VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 5 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/02/2014 - Vercelli Città - Società e Costume

VERCELLI - Lions Club, eccellente relazione del Prof. Felice Pozzo

, Il decano degli esperti e studiosi salgariani italiani, invitato dal presidente Piero Bellardone, giovedì 6 febbraio ha rievocato, con una relazione dotta e coinvolgente tenuta al Lions Club, la figura dello scrittore veronese, che fu l’iniziatore della letteratura di avventura in Italia




VERCELLI -  Lions Club, eccellente relazione del Prof. Felice Pozzo
Felice Pozzo

(b.m.) – Chi fra gli attuali 50-60enni non ha letto in gioventù almeno un romanzo di avventure di Emilio Salgari? Il Prof. Felice Pozzo, il decano degli esperti e studiosi salgariani italiani, invitato dal presidente Piero Bellardone, giovedì  6 febbraio ha rievocato, con una relazione dotta e coinvolgente tenuta  al Lions Club, la figura dello scrittore veronese, che fu l’iniziatore della letteratura di avventura in Italia. La sua fervidissima fantasia ha allietato generazioni di ragazzi, portando nelle loro case il mondo intero in un’epoca nella quale  solo ricchi ed esploratori viaggiavano in paesi esotici. Senza muoversi da casa, dopo essersi documentato accuratamente,  riusciva a divertire e istruire, descrivendo  paesi lontani  e creando personaggi indimenticabili, animati da forti sentimenti. I temi dei suoi romanzi erano  l’avventura, l’onore, l’amicizia, la vendetta, l’amore senza vincoli di razza, religione e ceto sociale(come quello tra la Perla di Labuan, una lady italo-inglese, e Sandokan, un feroce pirata malese). Le sue eroine (Jolanda, Surama, Eleonora duchessa di Eboli ecc.) coraggiose, risolute, appassionate furono molto popolari anche tra il pubblico femminile.  Scrittore prolifico (scrisse più di 80 romanzi e 150 racconti) fu a lungo afflitto da preoccupazioni economiche in quanto vendette  a editori rapaci e senza scrupoli la  proprietà  letteraria delle sue opere senza poterne riscuotere i diritti d’autore. Una grave depressione, favorita anche dal ricovero della moglie in manicomio, lo spinse al suicidio a 48 anni. Dopo la sua morte, sulla base di trame da lui abbozzate, furono pubblicati col  suo nome ad opera di scrittori-fantasma  une decina di romanzi, due dei quali dal vercellese Mario Casalino Snobbate dai critici le sue avventure di carta furono troppo presto e immotivatamente dimenticate, e solo negli anni ’60 Salgari fu riabilitato come scrittore. 
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it