VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 11 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




29/05/2014 - Vercelli - Economia

VERCELLI - Turismo e commercio, Osservatorio Confesercenti - Continua la crisi

Nei primi 4 mesi dell’anno persi 1,8 miliardi di vendite e chiuse 45mila imprese - Crescono solo gli ambulanti




VERCELLI - Turismo e commercio, Osservatorio Confesercenti - Continua la crisi
Mercato in Piazza Cavour di Vercelli

La crisi di turismo e commercio continua anche quest’anno.



Nei primi quattro mesi del 2014, secondo i dati dell’Osservatorio Confesercenti, nei due settori hanno cessato l’attività 44.813 imprese: nello stesso periodo, le nuove aperture nel commercio e nel turismo sono state solo 28.016, per un saldo finale negativo di 16.797 unità.


Entrambi i settori registrano più cessazioni che aperture: nel commercio il saldo di natimortalità delle imprese è -12.016, mentre nel turismo è di -4.781 attività.


“Commercio e turismo - spiega Germana Fiorentino, Direttore di Confesercenti Vercelli- scontano duramente la crisi del mercato interno italiano, tuttora in atto: nei primi 4 mesi del 2014 le vendite commerciali, secondo le nostre stime, sono calate di altri 1,8 miliardi”.


Il settore del turismo, in particolare, sembra ancora lontano dall’uscita dalla crisi. La ristorazione è in difficoltà.


Il commercio sembra essersi avviato verso una fase di destrutturazione, che premia i comparti che presentano meno spese di impresa.


Cala infatti il dettaglio in sede fissa, mentre aumenta il commercio fuori dai negozi: le imprese che vendono attraverso internet mettono a segno un sostanziale equilibrio, mentre il commercio su aree pubbliche cresce. E si conferma come l’unico comparto ‘anti-crisi’ del commercio.


Male anche le imprese degli intermediari del commercio.


In Piemonte il saldo al 31 dicembre 2013 tra cessazioni ed iscrizioni di nuove imprese segna un – 1,8%. La Provincia di Vercelli si attesta su un – 2,5%.  


La crisi italiana - iniziata a fine 2011 e concatenatasi alla recessione internazionale del 2007 - ha avuto pesanti ripercussioni sul mercato interno italiano, ed in particolare sulla spesa delle famiglie, dovute alle politiche di austerity messe in atto dal Governo Monti e dal successivo Governo Letta.


In totale, nel 2013 i consumi sono stati di oltre 57,7 miliardi inferiori a quelli registrati nel 2008.


 Nonostante la cattiva partenza (con un calo di 1,8 miliardi di vendite commerciali nei primi quattro mesi dell’anno) secondo le nostre stime il 2014 porterà una timida variazione positiva dei consumi, nell’ordine dei 3 miliardi, anche grazie al bonus fiscale ai lavoratori dipendenti.


***


mi piace” su https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl


Amicizia su    https://www.facebook.com/vercellioggi


Entra nel Gruppo   https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/


***


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it