VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 26 maggio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/04/2015 - Vercelli Città - Società e Costume

VERCELLI - Amministrazione di sostegno: il nuovo istituto introdotto nel Codice Civile - Ne parla all’Itc "Cavour" il dott. Bianconi Carlo, Giudice presso il Tribunale di Vercelli

L’amministratore di sostegno ha il compito di tutelare gli interessi della persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi



VERCELLI - Amministrazione di sostegno: il nuovo istituto introdotto nel Codice Civile - Ne parla all’Itc "Cavour" il dott. Bianconi Carlo, Giudice presso il Tribunale di Vercelli
Il Dott. Bianconi Carlo

In data 11 marzo 2015, il dott. Bianconi Carlo, Giudice presso il Tribunale di Vercelli, ha sostenuto una lezione inerente all’introduzione nel codice civile del nuovo istituto di protezione civilistica degli infermi di mente denominato amministrazione di sostegno”.

L’amministratore di sostegno ha il compito di tutelare gli interessi della persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi.

La nomina viene fatta dal giudice tutelare del luogo in cui questa ha la residenza o il domicilio. 

Sino all’introduzione della nuova figura dell’amministrazione di sostegno, introdotto nel codice civile con la legge 9 gennaio 2004 n. 6, le uniche due forme legali di tutela dei soggetti totalmente o parzialmente incapaci erano l’interdizione l’inabilitazione.

Queste due misure codicistiche comportavano l’ablazione totale o parziale della capacità di agire, con effetti a volte sproporzionati rispetto alle reali necessità di protezione del soggetto il quale, una volta dichiarato interdetto o inabilitato, finiva con l’essere emarginato socialmente.

Appare opportuno sottolineare, inoltre, che gli istituti in questione fossero finalizzati più alla protezione degli interessi e del patrimonio della famiglia del disabile che all’effettiva cura della sua persona.

Al fine, quindi, di tutelare, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, le persone prive in tutto o in parte di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana, mediante interventi di sostegno temporaneo o permanente”, come recita l’art.1 della L. n. 6/2004, è stata introdotta nel nostro ordinamento la figura dell’amministrazione di sostegno.

Alla luce di quanto sopra, il nuovo art. 404 del codice civile, così come modificato dalla  normativa del 2004, ha introdotto nell'ordinamento italiano una misura alternativa ed ulteriore rispetto alla pronuncia di interdizione e inabilitazione di cui può beneficiare una persona che a causa di un'infermità o per una menomazione fisica o psichica si trova nell'impossibilità, anche parziale o temporale, di provvedere ai propri interessi

Per dare luogo all’amministrazione di sostegno, pertanto, la menomazione subita dal soggetto da tutelare – quali un disabile, un alcolista, un tossicodipendente, un soggetto colpito da ictus cerebrale - richiede, comunque, l’affiancamento di una persona che assista il menomato soprattutto nello svolgimento dei suoi interessi patrimoniali.

Scopo della legge, infatti, è quello di coadiuvare tali persone mediante un amministratore che dia loro sostegno al fine di affrontare problemi concreti come: acquistare, vendere, affittare un appartamento o investire somme di denaro.

Proprio in relazione alle peculiarità del nuovo istituto, l'amministratore di sostegno è nominato dal giudice con decreto in cui va indicato l'atto per il quale è richiesta l'assistenza dell'amministratore.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Vercelli

Tribunale

Amministrazione di sostegno

Itc Cavour

Bianconi Carlo


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it