VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 16 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/01/2012 - Vercelli Città - Economia

VERCELLI - Inceneritore, Veolia minaccia di andarsene e subito scatta la trappola occupazionale - Comprensibili le preoccupazioni del sindacato, ma prima bisogna stabilire se il termovalorizzatore inquina o no

E se si vuole fare una (vera) raccolta differenziata, che sarebbe a sua volta foriera di occupazione - Grazia Camellini e Luca Trinchitella chiedono al Consiglio Comunale di Vercelli decisioni chiare




VERCELLI - Inceneritore, Veolia minaccia di andarsene  e subito scatta la trappola occupazionale - Comprensibili le preoccupazioni del sindacato, ma prima bisogna stabilire se il termovalorizzatore inquina o no
Per Cgil, Grazia Camellini



Questa mattina si è svolto presso l’Unione Industriale Valsesia-Vercelli l’incontro tra le OO.SS. Confederali e di Categoria  CGIL e UIL e i responsabili di Veolia, la società gestore dell’inceneritore di Vercelli. Nel corso dell’incontro  Veolia ha dichiarato l'intenzione di dismettere la gestione dell’impianto di Vercelli alla scadenza naturale del contratto con Atena, ovvero il 28 agosto 2012.


La scelta è frutto di un piano industriale aziendale che vede la  dismissione degli investimenti della multinazionale Veolia in tutto il territorio nazionale scelta che si inquadra in una strategia di allocazione di investimenti in paesi con una previsione di di crescita ed una possibile ripresa economica che per gli investitori della società non sono ravvisabili per l’Italia.


Il Sindacato, nel prendere atto di quanto comunicato ha espresso tutta la sua preoccupazione per le innegabili negative ricadute sul territorio nazionale e soprattutto per quelle locali. La ricaduta sul piano occupazionale riguarda il taglio di ulteriori 50 posti di lavoro, (nel sito sono impegnati 25  lavoratori diretti e altrettanti in appalto ) mentre dal punto di vista ambientale la ricaduta negativa riguarda la gestione dei rifiuti,  dato che fino ad oggi non vi è stata una scelta politica precisa da parte dell’Amministrazione comunale di Vercelli, di quella provinciale e della Regione Piemonte. Il Sindacato da tempo ha sollecitato risposte ed azioni al Sindaco di Vercelli  finora mai arrivate,  e comunque sempre e solo  scaricate  sulla Regione per le attese indicazioni sul tema inceneritore.


Alla fine di Agosto, quindi, quale sarà la destinazione dei lavoratori?


Saranno trasferiti ad altra azienda? Come si gestirà il rifiuto residuo indifferenziato?  con quali costi?


Ci auguriamo  che di fronte alla drammaticità del problema occupazionale e della certezza di dismissione dell'impianto il giorno 24 gennaio prossimo in occasione del Consiglio Comunale di Vercelli convocato sull’argomento la giunta e il Sindaco assumano decisioni chiare ed utili a risolvere i problemi aperti. Le Segreterie Confederali e di Categoria di CGIL e UIL chiederanno immediatamente  al Prefetto di Vercelli di convocare con urgenza un tavolo di confronto con tutti i soggetti interessati e responsabili al fine di garantire al personale prospettive chiare per il loro futuro lavorativo ed al territorio vercellese le condizioni  necessarie ad una corretta e sicura gestione del trattamento dei rifiuti indifferenziati.



Per Cgil, Grazia Camellini 


Per Cisl, Luca Trinchitella


Luca Trinchitella
Luca Trinchitella


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it