VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 December 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
19/02/2018 - Vercelli Città - Cultura e Spettacoli

VERCELLI - Al via la nona edizione delle Olimpiadi delle Neuroscienze

Obiettivo principale della competizione è  accrescere fra i giovani l'interesse per la biologia in generale e per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano, l'organo più complesso del nostro corpo


VERCELLI - Al via la nona edizione delle Olimpiadi delle Neuroscienze

Intelligenza, memoria, emozioni, ma anche stress, invecchiamento, sonno e malattie del sistema nervoso.

Questi gli argomenti su cui sono chiamati a cimentarsi gli studenti delle scuole medie superiori in questi giorni in Italia per le Olimpiadi delle Neuroscienze, la International Brain Bee,  cioè una competizione internazionale che mette alla prova i ragazzi di età compresa fra i 13 e i 19 anni sull'affascinante mondo delle Neuroscienze.

Le Olimpiadi, arrivate alla nona edizione e organizzate dalla Università di Catania, prevedono una  fase locale e una nazionale.

Obiettivo principale della competizione è  accrescere fra i giovani l'interesse per la biologia in generale e per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano, l'organo più complesso del nostro corpo.

Come tutti gli anni l’Istituto Professionale Lanino  in questi giorni partecipa alla fase locale:  gli allievi di quinta - Servizi socio-sanitari hanno approfondito lo studio del sistema nervoso all’interno della disciplina di Igiene e Cultura medico- sanitaria, materia professionalizzante del corso di studi.

“Il sistema nervoso è  molto complesso, ma affascinante” – sottolinea la prof.ssa Cinzia Donisotti, referente per il Progetto Olimpiadi delle Neuroscienze.

 “In questi ultimi anni poi le scoperte si sono susseguite e siamo ormai in grado di comprendere in parte  gli incredibili meccanismi della nostra mente.

Pensiamo per esempio agli ultimi studi sull’Alzheimer e sulle demenze: per anni si è pensato che fosse proprio la progressiva degenerazione delle cellule dell'ippocampo la causa della malattia. Studi recenti invece sottolineano l’importanza di altre zone neuronali, responsabili della produzione di particolari neurotrasmettitori.”

 

Nella fase  locale,  che si svolgerà in questi giorni  in Istituto,  dovranno essere  individuati  i cinque  migliori studenti che parteciperanno poi alla fase regionale a Torino presso la facoltà di Anatomia,organizzata grazie alla passione e all’ entusiasmo del prof. Alessandro Vercelli del NICO (Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi) e agli studenti universitari della facoltà.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it