VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 29 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/07/2013 - Vercelli Città - Società e Costume

VERCELLI - In Val Veny: una bellissima giornata di sole e uno stupendo panorama sul gruppo del Monte Bianco

Dopo la suggestiva salita notturna al Palon di Resy in Val d’Ayas, il programma della Commissione Escursionismo del C.A.I. vercellese prosegue con l’escursione inserita nell’elenco delle iniziative ufficiali per i festeggiamenti dei 150 anni






VERCELLI - In Val Veny: una bellissima giornata di sole e uno stupendo panorama sul gruppo del Monte Bianco
Il gruppo sul Mont Fortin

Giornata memorabile per l’affiatato gruppo di escursionisti del C.A.I. Vercelli in Val Veny, domenica 21 luglio scorso. Dopo la suggestiva salita notturna al Palon di Resy in Val d’Ayas, il programma della Commissione Escursionismo del C.A.I. vercellese prosegue con l’escursione inserita nell’elenco delle iniziative ufficiali per i festeggiamenti dei 150 anni del Club Alpino Italiano. E quale miglior scenario si sarebbe potuto scegliere se non quello del Monte Bianco?  La giornata si è svolta nel migliore dei modi, complice il bel tempo. Sole e aria fresca hanno accompagnato il gruppo che ha salito in Val Veny, da La Visaille (m. 1.600), sotto il Lago Combal, in parte sul sentiero del Tour del Monte Bianco, in parte sull’Alta Via n. 2, il Mont Fortin (m. 2.758) per poi effettuare la traversata lungo il versante della Valle des Chavannes all’omonimo colle e scendere al Rifugio Elisabetta Soldini (m. 2.197) nella piana del Combal. Il percorso si è snodato su sentieri – balconata che hanno permesso di avere sotto gli occhi quasi per tutto il giorno le cime del Bianco. La salita al Mont Fortin è stata varia e piacevole, in quanto il sentiero ha condotto il gruppo in maniera costante, lungo pendii ricchi di vegetazione e fiori, sotto alla cima frastagliata della cresta del Mont Fortin, fino al colle che ha donato la vista dall’alto della piana del Combal, di origine chiaramente glaciale ma dall’aspetto alluvionale, dei Laghi del Miage e di ciò che resta dell’omonimo ghiacciaio. Ultimo tratto più roccioso e con terreno un po’ più sdrucciolevole e si è arrivati in cima al monte, dove si trovano i resti di uno dei numerosi fortini della zona, costruiti e utilizzati nella II Guerra Mondiale. Incantati gli escursionisti si fermano ad ammirare il massiccio del Bianco, con le sue cime e le sue creste, i suoi ghiacciai e le sue guglie, e il racconto della celebre prima salita al Monte Bianco nel 1786 su iniziativa del medico ginevrino Horace-Benedicte De Saussoure per opera dei giovani Pacquard e Balmat porta la memoria ai tempi passati… Pausa pranzo con vista e ripresa del cammino lungo le pendici del Mont Percè fino al Colle des Chavannes, una passeggiata in un paesaggio incantato, reso vivace dal contrasto dei colori del verde del prato, dell’azzurro carico del cielo, del grigio delle nuvole e del bianco della neve, il tutto impreziosito dagli accesi colori delle diverse varietà dei fiori. Dal colle rapidamente si scende alla piana del Combal e si risale al Rifugio Elisabetta per fermarsi a godere, con la luce ancora forte del sole, di un attimo di tranquillità in compagnia, davanti ad un tanto fresco quanto atteso boccale di birra… I ghiacciai de Lex Blanche e del Petit Mont Blanc riempiono gli occhi degli escursionisti e riportano in mente a chi già dieci, quindici o venti anni prima ha trascorso qualche giornata in questa valle, con base per le escursioni proprio il Rifugio Elisabetta, di come i medesimi ghiacciai fossero molto più estesi verso valle, verso la piana del Combal. La giornata - purtroppo! – volge al termine, rinfrescata da alcune gocce di pioggia lasciate cadere dai nuvoloni che pian piano sono avanzati nel pomeriggio dalla Francia. Il programma di escursioni della Commissione Escursionismo del C.A.I. Vercelli prosegue ora con il consueto trekking di agosto, dal 5 al 9 quest’anno, Giro del Monviso, il gruppo è ormai pronto a partire…E al ritorno è già pronta l’escursione di settembre: 1 settembre Ghiacciaio dell’Aletsch, Alpi Vallesi, con panorama sul primo ghiacciaio d’Europa per estensione. L’escursione si svolgerà esclusivamente al raggiungimento del numero minimo di partecipanti necessario per il pullman. Si invitano, pertanto, gli interessati, per non pregiudicare lo svolgimento della giornata che rappresenta davvero un’occasione unica per ammirare un paesaggio patrimonio dell’umanità in via di “cambiamento” (i ghiacciai, si sa, stanno arretrando di molto nell’arco di ogni anno) a rivolgersi ENTRO MARTEDI’ 20 AGOSTO per l’adesione e il contestuale versamento della quota del pullman presso la sede del C.A.I. di Via Stara 1 a Vercelli il martedì e il venerdì dalle 21.15 alle 23 circa, tel. 0161-250207, e-mail info@caivercelli.it, www.caivercelli.it, Fb CAIVercelli.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it