VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
22 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



Dettaglio News
04/01/2015 - Vercelli - Mondi Vitali

VERCELLI - L’epopea degli esuli dalmati, istriani e fiumani a Vercelli - Il ricordo storico in occasione del 67.mo anniversario della scomparsa di Vittorio Emanuele III e nel 60.mo del ritorno di Trieste all’Italia

Semplice, ma sentita cerimonia in S. Anna ed in Municipio



VERCELLI - L’epopea degli esuli dalmati, istriani e fiumani a Vercelli - Il ricordo storico in occasione del 67.mo anniversario della scomparsa di Vittorio Emanuele III e nel 60.mo del ritorno di Trieste all’Italia
ISTITUTO NAZIONALE PER LA GUARDIA D’ONORE ALLE REALI TOMBE DEL PANTHEON - DELEGAZIONI PROVINCIALI NOVARA - VERCELLI

A fine dicembre 2014, presso la Città di Vercelli, si sono svolte le celebrazioni del 67.mo Anniversario della Scomparsa di S.M. Vittorio Emanuele III, del 60.mo anniversario del Ritorno di Trieste all’Italia, e dei Caduti di Tutte le Guerre.

La cerimonia ha avuto inizio alle ore 15, presso la Confraternita di Sant’Anna, dove l’Infermiera Volontaria Lucia Portioli, ha tenuto la Conferenza dal Titolo: Esodo e Soccorso per gli Istriani, Fiumani e Dalmati in Vercelli.

I presenti ne sono rimasti contenti della sua grande preparazione.

si è proseguito con il corteo il quale si è diretto presso il Municipio di Vercelli, deponendo così una Corona d’Alloro ai Caduti della Prima Guerra Mondiale.

La Fanfara degli Alpini della Valsesia ha accompagnato il Corteo

Il corteo è poi ripartito alla volta della stessa Chiesa per la Santa Messa, celebrata dall’Assistente Spirituale delle Delegazioni di Novara e Vercelli, Cav. Uff. Can. Mons. Gian Luca Gonzino.

Al termine della Funzione, ha preso la parola l’Alpino Carlo Fedeli, il quale ha illustrato la Figura di Re Vittorio Emanuele III duramente la Prima Guerra Mondiale, riscuotendo gli applausi dei presenti.

Il Delegato di Novara. Marco Lovison, ha voluto comunicare hai presenti che c’è ancora molto da testimoniare sulla figura del Re Vittorio Emanuele III, oltre al rientro della sua salma, si uniscono quelle della consorte, la Regina Elena, del figlio, Re Umberto II e della consorte la Regina Maria Josè. 

E’ stato Letto il Messaggio Augurale di Sua Altezza Reale Vittorio Emanuele di Savoia, Capo di Casa Savoia

I Delegati delle Province di: Novara, Vercelli, Alessandria, e Torino a conclusione, ha riprova delle reciproche visite, e del forte legame che le unisce, hanno voluto fortemente gemellarsi, unendo i relativi labari e bandiere e unite da un nastro tricolore, il quale è stato tagliato dal di scelto Padrino, il conte Niccolò Calvi di Bergolo.

Vorrei aggiungere il proclama di Vittorio Emanuele III che manifesta, al contrario di quanti ne possano pensare, l’amore per l’Italia, e il suo popolo:

Proclama del 12 Aprile 1944

Il popolo italiano sa che sono stato sempre al suo fianco nelle ore gravi e nelle ore liete. Sa che otto mesi or sono ho posto fine al regime fascista e ho portato l'Italia, nonostante ogni pericolo e rischio, a fianco delle Nazioni Unite, nella lotta di liberazione contro il nazismo.

L'Esercito, la Marina, l'Aviazione, rispondendo al mio appello, si battono intrepidamente da otto mesi contro il nemico fianco a fianco con le truppe alleate.

Il nostro contributo alla vittoria è, e sarà, progressivamente più grande.

Verrà il giorno in cui, guarite le nostre profonde ferite, riprenderemo il nostro posto, da popolo libero accanto a nazioni libere.

Ponendo in atto quanto ho già comunicato alle autorità alleate e al mio governo, ho deciso di ritirarmi dilla vita pubblica nominando Luogotenente Generale mio figlio Principe di Piemonte.

Tale nomina diventerà effettiva, mediante il passaggio materiale dei poteri, lo stesso giorno in cui le truppe alleate entreranno in Roma.

Questa mia decisione, che ho ferma fiducia faciliterà l'unità nazionale, è definitiva e irrevocabile .

12 Aprile 1944                                                                                  

Vittorio Emanuele

Si conclude l’evento con il rinfresco offerto dalla Delegazione di Novara

Erano i presenti:

il Sindaco di Vercelli Prof.ssa Maura Forte, il Sindaco di Borgo Vercelli Dr. Mario Demagistri.

L’evento è stato Patrocinato da:  Comune di Vercelli e Comune di Olcenengo

Presenti:

Infermiere Volontarie

Ispettorato Provinciale di Vercelli

Associazione Nazionale Arma di Cavalleria Bianchi Lancieri di Novara (Sezione di Novara)

Presidente Prof. Ten. Agatino Pietro Paolo Marletta

Associazione Nazionale Bersaglieri d’Italia – Provinciale e Sezione di Vercelli

Presidente di Sezione Vercelli Bers. Franco Talpo, Alfiere, Luigi Zanellato,

Associazione Nazionale Marinai d’Italia – Sezione di Alessandria

Presidente Enrico Brusa, Segretario Alberto Pozzo, Fabio Migletta, Carla Carucci

Associazione Nazionale Autieri d’Italia – Presidente di Novara

Brig. Generale Salvatore Granatino

Associazione Nazionale Famiglie e Caduti e Disperi in Guerra

Presidente Provinciale di Asti Dr. Maurizio Zarli – Consigliere Nazionale

Guardie d’Onore presenti:

Novara – Delegato Marco Lovison, Alfiere Mario Angelo Crivelli, Segretario Angelo Larossa

Roberto Squarini, Paolo Guglielmi

Vercelli – Assistente Spirituale Can. Mons. Gian Luca Gonzino

AlessandriaPaola De Andrea, Conte Niccolò Calvi Bergolo, Natalino Amisano, Augusto Sensi, Emanuele Lombardi, Francesco Pastore, Simona Castellana

TorinoClaudio Cardellini

Asti Alessandro Raviola

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

 

VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it