva futura di sviluppo sostenibile.”


“Indirizzare ad un cambiamento verso la sostenibilità nelle relazioni tra uomo e ambiente- continua Lella Bassignana-  sono  aspetti cui dobbiamo dare risposte ed attuazione se vogliamo mantenere il patrimonio naturale, utilizzando le risorse in modo tale che queste conservino la propria capacità di svolgere le funzioni di supporto alla vita nel futuro.”


Filiera del riso e energie rinnovabili sono un binomio con enormi possibilità di sviluppo per le imprese del territorio vercellese: il 50% del riso nazionale e 25% di quello europeo sono prodotti nel distretto risicolo di Vercelli e Novara, con ben 2.000 aziende agricole impegnate nella coltivazione del riso su ben 120.000 ettari di terreno a risaia. 


Il Territorio necessita di nuova progettualità e di investimenti per una crescita sostenibile - afferma Antonio Nucci, Responsabile della Direzione Regionale Piemonte Valle d’Aosta e Liguria - e come Gruppo Intesa Sanpaolo mettiamo a disposizione degli imprenditori le nostre competenze e le dovute risorse per sostenere insieme la loro realizzazione”.


Nella consapevolezza che ricerca e innovazione rappresentino il futuro delle Filiere agroalimentari ed agroenergetiche anche di questo particolare settore, la Direzione Regionale Piemonte Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo e Agriventure si sono avvalse, per la realizzazione dell’evento, della collaborazione di Cciaa di Vercelli, del Consorzio Univer e del Polo di innovazione Enermhy, importanti realtà del territorio vercellese impegnante nello sviluppo di progetti sul risparmio energetico, sulle energie da biomasse e da mini-idroelettrico nei canali di irrigazioni delle risaie.


Il tema della energia da decenni è di particolare interesse per gli imprenditori vercellesi che mai hanno compreso perché nonostante 3 centrali nella loro Provincia, tra cui una delle prime elettronucleari in Europa, devono pagare bollette tanto care. L’ing. Carlo Piazza, Presidente di Univer oltre che del Consorzio S.Andrea per l’acquisto di energia per le aziende dell’Associazione Industriali, da sempre ha raccolto questa sfida.


“Il Consorzio Univer- dice Carlo Piazza - oggi accoglie con piacere la collaborazione nell’ambito dell’iniziativa organizzata da Intesa San Paolo. Come soggetto gestore del Polo di innovazione regionale Enermhy con 118 associati tra imprese e università piemontesi, contribuiamo  a favorire lo sviluppo tecnologico e l’innovazione specificamente nei settori delle energie rinnovabili oggetto dell’incontro.”


Intesa Sanpaolo, con questo evento, conferma l’attenzione del primo Gruppo bancario italiano verso la sostenibilità ambientale, sviluppando soluzioni per imprese e privati che vogliono investire nell’energia pulita, nel controllo delle emissioni e nel risparmio energetico con importanti azioni sia sul fronte interno, sia con un’ampia gamma di prodotti sul versante dei finanziamenti. L’attenzione della Banca verso la valorizzazione delle principali Filiere alimentari e agroenergetiche è realizzata anche attraverso il supporto di Agriventure, la società del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente alla consulenza sul business dei settori dell’agricoltura, dell’industria alimentare e delle agroenergie. 



Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it