VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 17 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/10/2012 - Vercelli Città - Politica

VERCELLI - Aumenta l’Imu e nel Palazzo è scontro - Bagnasco (Pd): ridurre anche il numero degli Assessori - Pozzolo (AV): basta superstipendi ai Dirigenti e meno soldi agli Assessori - Zanotti (Pdl): colpa del Governo

Massa (Voce Libera): è un fulmine a ciel sereno, ci avevano assicurato il contrario e voteremo no - Ristagno (Idv): colpisce chi ha la seconda casa, che non è certamente ricco; spesso si tratta della abitazione dei genitori o dell’investimento dei risparmi di una vita - Ronco (Lega): è un errore colpire ancora la casa - Cortesi (Udc): il piatto piange -




VERCELLI - Aumenta l’Imu e nel Palazzo è scontro - Bagnasco (Pd): ridurre anche il numero degli Assessori  - Pozzolo (AV): basta superstipendi ai Dirigenti e meno soldi agli Assessori - Zanotti (Pdl): colpa del Governo
Una veduta del Consiglio comunale - repertorio -

Sono tempi difficili. Si fa fatica ad arrivare a fine mese e le tasse flagellano. Il Comune di Vercelli, a sua volta, ha sempre meno finanziamenti dal Governo. Pertanto ha deciso di “ottimizzare”aggiungendo un 0.5 sull’Imu della seconda casa.

Una seconda casa a Vercelli non è cosa necessariamente da ricchi. Anzi, forse la ricaduta è sui meno abbienti.

L’Imu che aumenta non farà che incrementare il trend degli affitti (e sono appunto i meno abbienti che possono permettersi solo di abitare in affitto) e farà deprimere ancor più di quanto sia già depresso il mercato immobiliare. Così chi dovrà venderla per tirare avanti, quella seconda casa, dovrà magari svenderla.

Cosa ne pensano i Capigruppo, cioè i rappresentanti delle formazioni politiche elette in Consiglio comunale?

L’Assemblea cittadina dovrà esprimersi il prossimo 31 ottobre.


La minoranza “cade dal pero” e ammette di avere appreso la notizia dal nostro giornale: “L’ho letto poco fa sul vostro Portale – dichiara Mariapia Massa, capogruppo di Voce Libera - non lo sapevo. Abbiamo avuto le delibere, ma non riguardavano aumenti delle percentuali. Forse ci arriverà un’integrazione. Resto basita perché alla Conferenza dei Capigruppo, Silvano Ardizzone (Direttore Settore Bilancio Finanze e Tributi, n.d.r.) aveva fatto sapere che non erano previsti aumenti. Noi voteremo quindi contro, tanto più che avevamo già presentato un prospetto alternativo, che avrebbe permesso di evitare queste variazioni penalizzanti per i cittadini”.

Decisamente battagliero Emanuele Pozzolo, di Avanguardia Vercellese, che non si limita a recriminare contro il Governo per i minori finanziamenti, ma, sul fronte delle spese, se la prende con le spese per lo stadio Piola (non erano certo queste le “ricadute” sulla città che ci si aspettava dalla Serie B), con gli emolumenti della Giunta ed anche con i superstipendi dei Dirigenti di Palazzo Civico. In un certo senso, però, a lui è andata meglio di tanti altri, perché almeno il Sindaco l’ha avvisato:”Poche ore fa Andrea Corsaro mi ha avvertito della spiacevole necessità davanti alla quale pare trovarsi innanzi l'attuale giunta comunale: ossia, intervenire drasticamente con tagli netti sulle spese del Comune di Vercelli e aumentare l'aliquota comunale dell'IMU sulle seconde case. I numeri sono numeri e i bilanci, si sa, non conoscono sfumature: sicuramente prima di mandare in dissesto il Comune di Vercelli tutti i consiglieri comunali -che saranno chiamati a pronunciarsi sulla delibera che prevederà l'aumento dell'IMU sulle seconde case - dovranno mettersi una mano sul cuore e ragionare al di là degli schematismi di partito. Aumentare le tasse sulle proprietà immobiliari è francamente una vera e propria porcata, soprattutto dopo aver speso soldi pubblici per ristrutturare uno stadio e per finanziare le più disparate attività goliardiche: eppure, essendo giunti a questo momento difficile a causa di decenni di pessima amministrazione partitocratica, ora, giunge il conto salato da pagare. Io, come consigliere comunale eletto dai cittadini, ritengo che - pur essendo troppo facile risolvere i problemi dei bilanci comunali mettendo le mani nelle tasche dei cittadini -, ora, non si possa che dimostrare responsabilità, mettendo da parte ogni superflua divisione politica. Proprio per senso di responsabilità però, prima di votare questo indigesto aumento dell'IMU, chiederò al sindaco Corsaro, al gruppo di Avanguardia Vercellese e a tutto il consiglio comunale di intervenire in modo netto per diminuire, da subito, gli emolumenti degli assessori comunali e per bloccare gli esponenziali aumenti di compensi dei dirigenti comunali: perchè prima di mettere di nuovo le mani nelle tasche dei cittadini, ora, è giunta l'ora irrevocabile che anche la politica sappia darsi una bella regolata. In caso contrario, se questa regolata non avvenisse, sarebbe meglio - per tutti - farsi da parte. Perchè, almeno in questi momenti, un po' di decenza non guasta".

Gabriele Bagnasco, Capogruppo del Partito Democratico espone il suo pensiero: “Valuteremo con attenzione e faremo i dovuti ragionamenti in sede di partito. Certo, se non abbiamo i soldi, bisognerà scegliere dove tagliare e noi proporremmo di estendere il tutto ad un quadro più generale. Bisogna pensare al complesso del bilancio comunale. Noi avevamo già sottoposto il problema dei costi della giunta. Alcuni assessori non sono necessari. Certo, forse sarà piccola cosa, ma bisogna stare attenti a tutti gli aspetti”.

Anche Paola Ronco, capogruppo della Lega Nord resta allibita da quanto comunicato: “Spero non sia così. Non trovo giusto i cambiamenti in corso d’opera. Tassare il bene “casa” non è mai bello. Si sta parlando di una seconda casa a Vercelli e non a Cortina. Vuol dire che lì ci sono i risparmi di una famiglia, oppure potrebbe essere la casa dei genitori che sono venuti a mancare”.

Lo stesso vale per Filippo Ristagno, dell’Italia dei Valori: “E’ un’ingiustizia continuare ad infierire sulla povera gente. Non so ancora come si porrà la minoranza perché non è un argomento che ci è stato annunciato, però voterò contro”.

A spiegare il perché e il per come è Pier Giorgio Fossale, rappresentante di “Noi Ci Crediamo”: “Ad ottobre, improvvisamente, lo Stato ci ha tolto 800mila euro e la Regione ne ha decurtati 300mila in corso d’opera. O si tagliavano i servizi a novembre, oppure bisognava agire sulle entrate. Il Governo sta strangolando i comuni. È un’operazione fatta in modo obbligatorio”.

Coperto e allineato sulle decisioni del Sindaco anche Pier Luigi Cortesi, Capogruppo dell’Udc: voterà come chiede la Giunta, quindi sì all’aumento dell’Imu. Del resto, il piatto piange.

Conclude Francesco Zanotti, portavoce del Pdl che – manco a dirlo – pare fsarsene una ragione e sottolinea: “Purtroppo, è una necessità non voluta dall’Amministrazione Comunale. I trasferimenti da parte del Governo sono minori perché la contabilità dello Stato è in netta difficoltà. Faremo anche delle variazioni di bilancio per far fronte a questo”.

Nel frattempo, ne risentono i cittadini, i lavoratori e i pensionati. Marco Simonelli, Segretario generale Spi (Sindacato Pensionati della Cgil) Vercelli - Valsesia con delega alle trattative sociali, rimarca: “Stiamo aspettando di avere il quadro generale sottomano per valutare come porci in merito a tale aumento”.



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it