VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 24 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




18/12/2019 - Vercelli Città - Enti Locali

TRUCIOLI, LA COMMISSIONE DEL COMUNE APPROVA LA RICHIESTA ANCHE DI VIS - Nonostante i pretoriani della Giunta siano coricati sulla linea del Gauleiter, i Consiglieri seguono il 'Principio di precauzione'

Dal bunker piastrellato a nuovo, ma senza Inernet, per tutto il giorno velate minacce di portare la fabbrica della formaldeide altrove - Ma la gente le prende per promesse - Forse, queste almeno, saranno mantenute?






TRUCIOLI, LA COMMISSIONE DEL COMUNE APPROVA LA RICHIESTA ANCHE DI VIS - Nonostante i pretoriani della Giunta siano coricati sulla linea del Gauleiter, i Consiglieri seguono il 'Principio di precauzione'
Oggi riunita in Comune la Quinta Commissione Permanente -

Dicono che, nelle ultime 24 ore, dal suo bunker tutto piastrellato a nuovo, ma senza internet perché gli hacker hanno picchiato duro, mandi messaggi sordi e irosi.

***

Un piccolo inciso: più che altro, gli hacker hanno aggredito una struttura rivelatasi imbelle; come picchiare un bambino che stesse facendo la cacca.

***

Ma torniamo al Gaulaiter di ghiaccio, il Gauleiter del Reichsgau di Corso Palestro.

Dopo il delitto di lesa maestà di ieri in Conferenza dei Servizi, i bene informati dicono che abbia passato la giornata di oggi a lasciare che filtrassero, dall’angolo delle labbra, avvertimenti – forse, nelle intenzioni – minacciosi.

E qualcuno avrebbe capito una cosa del genere: abbiamo tanti altri posti dove mettere l’impianto dei trucioli, se a Vercelli ci fate incavolare.

***

Uno normale, al solo sentire cose simili, proromperebbe in una sana e liberatoria risata.

Un po’ come quella riservata da Totò all’Onorevole Trombetta, chiosata dall’immortale “Ma mi faccia il piacere”.

Ma forse su qualcuno hanno fatto presa.

Ma andiamo con ordine.

***

OGGI, APPROVATA DALLA QUINTA COMMISSIONE LA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE SULLA V.I.S.

 

Bisogna sapere che il Consiglio Comunale di domani, 19 dicembre, sarà chiamato a votare una deliberazione proposta da questi Consiglieri di Opposizione:

Roberto Scheda, Paolo Campominosi, Andrea Conte (Voltiamo Pagina); Alberto Perfumo e Renata Torazzo (SiAmoVercelli); Michelangelo Catricalà (Movimento5Stelle).

Cosa si vuole stabilire, decidere, con questa proposta di deliberazione?

Si vuole che la progettata fabbrica dei pallet che Iren vuole mettere a Vercelli, tramite Atena Asm, sia sottoposta non soltanto alla Valutazione di Impatto Ambientale.

Quella l’ha già disposta ieri la Conferenza dei Servizi, in Provincia (si veda l’articolo collegato, in alto nella pagina).

Si chiede anche la procedura – aggiuntiva – di Valutazione di Impatto Sanitario.

Una cautela che non è pensata a caso, ma si rifà a princìpi sanciti dall’Unione Europea, in particolare: il Principio di precauzione è previsto dal regolamento unione europea, citato nell’articolo 191 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (UE), il suo scopo è garantire un alto livello di protezione dell’ambiente grazie a delle prese di posizione preventive in caso di rischio”.

Così dicono i proponenti.

Il testo integrale del documento è proposto al termine dell’articolo.

***

Prima che una proposta di deliberazione sia discussa dal Consiglio Comunale, deve ricevere il parere della Commissione Consiliare permanente che si occupa della materia.

In questo caso, la Quinta, Ambiente, presieduta da Stefano Pasquino.

E siamo, quindi, ad oggi pomeriggio, ore 17 a Palazzo Civico.

La Giunta manda a farsi rappresentare l’Assessore Patrizia Evangelisti; non manca il Dirigente di Settore, Pino Scaramozzino.

La discussione è, invero, assai pacata.

La botta di ieri in Conferenza dei Servizi non è passata inosservata.

Né i Consiglieri, né il Presidente, dicono cose che suonino come una bocciatura dell'idea.

Ci sono distinguo sui termini (ad esempio: non “impegna” Asm a richiedere la Vis, ma “invita”); questioni – a modesto parere di chi scrive - facilmente superabili con qualche emendamento domani, in aula, se si volesse così procedere.

Se il Pd di Alberto Fragapane è sulla linea dell’astensione, Carlo Nulli Rosso, invece, propende per un voto a favore, proprio in ossequio al richiamato principio di precauzione, che potrebbe mettere tutti d’accordo.

***

La discussione tra Consiglieri è inframmezzata da interventi purtroppo sconcertanti di Evangelisti e Scaramozzino, che paiono atteggiarsi a pretoriani di Roberto Conte e di Iren.

Se ne sentono di tutti i colori.

Tentiamo un’antologia.

La Vis è sovradimensionata rispetto alla bisogna; come schiacciare una pulce con una mazza.

La Vis richiede tempo (circa un anno e - pensiamo noi - forse a Padron Iren bisogna obbedire senza indugio, ndr). 

Poi, la più grossa, enorme.

Se li obblighiamo quelli sono ancora capaci che ci fanno causa.

E questa è veramente esilarante (supera anche la metafora della mazza e della pulce) e spiace che sia stata una componente dell’Esecutivo a dire una cosa simile. 

Perchè si potrebbe  concludere che l'Esecutivo di Andrea Corsaro credesse di rendersi lecito divorziare anche da quella parte dell'Elettorato che ha avuto fiducia in loro: soprattutto perchè Vercelli riprendesse a trattare con Iren tenendo la schiena diritta. 

E’ difficile non interpretare simili affermazioni come altro, se non un’acritica adesione ai voleri di Iren.

Come se Atena Asm potesse permettersi di intentare causa (perché, poi?) contro il Comune, e su un argomento come questo.

Visti, tra l’altro, i Patti Parasociali in vigore tra Soci.

***

SE LA GIUNTA E’ CORICATA SU IREN,

I CONSIGLIERI HANNO CAPITO CHE

CON LA SALUTE DELLA GENTE NON SI SCHERZA


Ma ormai – la sensazione è questa – i Consiglieri hanno capito bene, al di là del più che normale confronto tra varie opinioni, tutte plausibili ed ovviamente lecite, che vi è un dato di fondo, radicale e non discutibile.

Impressionano i dati sulla mortalità da tumori della provincia di Vercelli, proprio in questi giorni riportati da Il Sole24Ore nell’ambito della tradizionale ricerca sulla qualità della vita nelle provincie italiane.

Ebbene, Vercelli è al 101° posto su 107 provincie.

Ultima Alessandria.

Ma, attenzione.

Questo è il dato riferito al territorio provinciale.

Isolando i dati comunali, la posizione del territorio rivelerebbe che, ad esempio, non si muore così tanto di tumore ad Alagna, piuttosto che Moncrivello.

Il “peso” relativo è sbilanciato notevolmente sul Comune Capoluogo.

Così come, in provincia di Alessandria, l’incidenza è in gran parte rilevata sul solo comune di Casale Monferrato.

Se da noi il “nemico” è stato soprattutto l’Inceneritore di Via Asigliano, a Casale, come sappiamo, il killer si è chiamato Eternit.

***

Dunque, con una situazione del genere, pensare di portare a Vercelli rifiuti legnosi da tutto il Piemonte perché Iren non sa dove metterli ed installare proprio qui un’industria del genere, è una vera e propria perdita di tempo.

Oggi, poi, anche Pino Scaramozzino ha dovuto ammettere che la formaldeide è stata – nel progetto – tolta dalle colle usate per tenere insieme i trucioli e farne pallet.

Però il problema è che il legno di scarto (mobili vecchi e simili) – il Tecnico, per esemplificare, ha toccato il tavolo attorno al quale erano seduti – è sempre impregnato di formaldeide, che è stata usata per la produzione.

Sicchè, tritando tutto, è di nuovo nelle polveri e poi nei trucioli.

***

Ci assicurano 25 posti di lavoro?

Non valgono uno zero virgola qualcosa in più delle possibilità di morire di cancro.

E, comunque, si vedrà chi, domani, in Consiglio Comunale, sosterrà che non bisogna chiedere la Valutazione di Impatto Sanitario perché è come la mazza contro la pulce, oppure facciamo aspettare troppo i Signori di Iren.

Oggi, con due voti a favore (Andrea Conte e Carlo Nulli Rosso) e tutti gli altri astenuti, la proposta di chiedere anche la Valutazione di Impatto Sanitario è stata comunque approvata.

E pazienza se il Gauleiter si adonta.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it