VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 8 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



25/01/2012 - Vercelli Città - Politica

VERCELLI - Inceneritore e smaltimento rifiuti, il Capogruppo Pdl, Francesco Zanotti esclama: «Questa amministrazione vuole l’inceneritore, fatevene una ragione!» - La maggioranza boccia la mozione del Pd - GUARDA IL VIDEO IN HOME PAGE

Si è concluso con doppia bocciatura il consiglio comunale che vedeva sul banco degli imputati l’inceneritore. Respinti sia l’emendamento Pozzolo, sia la mozione dei gruppi di minoranza.





VERCELLI - Inceneritore e smaltimento rifiuti, il Capogruppo Pdl, Francesco Zanotti esclama: «Questa amministrazione vuole l’inceneritore, fatevene una ragione!» - La maggioranza boccia la mozione del Pd - GUARDA IL VIDEO IN HOME PAGE
Il Consiglio Comunale odierno



Aggiornamento ore 19.15 - Si è concluso con doppia bocciatura il consiglio comunale che vedeva sul banco degli imputati l’inceneritore. Respinti sia l’emendamento Pozzolo, sia la mozione dei gruppi di minoranza. In un’atmosfera da stadio, con tanto di urla, la maggioranza ha rimarcato la posizione espressa da Zanotti che vede una proroga dell’autorizzazione per il funzionamento dell’inceneritore (non si sa se ancora con Veolia o con un altro gestore). Questo fino al 2015, anno di scadenza dell’Aia. L’impianto potrebbe ospitare il pattume di tutto il quadrante, comprese le città limitrofe a Vercelli. Non demorde il Pd che mira ad un impianto di riciclo pulito, che segua le direttive europee. «Aspettiamo di poterne parlare ancora» dice Nulli Rosso.


 


(s.tre.) - Sulla mozione di gestione rifiuti presentata dai gruppi di minoranza, il Consiglio Comunale ha sviscerato ogni questione riguardante l’inceneritore di Vercelli. Diversi i punti di vista, articolati e talvolta categorici. La premessa proposta dal Sindaco Andrea Corsaro mirava ad una riflessione: «L’Amministrazione a dicembre aveva detto che entro gennaio avrebbe presentato le decisioni che riguardavano i rifiuti e l’impianto di Strada Asigliano. La situazione che si è creata negli ultimi 40 giorni vede un intervento legislativo che va ad incidere in modo determinante sui Servizi pubblici. È un decreto ministeriale che ha come termine di presentazione fine gennaio 2012. È doveroso dire che si devono quindi apporre le opportune verifiche». Continua poi: «L’Amministrazione ha un indirizzo preciso: è orientata alla soluzione di smaltimento con riferimento agli impianti che si avvalorano delle nuove tecnologie. È un servizio di pubblica necessità e non può cessare dall’oggi al domani. Ci siamo fatti carico in tutti i modi di essere pronti ad una discussione, tenuto conto che intendiamo salvaguardare l’occupazione di chi sta lavorando per lo smaltimento rifiuti e siamo propensi a tenere in considerazione questa risorsa facendola svolgere con le migliori tecnologie. Questa va inteso che vanno presi in considerazione i limiti di scadenza e il termine dell’Autorizzazione Integrata ambientale». Insomma, Corsaro ha aperto uno spiraglio per una discussione aperta su tutti i fronti, che magari potesse essere valutata anche in un altro momento alla presenza di tecnici esperti. Gabriele Bagnasco (consigliere del Pd) ha poi ricordato che è opportuno sviscerare bene la questione ed era intenzione sapere quale fosse l’indirizzo della Giunta sul futuro della questione rifiuti. Dopo tutto questo discorso, l’intervento del Consigliere Francesco Zanotti è stato invece chiaro e tagliente come una ghigliottina: «La maggioranza vuole mettere giù le linee per fare un bando e affidare nuovamente una gestione per l’incenerimento con termovalorizzatore». Zanotti, inoltre ha segnalato che non crede alle “favole di Vedelago” (città sede di un Centro Riciclo conosciuto in tutta Italia, n.d.r.) ed è disponibile a valutare come deve essere fatto l’inceneritore perchè non crede che la raccolta differenziata possa arrivare al 100%. Lascia di sasso pubblico e minoranza con l’esclamazione: «Questa amministrazione vuole l’inceneritore, fatevene una ragione!». Gli interventi successivi sono di Mariapia Massa e di Maura Forte che ricordano l’importanza della raccolta differenziata. «Dalla partenza della raccolta differenziata –spiega Massa portando i dati del Covevar - siamo arrivati ad una dimensione ridotta dei rifiuti pro capite. Da 551 kg per abitante all’anno, la produzione stimata scende a 459 kg per abitante all’anno. La produzione complessiva è di circa 78mila tonnellate di rifiuti prodotti in tutta la Provincia. Pensando di arrivare alla percentuale minima del 65% di raccolta differenziata, il rifiuto non differenziato sarebbe di 27mila tonnellate circa, quindi questo è il dato da cui partire». Della maggioranza, Emanuele Pozzolo, tenendo conto delle prossimità di scadenza per la concessione in gestione dell’inceneritore, ha proposto un emendamento che vuole prendere atto del processo di raccolta differenziata e parallelamente valutare le tecnologie di trattamento meccanico – biologiche come le Tmb e di avere un tavolo di concertazione tra sindacati e Atena per favorire sbocchi occupazionali per i lavoratori dell’inceneritore. Il primo cittadino ha poi sottolineato i dati di Vedelago segnalando che non possono risolvere le problematiche vercellesi. La riflessione posta dal Consigliere del Pd Carlo Nulli Rosso è in netta contrapposizione. Essendo stato sul posto, ha avuto modo di vedere come procede il sito di Treviso e pertanto potrebbe essere la soluzione idonea. Inoltre afferma: «Bruciare i rifiuti non è la soluzione. Una volta bruciati cosa ne facciamo di quelle ceneri?».


Al momento, il dibattito è ancora in corso in aula di Consiglio. Seguiranno aggiornamenti


Segue video in homepage


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it