VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 17 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




13/01/2021 - Vercelli Città - Politica

TRUCIOLI PALLET DI IREN ASM: I VERBALI DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI - Il Comune di Vercelli si accoda alla Provincia - Asl e Arpa rilevano le criticità - Con loro si schierano i piccoli Comuni: Asigliano, Desana, Lignana - Ora la parola al popolo?

C'è chi pensa al ricorso al Tar, altri vorrebbe il Referendum - Strade da scegliere con molta ponderazione, ma la soluzione passa comunque per la mobilitazione popolar: per l'oggi, ma soprattutto per il domani -




TRUCIOLI PALLET DI IREN ASM: I VERBALI DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI - Il Comune di Vercelli si accoda alla Provincia - Asl e Arpa rilevano le criticità - Con loro si schierano i piccoli Comuni: Asigliano, Desana, Lignana - Ora la parola al popolo?
In alto Piero Gaetano Vantaggiato, il Dirigente della Provincia che presiede la conferenza dei servizi - In basso Andrea Corsaro -

C’ è il verbale, ci sono le relazioni di Arpa e di Asl Vercelli.

Quello che è successo in Conferenza dei Servizi il giorno 21 dicembre è già stato, nella sostanza, raccontato dai nostri articoli preparati poco dopo la fine della riunione.

– leggi qui -

L’argomento in discussione, più che noto: il permesso di realizzare, concesso ad Asm Vercelli spa, l’impianto per la lavorazione dei trucioli – pallets, lavorando 110 mila. tonnellate l’anno di rifiuti legnosi.

– leggi qui -


Ora ci sono le verbalizzazioni ed in giornata di domani sarà possibile linkare gli Atti, con un’avvertenza: tutti coloro che vi sono citati (destinatari della pec inviata dalla Provincia di Vercelli) hanno sette giorni di tempo per formulare osservazioni; quindi gli Atti, sia pure in modo poco più che formale, non sono ancora definitivi.

A maggior ragione, non anticipiamo nulla di ciò che domani si potrà leggere integralmente.

Vale però la pena di esaminare questo ritaglio che è – si passi la evidente sovrapposizione – a suo modo “fotografico”.

Da una parte, Asl Vercelli, ed Arpa e, con loro e senza riserve, i tre Comuni di Asigliano Vercellese, Lignana e Desana.

In sostanza, se fosse per loro, prima di incominciare il lavoro dei trucioli – pallets, Asm Vercelli spa dovrebbe spiegare come fa a garantire i limiti (emissioni in atmosfera, riutilizzo delle acque bianche e, soprattutto, le cosiddette “emissioni odorigente”; la puzza) previsti dai Tecnici di Arpa.

Dall’altra parte, il Comune di Vercelli che fa il pesce in barile, dicendo in sostanza (ed anche nella forma) che si rimette alla decisione della Provincia.

Sì, proprio così.

Il Comune Capoluogo nel cui territorio, in quella che Asl chiama la “localizzazione proposta, confinante con altre attività lavorative anche di natura terziaria”, viene catapultato uno stabilimento che lavorerà (lavorerebbe) 110 mila tonnellate l’anno di rifiuti legnosi, si allinea.

Tocca a Pino Scaramozzino rendere questa dichiarazione che, però, possiamo immaginare trovi la sintonia della Giunta del Niente.

Niente fino ad un certo punto: sembra che, quando si tratta di Iren, scattino come molle.

Ora cosa succederà?

E’ assai probabile che, esaminato tutto il poderoso corpus di documenti, l’opposizione a questo sfregio ambientale potrà esprimersi in modo più mirato e, quindi, più efficace.

***

A questo proposito, molte sono le idee che in queste settimane si sono sentite, oltre l’ambito delle forze politiche.

C’è chi pensa ad un ricorso al Tar per opporsi al provvedimento autorizzativo della Provincia; se accolto, l’iniziativa sarebbe, evidentemente, per lo meno sospesa.

Ma non è possibile, al momento e con la lettura ancora “a volo d’uccello” di queste carte (digitali) formulare ipotesi con un capo ed una coda.

***

Altri, invece, negli scorsi giorni ha ipotizzato di ricorrere allo strumento del Referendum consultivo.

Cosa può significare?

Bisogna sapere che lo Statuto del Comune di Vercelli (non si inventa niente, lo prevede il Testo Unico degli Enti Locali, che demanda, appunto ad ogni Comune, di dotarsi di queste disposizioni) prevede che i cittadini possano formulare proposte o dare indirizzi.

Mediante, appunto, lo strumento del Referendum consultivo.

Anche in questo caso, una strada che, al momento, pare ardua.

Vediamo perché.

Intanto, per ottenere l’indizione del Referendum, occorrono circa 3.500 firme di residenti vercellesi.

Ma, fin qui, con un grande lavoro di mobilitazione, si può anche farcela.

Più difficile il secondo step.

Una volta indetto il Referendum, perché sia valido occorre che partecipi al voto almeno il 50 per cento degli aventi diritto.

Una partecipazione decisamente grande.

Però, c’è un però…

Attualmente si sta vivendo una situazione di stallo della politica e dell’Amministrazione.

Le differenze reali sono soltanto di schieramento.

Centrodestra da una parte, Centrosinistra dall’altra.

Ma questi sono, appunto, schieramenti.

I contenuti? La prroposta politica? Le soluzioni per i problemi, quelli di tutti i giorni, così come quelli di prospettiva, di sviluppo?

Sono in larga parte comuni, le scelte politiche sono le stesse: di fatto, non c’è (non si vede) una vera alternativa.

Nel pratico, alcuni esempi.

Il primo: il Coperchio al Centro Nuoto l’ha voluto la maggioranza dell’ex Sindaco Maura Forte e la maggioranza del nuovo Sindaco Andrea Corsaro l’ha mantenuto e, semmai fosse stato immaginabile (ed era difficile) l’ha ancora peggiorato.

I cittadini saranno contenti?

Non si tarderà a saperlo.

E’ assai probabile che non sarà scontento Fratel Marco Ciocca, non sarà scontento il Civ (costruttore del Coperchio) che – forse – si sta preparando a partecipare alla gara per buttare giù il vecchio stabile e realizzare, sempre in Via Baratto, altre due vasche all’aperto.

Soddisfatti con Maura Forte, soddisfatti con Andrea Corsaro.

***

Il secondo: la fabbrica dei trucioli – pallet di Atena Asm Iren.

L’ha voluta la Giunta di Maura Forte (tutti? Non si sa), l’ha confermata la Giunta di Andrea Corsaro.

Di sicuro sarà contenta Iren spa.

Iren contenta con il Centrosinistra, contenta anche con il Centrodestra.

E’ assai probabile che, se l’Associazione tra Imprese costituita da San Germano spa, Asm Vercelli spa e Coop. Rimeco si aggiudicherà la gara per i servizi di raccolta e smaltimento rifiuti nei Comune del Covevar (tutta la provincia, tranne il Capoluogo e Borgosesia) tanti nel Centrodestra saranno contenti. E vedremo perché.

***

Il terzo: la situazione del Cavalcavia di Corso Avogadro è precipitata?

Anche qui, non si vedono le differenze tra prima e dopo il giugno 2019.

***

Il quarto: l’annoso problema dei doppi e tripli incarichi ad alcuni Dirigenti del Comune.

E’ stata una prassi addirittura statuita dalla Giunta Corsaro II.

La Giunta di Maura Forte non ha (non è riuscita, perché qualcuno della maggioranza ci ha provato seriamente) cambiato le cose di una virgola.

Ed ora, con il ritorno del Centrodestra e del “padre” dei doppi incarichi, siamo, naturalmente, alla giulebbe: doppi, tripli e multipli incarichi, tutti retribuiti.

E si potrebbe continuare.

***

Il problema, dunque, sembra questo: come si può fare a costruire una vera alternativa, rompendo il pendolarismo tra Centrodestra e Centrosinistra?

***

Alle forze politiche la risposta.

Soprattutto a quelle forze politiche, civiche ed alternative, che non sono (ancora, almeno) iscritte al club degli amici di Iren.

Ma, qualsiasi risposta si voglia immaginare, il denominatore comune può essere uno solo: il coinvolgimento del popolo.

E, forse, il modo migliore per incominciare, potrebbe proprio essere il Referendum: anche se la strada è tutta in salita, il tempo per fare le cose per bene, per una volta, c’è.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it