VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 14 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




23/12/2011 - Vercelli Città - Economia

VERCELLI - Antonio Bisceglia commenta i recenti provvedimenti governativi che penalizzano fortemente il comparto commerciale

Secondo l’Ascom il “sempre aperti” è una condizione insostenibile per le piccole imprese, che saranno strette nella morsa tra la rinuncia al diritto al riposo e alla vita familiare




VERCELLI - Antonio Bisceglia commenta i recenti provvedimenti governativi che penalizzano fortemente il comparto commerciale
Antonio Bisceglia

Con l’approvazione in data odierna del provvedimento cosiddetto “Salva Italia” , entrano in vigore ulteriori norme che penalizzano fortemente il comparto commerciale (aumento  dei contributi, introduzione dell’IMU, tracciabilità dei pagamenti con conseguenti costi a carico dell’esercente). Inoltre ulteriori e  superflue norme in materia di liberalizzazioni.



“E la prossima volta come faranno a parlare di liberalizzazioni, visto che nel commercio non c’è più nulla da liberalizzare? Infatti il governo Prodi prima, quello Berlusconi poi ed il governo Monti adesso hanno inserito in loro provvedimenti una serie notevole di liberalizzazioni, salvo poi eliminarle tutte in sede di conversione, tutte tranne quelle relative al commercio. ”.


Con amara ironia il presidente dell’Associazione Commercianti provinciale Antonio Bisceglia commenta i recenti provvedimenti governativi per effetto dei quali si potranno tenere i negozi aperti 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno ed inoltre sarà molto più facile aprire ipermercati e centri commerciali.


C’è una cosa che mi fa inorridire e cioè che chiamino liberalizzazione quella che invece è una riduzione in schiavitù di una intera categoria. – continua Bisceglia - Se dobbiamo guardare all’Europa, recepiamone in modo corretto le indicazioni: nessun limite orario giornaliero, e deroghe nelle giornate domenicali e festive, come avviene, ad esempio, in Francia ed in Germania. “


Secondo l’Ascom il “sempre aperti” è una condizione insostenibile per le piccole imprese, che saranno strette nella morsa tra la rinuncia al diritto al riposo e alla vita familiare, da una parte, e la dolorosa rinuncia all’attività, dall’altra. La chiusura di tanti negozi tradizionali non aumenterà la concorrenza e non migliorerà la qualità del servizio. Ma il “sempre aperti” è difficilmente sostenibile anche per le grandi imprese: dovranno fronteggiare, per assicurare una simile tipologia di servizio, costi crescenti, a partire dal costo del lavoro dipendente. Certamente aumenterà l’incertezza dei consumatori che non trarranno vantaggio da aperture “a macchia di leopardo”. “ Insommaconclude Bisceglia – c’è sempre qualcuno, politico o tecnico, che si riempie la bocca parlando di liberalizzazione del commercio, senza in realtà conoscere nulla della reale dinamica della distribuzione in Italia e senza rendersi conto che una cosa è teorizzare da un’aula universitaria, un’altra è vivere la realtà di tutti i giorni. “

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it