VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 5 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



06/11/2013 - Vercelli - Economia

VERCELLI - L’8 novembre l’“Expo 2015 per l’Italia” fa tappa al Teatro Civico per il terzo seminario territoriale di progettazione partecipata

Il Padiglione Italia incontra i territori del nord-ovest. Nella città piemontese un incontro per ascoltare e coinvolgere i territori del Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta. Relazioni di Giuseppe De Rita, Aldo Bonomi e Marco Balich





VERCELLI - L’8 novembre l’“Expo 2015 per l’Italia” fa tappa al Teatro Civico per il terzo seminario territoriale di progettazione partecipata
Da non perdere l’appuntamento dell’Expo Milano 2015

 Padiglione Italia continua il lavoro di coinvolgimento delle eccellenze territoriali italiane a Expo 2015. Dopo gli incontri di Fabriano e Ferrara, dedicati all'Italia di mezzo e alle aree del Nord-Est, l'8 novembre l'iniziativa “Expo 2015 per l’Italia” farà tappa a Vercelli. Al Teatro Civico, Padiglione Italia incontrerà i rappresentanti pubblici e privati delle regioni del Nord-Ovest (Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta) per ascoltarne le proposte e proseguire in un confronto sano per la definizione di obiettivi comuni e il massimo coinvolgimento di tutte le realtà territoriali del Bel Paese.



 I seminari “Expo 2015 per l’Italia” sono concepiti come laboratori per l'individuazione dell'Italia del futuro e saranno in totale cinque e si terranno lungo tutta la penisola. Il tour è iniziato da Fabriano con il coinvolgimento delle regioni del centro e proseguito via Ferrara con un incontro dedicato alle aree del Nord-Est. Questo di Vercelli sarà il terzo appuntamento e la parola passerà ai territori del Nord-Ovest.


L'iniziativa rientra nella serie di attività territoriali promosse dal Padiglione Italia, d’intesa con Expo 2015 spa e due realtà di studio e analisi territoriale come Censis e Aaster. Lo scopo è quello di attivare discussioni e confronti per la definizione e individuazione dei temi chiave attorno ai quali catalizzare la partecipazione dei territori all'Esposizione Universale e che potranno continuare a essere dei volani anche dopo il 2015, secondo due categorie: ambiti di trasformazione come il turismo, filiere agroalimentari, benessere, innovazione, che hanno reso l’Italia una potenza universalmente riconosciuta; e protagonisti su cui scommettere, figure portanti dello sviluppo del Paese come imprenditori, giovani con formazione internazionale, donne e imprenditori immigrati.


A ogni tappa prenderanno parte referenti istituzionali e privati dei territori, si svolgeranno seminari nei quali discutere i temi e le declinazioni territoriali del concept (ambiti e protagonisti) e si terranno incontri bilaterali con gli enti interessati. Al fine di garantire la più ampia partecipazione, gli eventi potranno essere seguiti da tutti grazie alle dirette sull'account Twitter (@Pad_Ita2015 – https://twitter.com/Pad_Ita2015) e sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/padiglioneitaliaexpo2015) ufficiali del Padiglione Italia, l'hashtag di riferimento è #PadiglioneItalia.


 L'incontro di Vercelli, introdotto da Cesare Vaciago, Direttore Generale Padiglione Italia e dall’intervento di Roberto Arditti, Direttore Affari Istituzionali Expo Milano 2015 SpA, prevede le relazioni di Giuseppe De Rita, Presidente del Censis, e di Aldo Bonomi, Direttore di AASTER, Marco Balich, Direttore Artistico di Padiglione Italia.


Seguiranno qualificati esponenti dei territori coinvolti come Costantino Vaia, Presidente “Consorzio Casalasco del Pomodoro”, Alberto Vanelli, direttore Consorzio di Valorizzazione Culturale “La Venaria Reale”, prof. Cesare Emanuel, Rettore dell'Università del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro", Gioacchino Gobbi, Imprenditore titolare “Grivel”, Dario Odifreddi, di “La Piazza dei Mestieri”, Matteo Robiglio, direttore di Studio “Tra” (architettura bio-sostenibile), Andrea Di Stefano, responsabile affari istituzionali della Novamont; Giuseppe Berta storico dell’impresa e docente alla Università Bocconi, Marco Revelli, storico e sociologo italiano, Paolo Massobrio, giornalista che si occupa di economia agricola ed enogastronomia, Enrico Camanni giornalista, storico dell’alpinismo Vittorio Bo, fondatore della Casa editrice Codice Genova, Luigi Merlo, Presidente Autorità Portuale Genova, Manuela Arata, Presidente del Festival della Scienza avviato a Genova nel 2003. 


 Il seminario si concluderà con la presentazione del progetto “E015: l’ecosistema digitale per valorizzare le eccellenze dei territori”, sviluppato da Confindustria, Expo 2015 Spa, CCIAA di Milano, Confcommercio, Assolombarda e Unione del Commercio. E015 sarà il veicolo digitale dell’offerta turistica italiana.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it