VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 29 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/09/2013 - Vercelli Città - Enti Locali

VERCELLI - Giochi d’azzardo, l’On. Luigi Bobba chiede "forti limitazioni alla pubblicità dei giochi e sostegno agli esercizi che dicono no alle slot machine"

Si chiede anche di vietare sempre e comunque la pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro






VERCELLI - Giochi d’azzardo, l’On. Luigi Bobba chiede "forti limitazioni alla pubblicità dei giochi e sostegno agli esercizi che dicono no alle slot machine"
Giochi d’azzardo

Vietare la pubblicità dei giochi d’azzardo nelle fasce protette; limitare la pubblicità dei giochi on line e sostenere gli esercizi commerciali che rimuovono o non installano le slot machine: queste le proposte contenute in tre emendamenti all’art. 14 della Delega al Governo per la riforma del sistema fiscale e sottoscritti dall’On. Luigi Bobba. I tre emendamenti in questione riguardano la materia dei giochi pubblici’, ovvero slot machine, giochi d’azzardo on line, giochi a premi. Spiega l’On. Luigi Bobba (Pd): “Tre sono le nostre richieste. Innanzitutto, introdurre il divieto di pubblicità di questi giochi nelle fasce protette delle trasmissioni televisive e radiofoniche e vietare sempre e comunque la pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro che inducono comportamenti compulsivi; prevedere una limitazione massima della pubblicità riguardante i giochi on line; introdurre modalità di pubblico riconoscimento e di sostegno agli esercizi commerciali che si impegnano, per un determinato numero di anni, a rimuovere o a non installare apparecchiature



per giochi con vincita in denaro. “La diffusione dei giochi d’azzardo ha assunto proporzioni preoccupanti ed è oramai sotto gli occhi di tutti la dipendenza da gioco che coinvolge 1 milione di persone – aggiunge l’On. Luigi Bobba (PD) - la spesa procapite degli italiani nei giochi è di 1.260 euro, e mentre lo Stato incassa 80 miliardi di euro l’anno, cresce l’indebitamento delle famiglie e si diffondono le ludopatie e il numero dei giocatori patologici. In Parlamento da tempo mi sto battendo, insieme a diversi colleghi di vari partiti, per porre degli argini a tutela dei minori e delle persone più svantaggiate”. “Già durante il Governo Monti – ricorda l’On. Luigi Bobba - abbiamo sollecitato, con apposite Mozioni, un’azione di contrasto reale ai giochi d’azzardo, a partire dalla regolamentazione della pubblicità, così come è stato fatto per tabacco e alcolici, e richiesto una modifica della


normativa al fine di permettere ai Comuni e agli altri enti locali di disciplinare l’ubicazione dei locali e delle sale da gioco, così da vietare l’apertura di tali sale in prossimità di zone ‘sensibili’ come scuole o altri luoghi frequentati prevalentemente dai più giovani. Senza dimenticare i diversi progetti di legge con i quali si chiede di riconoscere il gioco d’azzardo patologico come malattia da inserire nei livelli essenziali di assistenza e di promuovere campagne di informazione nelle scuole”.


On. Luigi Bobba


Deputato PD


Commissione Bilancio


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it