VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 9 marzo 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/09/2012 - Vercelli Città - Politica

VERCELLI - Province: anche il Partito Democratico dice "no" al Quadrante - Meglio tornare ad una provincia con Biella, come fu fino al 1992

Luigi Bobba sottolinea: "Il nostro non è un pensiero campanilistico, noi pensiamo al bene del territorio"



VERCELLI - Province: anche il Partito Democratico dice "no" al Quadrante - Meglio tornare ad una provincia con Biella, come fu fino al 1992
Da sin. Bobba, Forte e Portinaro

(s.tre.) - Con l’assemblea svoltasi sabato pomeriggio scorso, il Partito Democratico Vercelli Valsesia ha analizzato lo spinoso dilemma del riordino e riduzione delle Province. A seguito dei diversi incontri fatti con il Pd di Biella, con gli amministratori e con gli enti interessati, la decisione deliberata dall’Assemblea è quella di dare vita ad una nuova Provincia che veda l’unione di Biella e Vercelli con la città di Vercelli come capoluogo della stessa. Ad esporre il pensiero democratico alla stampa locale, lunedì 24 settembre, il Segretario del Pd Vercelli Valsesia Maura Forte, il Capogruppo in Consiglio Provinciale Alessandro Portinaro ed il Deputato del Pd On. Luigi Bobba. «Entrare in un quadrante con 400 comuni –spiega Maura Forte- vorrebbe dire perdere gran parte degli uffici e dei servizi. Vercelli sarebbe fortemente penalizzata e sacrificata». Il nuovo ente Provincia avrebbe meno competenze e nello specifico potrebbe limitarsi solo alla gestione dei servizi legati all’ambiente, al trasporto pubblico, all’edilizia scolastica e alla viabilità. Le nuove Province avranno un peso politico molto inferiore: «La scelta del Presidente e del Consiglio Provinciale –sottolinea Portinaro- avverrà tramite un’elezione di secondo livello, con il coinvolgimento dei soli consiglieri comunali e quindi i cittadini non avranno modo di eleggere direttamente i loro rappresentanti. Con la nuova Provincia Vercelli-Biella, sarebbero rispettati i parametri richiesti dalla riforma perché si avrebbero 365.330 abitanti e 3.006,3 kmq di superficie». Al contrario con il quadrante Novara, Vco, Biella e Vercelli si avrebbe la seconda provincia più indebitata d’Italia con conseguente marginalizzazione del territorio vercellese. Il mondo delle imprese ed i lavoratori hanno già esposto in un documento la scelta di tornare ad una provincia con Biella, come fu fino al 1992. Mercoledì pomeriggio, il Consiglio Comunale è chiamato ad esprimersi su questo argomento. Venerdì 28 settembre si esprimerà il Consiglio Provinciale di Vercelli. I tempi sono stretti ed «è opportuno –ribadisce la Forte- che tutti i consiglieri si pronuncino su questo. I Consiglieri comunali, provinciali e gli altri rappresentanti devono agire ognuno in funzione delle proprie competenze, per dare voce a questa proposta così che possa diventare un’espressione chiara davanti al Cal (Consiglio delle autonomie locali del Piemonte). Se tutto il territorio ha un solo parere, è difficile che il Governo scelga il contrario». Come parlamentare, Luigi Bobba espone il suo pensiero: «Ho votato questa riforma con il mal di pancia. Non credo sia la strada migliore per ridisegnare l’assetto locale. Il costo della politica poteva essere ridotto con altre soluzioni. Se un domani dovessimo andare “al Quadrante” abbiamo appena avuto lo spostamento del Tribunale di Casale a Vercelli, quindi mi chiedo cosa ne sarà. Dietro tutto ciò, c’è una partita di carattere politico: Roberto Cota e la Lega Nord vogliono fare di Novara il baricentro, in risposta alla realtà torinese. L’abbiamo già visto con il discorso dell’Asl e della Sanità. Il nostro non è un pensiero campanilistico, noi pensiamo al bene del territorio. Poi, ci potrebbe comunque essere una collaborazione socio-economica tra Vercelli e Biella con Novara. Ma la soluzione migliore è quella di tornare a come eravamo prima del 1992».



Segue video in homepage

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it