ValsesiaOggi.it
Il primo portale quotidiano di Valsesia e Valsessera
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 30 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




05/06/2019 - Valsesia e Valsessera - Mondi Vitali

VALSESIA - MusicAltura estate 2019

escursioni guidate, musica, arte e degustazioni






VALSESIA - MusicAltura estate 2019


Tutto è pronto per la Rassegna MusicAltura Valsesia, un valzer di eventi che si svolgeranno per tutta l’estate su tutto il territorio della valle. Rispetto alle passate edizioni, caratterizzate da escursioni guidate e musica, quest’anno sono stati pianificati ristori e degustazioni di prodotti tipici delle varie località come il rugacc di Campertogno, gli sparoi di Carcoforo, le differenti tome dei vari alpeggi, l’amaro Lyskamm.

Inoltre sono previste le mostre d’arte di Monica Mazzone ed Eliseo Stefan (Camasco domenica 30 giugno e Carcoforo domenica 7 luglio), la mostra fotografica di Monica Mazzone (Campertogno domenica 11 agosto) e visite all’Ecomuseo di Carcoforo, Museo Etnografico di Riva Valdobbia, Gipsoteca e Museo del marmo finto a Rima, Museo Walser di Alagna Valsesia.

I partecipanti potranno altresì aderire al Concorso fotografico “Art of Nature”, logicamente le fotografie dovranno essere scattate durante i vari appuntamenti di MusicAltura e le migliori 10, determinate in base al maggior numero di like che riceveranno, si aggiudicheranno diplomi e premi. Le fotografie di tutti i partecipanti saranno successivamente esposte nella mostra che verrà allestita in autunno.

 

Il debutto è fissato per sabato 15 giugno alle ore 21.00 a Borgosesia con un concerto di musica classica affidato all’Orchestra di fiati Città di Borgosesia che esibirà un repertorio e non poteva essere differente di Valzer Viennesi” da ballare in piazza. Il concerto che inaugura la Rassegna, preludio delle danze che si svolgeranno nei successivi eventi, sarà presentato dal sindaco, onorevole Paolo Tiramani a conferma della sua sensibilità ed operosità non solo per Borgosesia ma per tutto il territorio della valle.

Sempre a Borgosesia seguirà il secondo appuntamento (domenica 23 giugno) con l’escursione al Monte Tovo e Luvot. Il cammino sarà intervallato da racconti di storia dell’alpinismo mondiale e valsesiano. Il 30 giugno a Camasco, dopo l’escursione al Monte Novesso, Daniele Conserva e i suoi musici con la voce narrante di Alessandro Orsi, esibiranno “Le donne di Fabrizio, tributo a De André.

Gli eventi di luglio saranno caratterizzati dalla musica Folk nei suoi generi Trad, Celtica, Occitana, Piemontese e Francese mentre ad agosto, presso il Teatro Fra Dolcino di Campertogno primeggerà il concerto di musica Jazz con il Max Tempia Quartet Feat e la partecipazione straordinaria di Max De Aloe, considerato l’armonicista jazz numero uno in Italia e tra i più affermati a livello mondiale. Max Tempia volto noto dei teleschermi, è il tastierista abituale del Maurizio Costanzo Show.

La Rassegna calerà il sipario ad Alagna Valsesia con il monte Rosa da cornice, sulle note di J. S. Bach, E. Ysaÿe, N. Paganini del violino (un C. Landolfi del 1750) di Alessandro Perpich.

 

Dunque un’estate Valsesiana all’insegna della natura e della cultura.

L’Associazione Wild, promotrice della Rassegna, ricorda che MusicAltura, quale progetto di eccellenza, ha vinto la VI Call di Hangar Point (Regione Piemonte) e in questo 2019, anno dedicato al cammino, si attesta precursore dei valori del turismo consapevole volto alla riscoperta della natura rispettandone le peculiarità. Una rassegna che valorizza il territorio e promuove sia le grandi realtà imprenditoriali che identificandosi con il territorio stesso colgono il valore economico della cultura, sia le micro aziende agro-pastorali e di ristorazione. Un grazie dunque ai Comuni di Borgosesia, Varallo, Scopello, Piode, Campertogno, Riva Valdobbia, Alagna Valsesia, Alto sermenza, Carcoforo, e alle loro Pro Loco, all’Unione dei Comuni Montani Valsesia, alla Provincia di Vercelli, alle Unpli Vercelli - Valsesia e alla Regione Piemonte che ha concesso il Patrocinio, nonché agli sponsor che con la loro sensibilità e sostegno permettono la realizzazione di questa importante iniziativa.

 

 

Emanuele Valle, direttore artistico della Rassegna evidenzia la valenza della musica suonata immersi nella natura:

Da violinista ritengo che vi sia uno stretto legame tra Natura e Musica. La parola Natura deriva dal latino ed è il participio futuro del verbo “nasci”, “nascere”. A sua volta, Natura è la traduzione del vocabolo greco physis che racchiude in sé tutte le cose che crescono e muoiono senza distinguere quali vivono e quali semplicemente esistono.

Uno dei materiali simbolo che deriva dalla natura è il legno che non solo ci dà la possibilità di scaldarci tramite il fuoco, ma ci nutre anche col suono degli strumenti costruiti con esso. Ecco quindi il collegamento fondamentale, la musica nasce e vive grazie agli strumenti musicali creati dal genio umano con materiali provenienti dalla natura, realtà fenomenica da cui la musica ha origine in maniera primordiale.

In Italia siamo estremamente fortunati ad avere la grande scuola di liuteria che a partire dalla fine del 600 ha avuto artisti come Stradivari, Guarnieri e Gagliano i quali hanno saputo creare violini, che sono capolavori artistici unici ed insuperabili dal valore inestimabile. La loro peculiarità risiede nel suono unico al mondo ed essi rappresentano una delle forme più alte della natura umana. 

Quando Musica e Natura si incontrano, danno vita ad uno scenario di grande fascino nel quale il paesaggio diventa palcoscenico. Assistere ad un concerto in luoghi incantevoli di montagna non solo permette di vivere un esperienza unica ma è anche un’opportunità per trovare nuovi stimoli e guardarsi dentro di se in modo più consapevole. Immersi nella natura i nostri sensi si acuiscono, si diventa parte di essa dando vita a quel fenomeno che D’Annunzio definiva “Panismo”. Da sempre, questo immergersi in un’altra dimensione ha affascinato molti grandi artisti del passato trovando l’ispirazione per i loro capolavori. L. V. Beethoven ne era affascinato a tal punto da cercare in essa il raggiungimento della pace.

Durante il mio percorso da musicista mi sono esibito in numerose sale da concerto e teatri dall’acustica straordinaria tra cui posso citare l’Oriental Art Center di Shanghai, il Sanders Theatre di Harvard o il Paramount Theatre di Boston, ma un esibizione in un luogo immerso nella natura, l’atmosfera che si crea è unica e regala un’esperienza imparagonabile.

 

FINALITA’

La finalità di MusicaAltura, oltre a promuovere il territorio, è di creare nuovi ponti tra il pubblico e la musica, sensibilizzando alle tematiche ambientali soprattutto in questo momento storico in cui sono di grande attualità e importanza. A tal fine abbiamo individuato due generi che maggiormente si legano alla montagna: la musica classica e la musica popolare.

Nella musica classica la montagna rappresenta un esperienza di arricchimento interiore, l’unione fra cielo e terra in un età in cui gli dei non abitano più sull’ Olimpo, non a caso la nascita dell’alpinismo viene datato a fine 700 quando la montagna non è più vista come ostacolo alla vita.

Nella musica popolare invece, la montagna assume tratti più goliardici, ci si ritrova per stare assieme ai propri amici e divertirsi. La musica popolare è quindi un mezzo di aggregazione, fatta per essere suonata, ballata e cantata non solo dai musicisti ma con la partecipazione del pubblico che diventa parte integrante dello spettacolo.

 

Emanuele Valle, direttore artistico di MusicAltura

Inizia a suonare il violino a 5 anni, frequenta la scuola media di Borgosesia ad indirizzo musicale diretta dal dirigente Francesco Senatore e dai maestri Romano Beggino e Giulio Tosin. Debutta come solista nell’orchestra da camera Archisieme e vince numerosi concorsi di violino in Italia. Continua gli studi presso il Conservatorio di Novara con il maestro Enrico Groppo e consegue il diploma al Conservatorio di Ferrara sotto la guida del maestro Alessandro Perpich. Ottiene poi il Graduate Performance Diploma presso il Boston Conservatory nella classe di Markus Placci e nel contempo studia privatamente con la violinista Mela Tenenbaum a New York. Attualmente risiede a New York dove svolge attività di concertista e insegnante di violino.

 

 

PROGRAMMA

 

sabato 15 giugno ore 21.00 Borgosesia, p.zza Mazzini

Concerto “Valzer Viennesi in Piazza” - Orchestra di fiati Città di Borgosesia.

 

domenica 23 giugno ore 9.30 Ritrovo Borgosesia, fraz. Foresto

Escursione guidata, con racconti di storia dell’alpinismo mondiale e valsesiano, al Monte Tovo e Luvot (pranzo al sacco).

Ore 17.00 Costa di Foresto, Agriturismo Dafne - Merenda sinoira (salumi tipici, sottaceti, bagnetto al verde, acciughe sott’olio, frittatine, tome, caprini).

 

domenica 30 giugno ore 9.30 Ritrovo Varallo, fraz. Camasco

Escursione guidata “ A cavallo di Valsesia e lago” - Monte Novesso;

Ore 13.00 ristoro La Baita dei Pittori (antipasti - ravioli alla saleggia - tome pastore alpe Ranghetto) Degustazione gratuita amaro Lyskamm

Ore 14.30 Musica d’autore “Le donne di Fabrizio” tributo a De André con Daniele Conserva e i suoi musici, voce narrante Alessandro Orsi;

Mercatino prodotti tipici, giri a cavallo;

MOSTRA d’ARTE di Monica Mazzone ed Eliseo Stefan.

 

sabato 6 luglio ore 14.30 Ritrovo Carcoforo - Parco Naturale Alta Valsesia

*** Escursione guidata al colle d’Egua; cena e pernottamento al rifugio Boffalora.

 

domenica 7 luglio ore 9.30 Ritrovo Carcoforo - Parco Naturale Alta Valsesia

Escursione guidata “Sulle tracce dei Walser”;

Ore 13.00 ristoro presso il rifugio Boffalora (polenta cuncia, polenta e spezzatino, formaggi locali) Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Folk con il Duo Chabretas Lombardo- Zolt;

Ore16.30 Centro Trasinera di Carcoforo - degustazione prodotti tipici di Carcoforo (sparoi salati e dolci, formaggi); Esibizione del Duo Chabretas;

Visita ECOMUSEO e MOSTRA d’ARTE di Monica Mazzone ed Eliseo Stefan.

 

domenica 14 luglio ore 9.30 Ritrovo Scopello

Escursione guidata “Oltre la linea insubrica”- Cima Ometto;

Ore 13.00 ristoro ristorante Campo con specialità Valsesiane e Valsesserine (salame artigianale, paletta al crudo, toma giovane del Giacomone alpe Faller - polenta e stracotto, verdure grigliate - torta casalinga) Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Folk delle 4 provincie con il Duo Ferrarresi - Domenichella.

 

domenica 21 luglio ore 9.30 Ritrovo Ca Janzo (Riva Valdobbia)

Escursione guidata “Sui sentieri dei migranti”; Visita MUSEO ETNOGRAFICO WALSER;

Ore 13.00 ristoro alpe Peccia (grigliata carni locali, toma del pastore alpe Maccagno)

Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Melodie e canti dalle montagne del mondo con il Trio Passamontagne.

 

domenica 28 luglio ore 9.30 Ritrovo Rima (Alto Sermenza) - Parco Naturale Alta Valsesia

Escursione guidata “Il balcone di Rima;

Ore 13.00 ristoro rifugio Vallé (polenta cuncia, polenta spezzatino, dolce fatto in casa)

Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Musica Celtica con i Sheegoolah;

Dalle ore 15.00 a Rima visita museo Gipsoteca e del marmo finto; Mercatino prodotti tipici.

domenica 4 agosto ore 9.30 Ritrovo Piode, alpe Meggiana

Escursione guidata “Il passaggio di Fra Dolcino”, salita Cima Bo Valsesiano;

Ore 13.00 ristoro all’alpe Pizzo (salamelle alla griglia, polenta e spezzatino, tome d’alpeggio)

Ore 14.30 Concerto Musica Occitana - Franco-provenzali - Francesi con i Blu l’Azard.

 

sabato 10 agosto ore 21.00 Ritrovo Campertogno, Teatro Fra Dolcino

Concerto Jazz con Max Tempia Quartet Feat e la partecipazione straordinaria di Max De Aloe;

MOSTRA FOTOGRAFICA “Radici” di Monica Mazzone.

domenica 11 agosto ore 9.30 Ritrovo Campertogno, p.zza Alpini

Escursione guidata “Sentieri dell’arte” (cappelle, santuario del Callone affreschi XIII sec);

Ore 13.00 ristoro alpe Argnaccia (antipasti a buffet, rugacc, tome la “Truna”)

Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Musica Trad con Filipelli e Lombardo;

Ore 19.00 in piazza Campertogno specialità “Rustida” Pro Loco Campertogno e Cureggio

sabato 17 agosto ore 18.00 Ritrovo Boccioleto

*** Escursione guidata al Chiar di Luna; cena e pernottamento al rifugio La Baita - Alpe Seccio.

 

domenica 18 agosto ore 9.30 Ritrovo Boccioleto

Escursione guidata “Sentiero dell’arte” (oratorio san Lorenzo XIV sec.);

Ore 13.00 ristoro rifugio La Baita (aperitivo di benvenuto - lardo d’Arnad alle spezie, speck IGP Trentino Alto Adige, salame felino, peperoni in bagna cauda, tortino zucchini e fontina con crema di piselli, tomino elettrico, toma - risotto funghi porcini - maialino pancettato, polentina e fascetta di fagioli - bunet) Degustazione gratuita amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Musica Folk Piemontesi - Francesi con il Duo Trallallà.

 

domenica 25 agosto ore 9.30 Ritrovo Alagna Valsesia, loc. Wold

Escursione guidata “Sentiero glaciologico nella valle sospesa”;

Ore 13.00 Ristoro Rifugio Crespi - Calderini all’alpe Bors (polenta cuncia, polenta e selvaggina, formaggi) Degustazione gratuita formaggi, salumi, del pastore alpe Bors; amaro Lyskamm;

Ore 14.30 Concerto Musica Classica con il violinista Alessandro Perpich;

MUSEO WALSER (Alagna. loc. Pedemonte) aperto sino le ore 18.00.

 

PARTECIPAZIONI GRATUITE ad esclusione dei ristori ed eventi contrassegnati ***

 

Per info ed iscrizioni, associazionewild@gmail.com 

 

 

 



Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it