VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 5 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



08/11/2013 - Vercelli - Economia

VERCELLI – Il tour di Expo Milano 2015 fa tappa anche a Vercelli – Una straordinaria vetrina per il Paese e biglietto da visita del Sistema Italia nel mondo

Presentato presso il Teatro Civico di Vercelli il piano d’azione per far diventare Expo Milano e il Padiglione Italia un esempio di gestione virtuosa





VERCELLI – Il tour di Expo Milano 2015 fa tappa anche a Vercelli – Una straordinaria vetrina per il Paese e biglietto da visita del Sistema Italia nel mondo
La presentazione di Milano Expo 2015

(d.r.) - “Abbiamo deciso di portare queste presentazioni di Expo Milano 2015 non nelle grandi città, ma nei centri periferici che creano e valorizzano l’identità del Paese, e Vercelli è sicuramente uno di questi”. Così ha esordito il direttore di AASTER Aldo Bonomi nella sua presentazione di Expo Milano 2015, Esposizione Universale di natura non commerciale che si terrà tra il primo maggio e il 31 ottobre 2015, per giustificare la scelta del Teatro Civico di Vercelli per la tappa di oggi dell’Expo Tour. Una presentazione ricca, articolata e molto approfondita, che ha visto la partecipazione degli addetti ai lavori, dei rappresentanti delle regioni coinvolte e, oltre alle principali autorità vercellesi come il Sindaco Andrea Corsaro e il Presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti, di alcune personalità illustri, su tutte il sociologo Giuseppe De Rita, Presidente del Censis.



E’ toccato proprio al nostro sindaco aprire gli interventi, con un lungo excursus storico sulla città di Vercelli che è sfociato in un paragone tra il modus operandi della sua amministrazione e gli obiettivi intriseci di Expo Milano. Dopo i saluti delle autorità, culminate con l’invito del Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota a spalmare l’evento su tutta l’enorme area urbana e a porre l’attenzione sul polo agricolo del nord rappresentato non solo dalla Lombardia, ma anche dalla nostra regione.


I numeri di Expo Milano 2015 sono stati forniti dal Direttore Affari Istituzionali Roberto Arditti: 138 paesi che hanno dato adesione per un totale di investimento pubbico e privato che supera il miliardo di euro. Battuta anche Shangai con l’Expo 2010 e le previsioni dicono che i visitatori saranno circa 21 milioni, di cui 7 sbarcheranno dall’estero. “I risultati hanno superato le aspettative – dice Arditti – ma ora bisogna far sì che tutti i giocatori trovino lo spazio nella partita e gli investimenti vadano a buon fine”.


Il cuore delle presentazioni, introdotte dal Direttore Generale Padiglione Italia Cesare Vaciago, si è raggiunto con l’intervento di  Giuseppe De Rita, che giustifica così i tentennamenti iniziali a seguito all’assegnazione all’Italia dell’Esposizione Universale: “Si è perso del tempo per motivi di government, perché si pensava che, al contrario della Cina, sede dell’Expo 2010, l’Italia non avesse nulla da celebrare a confronto delle economie in via di sviluppo. Come potevamo rivaleggiare con la potenza cinese? La risposta non sta nell’opulenza – spiega il sociologo – ma nell’esaltazione dei valori che, in questi momenti di crisi, ci rappresentano. Nonostante le difficoltà non siamo regrediti o passati ad uno stadio di post-modernità,  ma abbiamo reagito con tenacia e modernità trovando i valori all’interno della nostra identità. Non saremo un’economia florida come quella cinese, ma siamo un esempio di capacità di reazione agli imprevisti”.


Efficace anche l’intervento di Aldo Bonomi, che ha spiegato come i contenuti, il software del Padiglione Italia e di Expo 2015 sia ancora in fase di definizione, con la grossa responsabilità/possibilità di essere la prima Esposizione all’interno della crisi globale, per cui non a caso si è scelto un paese come il nostro, simbolo della capacità di adattamento. “Per una volta uno dei temi sarà anche, stranamente ma efficacemente, il concetto di limite”, conclude.


Dopo la presentazione dello splendido progetto artistico del Padiglione Italia a cura del Direttore Marco Balich, tra i tanti  interventi della giornata ha guadagnato applausi a scena aperta quello del Rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel, che, non senza una vena di polemica costruttiva ha affermato: “non dobbiamo correre il rischio di far diventare l’Esposizione una semplice vetrina. Dobbiamo caricarla di contenuti efficaci che coinvolgano tutto il Sistema Paese, non solo la città ospitante e che portino qualcosa di concreto all’interno e all’infuori di esso”.


Dopo gli interventi grosso spazio è stato dato ad un arricchente dibattito tra i convenuti, che ha dimostrato in crescente interesse verso la manifestazione. Nel pomeriggio invece si è parlato dell’ecosistema digitale E015, un mondo che rende chi ne usufruisce più visibile e renderà più fruibili i servizi di Expo Milano per tutta l’utenza.


La nostra città dovrebbe dunque essere orgogliosa di essere stata vetrina di un evento di tale portata, a manifestazione della centralità che Vercelli ancora possiede all’interno di una regione che sicuramente avrà molto da offrire all’Esposizione Universale del 2015.

Guarda anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=VERCELLI_-_&id=52002&id_localita=48 

 

 

 

Carlo Riva Vercellotti
Carlo Riva Vercellotti
Il Sindaco Andrea Corsaro
Il Sindaco Andrea Corsaro
Il Prefetto Salvatore Malfi
Il Prefetto Salvatore Malfi
Ercole Fossale
Ercole Fossale
Luca Pedrale
Luca Pedrale
Piergiorgio Fossale
Piergiorgio Fossale
Luigi Bobba
Luigi Bobba
Roberto Cota
Roberto Cota
Roberto Arditti
Roberto Arditti
Giuseppe De Rita
Giuseppe De Rita
Cesare Emanuel
Cesare Emanuel
Cesare Vaciago
Cesare Vaciago
Aldo Bonomi
Aldo Bonomi
Marco Balich
Marco Balich


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it