VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 26 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/03/2014 - Vercelli Città - Società e Costume

VERCELLI - "Sochnut, Agenzia ebraica: dal 1923 ad oggi" - Appuntamento con la cultura ebraica, da non perdere

L’incontro è mercoledì 9 aprile alle ore 20, presso la sala CSV di Corso Libertà 72 a Vercelli






VERCELLI - "Sochnut, Agenzia ebraica: dal 1923 ad oggi" - Appuntamento con la cultura ebraica, da non perdere
Claudia De Benedetti,la Presidente della Sochnut Italia

Relatrice della conferenza, dal tema “Sochnut - Agenzia Ebraica per Israele. Da 85 anni a fianco degli ebrei di tutto il mondo. Storia, sogni e vittorie di una istituzione”,  sarà la Presidente della Sochnut Italia, Claudia De Benedetti (già Presidente della "Fondazione arte, storia e cultura ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte orientale", consigliera dell’Unione delle comunità ebraiche italiane nonchè membro del Congresso ebraico europeo).



Ma cosa si intende, precisamente, quando si parla di Sochnut?


«L'Agenzia Ebraica (Sochnut Yehudit in ebraico) è una organizzazione sionista fondata nel 1923 per rappresentare la Comunità Ebraica della Palestina – spiega il socio di Italia-Israele Vercelli, Pasquale De fazio – e sotto la guida di Ben Gurion provvide a fornire la popolazione di strutture idonee, quasi statuali, compresa la protezione armata, durante il Mandato Britannico sulla Palestina, dopo la Prima Guerra mondiale. Divenne un quasi Stato, con funzioni non solo di rappresentanza nei confronti degli Inglesi, ma anche di contrasto nei confronti di minacce che da più parti venivano portate agli Ebrei, non ultimo il divieto imposto alla immigrazione ebraica da parte delle Autorità. Si occupò, tra l'altro di acquisire terre per i coloni, di favorire l'immigrazione clandestina e di integrare i nuovi immigrati, sopravvissuti alle persecuzioni ed in gran parte reduci dai campi di sterminio nazisti. Organizzò anche la Brigata Ebraica, che combattè contro i tedeschi a fianco degli Alleati. Svolse così bene il suo compito che, il 14 maggio 1948  (proclamazione dello Stato di Israele) gli Ebrei – a differenza degli arabi - avevano già uno Stato funzionante ed efficiente. Oggi l'Agenzia Ebraica per Israele, ancora funzionante, si occupa di favorire l'immigrazione di Ebrei, molti dei quali perseguitati in varie parti del mondo, e di curarne l'integrazione in Eretz Israel».


Alcuni esempi concreti?


Claudia De Benedetti precisa: «L’Agenzia è l’istituzione che più di ogni altra rappresenta l’identità degli ebrei nel mondo, che sta assistendo le popolazioni ebraiche di Odessa e Kiev, di Sebastopoli e Lvov. L'Agenzia, come sempre nei suoi oltre 80 anni di vita, sta affrontando una sfida ardua, certa di poterla vincere con caparbietà e determinazione. L’aliyah – l’immigrazione in Israele -  dalle zone minacciate dalla guerra civile, in Ucraina come in Venezuela, o dall'antisemitismo, in Ungheria come in Francia e nei paesi nordici, impone la responsabilità di predisporre piani di emergenza sempre adatti ad accompagnare l’ondata di nuovi immigrati nel difficile percorso d’inserimento in una società nuova, per garantire l’insegnamento dell’ebraico e l’addestramento professionale e soprattutto il superamento di lacune culturali, educative ed economiche.


 Non si tratta solo di malta e mattoni: i centri dell’Agenzia Ebraica offrono ai nuovi arrivati gli strumenti di cui hanno bisogno per conquistare l’indipendenza e adattarsi alla loro nuova vita in Israele. Detto questo, la conferenza illustrerà tutte le attività attualmente svolte dall’Agenzia, attività che non consistono esclusivamente nella predisposizione delle condizioni adatte all’aliyah!».


Un tema decisamente affascinante, che – come sottolineato dal Vice Presidente di Italia-Israele Vercelli Thomas Gazit – è, in molti casi, poco conosciuto ed approfondito dagli stessi sionisti. Un tema che attraversa tutto il Novecento mediorientale, tra politica e  tradizione culturale. Alle radici dell’ebraismo, alle radici dello Stato di Israele.


Ru.Ma.


***


Se ti piace VercelliOggi.it seguici anche su Facebook.


Clicca “mi piace” sulla nostra fan page:


https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl


e offrici la Tua amicizia sulla pagina dei nostri Redattori:


https://www.facebook.com/vercellioggi dialogheremo meglio e più tempestivamente; potremo ricevere le Tue osservazioni su ciò che scriviamo e pubblichiamo: è una cosa che ci aiuta molto a migliorare ancora la qualità del nostro servizio.


Per tenerci sempre in contatto, possiamo scambiarci opinioni nel nostro Gruppo Aperto, che è la grande “piazza” di Vercelli e provincia dove tutti possono incontrarsi per parlare dei momenti importanti della vita di ciascuno: lavoro, famiglia, sport, cultura, tempo libero, politica.


Ecco dove siamo: https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/


Ti aspettiamo e ricorda:


mi piace” su https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl


Amicizia su    https://www.facebook.com/vercellioggi


Piazza con     https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/ .


***


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it