VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 26 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




20/04/2013 - Valsesia e Valsessera - Società e Costume

VERCELLI - Lungo i sentieri di Fra Dolcino, gli escursionisti del giovedì del Cai in un itinerario tra storia e natura verso il Santuario di San Bernardo

Avendo dovuto riporre le “ciaspole” in cantina, è stato poi scelto l’itinerario






VERCELLI - Lungo i sentieri di Fra Dolcino, gli escursionisti del giovedì del Cai in un itinerario tra storia e natura verso il Santuario di San Bernardo
Cai Vercelli – escursionisti del giovedì

Durante il ritrovo di martedì alla sede CAI, si decide di percorrere uno dei tanti sentieri di Fra Dolcino, un itinerario tra storia e natura, partendo dalla Bocchetta di Stavello sopra Trivero e arrivare alla Bocchetta di Luvera, entrambe in alta valle Sessera. Avendo riposto le “ciaspole” in cantina, questo è il motivo della scelta dell’itinerario, ma qualche diffidente del gruppo, memori dell’escursione precedente, ha portato al seguito i ramponi per precauzione, perché alla partenza è tutto ghiacciato.



Si sale verso il Santuario di San Bernardo sul sentiero tracciato sul prato, con l’erba secca da poco scoperta dallo scioglimento della neve, mentre dalla valle sottostante sale una leggera nebbia che offusca i paesi, rivolgendo però lo sguardo a nord, possiamo ammirare la catena dei monti circostanti, individuando lontano il Rosa, più vicino il Tovo, il Monte Barone, la Cima di Bò, il Monte Camparient e la nota Bocchetta della Boscarola, tante volte messa in programma e mai raggiunta.


Tra saliscendi, prati con macchie di neve, verdi rododendri e radi fiori crocus, dopo circa un’ora di cammino siamo al Santuario di San Bernardo dal quale si ha una vista panoramica a 360 gradi.


Sorge sul Monte Rubello, che la gente di Trivero, impropriamente chiama S. Bernardo, più importante però è che il 23 marzo del 1307, giovedì santo, in questo luogo fu sconfitto in battaglia fra Dolcino e per aver avuto salva la vita, gli abitanti di Trivero e dei comuni vicini, eressero una Cappelletta dedicata a San Bernardo da Mentone con l’impegno di fare solenne commemorazione ogni giovedì e venerdì santo.


Nel 1573 la Cappelletta fu danneggiata da un fulmine e negli anni successivi fu restaurata più volte, ma solo nel 1837 viene costruito l’Oratorio, benedetto nel 1839 dal Vescovo Mons. Losana.


Osservate le montagne ancora una volta, riprendiamo il cammino sul sentiero fra radi alberi in continui sali scendi a volte con tratti innevati, fino all’Obelisco dedicato alla memoria di Fra Dolcino. Fatta una breve sosta, in pochi minuti scendiamo alla Bocchetta di Margosio.


Qui troviamo una delle auto lasciata al mattino, mentre l’altra è a Stavello, dove siamo partiti, per evitare, al termine dell’escursione di sobbarcarci alcuni chilometri di strada asfaltata per rientrare al punto di partenza.


Siamo tutti in piena forma tanto da proseguire fino alla Bocchetta Luvera, la nostra meta,  aggirando la Cima della Ragna percorrendo un sentiero quasi in piano, ma con alcuni tratti ghiacciati essendo esposto a nord, impiegando circa 20 minuti contro i 10 indicati nelle tabelle segnavia.


Non trovando un’adeguata sistemazione, rientriamo alla Bocchetta Margosio, sul cui spiazzo è presente una baracca con tanto di palco che nel periodo estivo fa servizio bar, mente a noi permette di usufruire delle strutture per pranzare comodamente con vista sulle montagne della val Sessera e Val Grande.


Prima di congedarci per il rientro, a conclusione dell’ottima gita, oltre alla foto ricordo è stato possibile riprendere alcuni cespi di “farfaro” – Tussilago Farfara – che fioriscono solo in questo periodo.


Cai Vercelli – escursionisti del giovedì

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it