VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 16 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




06/04/2021 - Vercelli - Enti Locali

TRIPPA PER I GATTI / 745 - Coperchio, per il collaudo lavori converrà chiamare l'esorcista - Finisce in Concordato Preventivo anche la De Vivo di Potenza - Nessuno, con il cantiere al rallentatore, ne ha mai parlato - Avanti per il rotto della cuffia

E’ sempre stata e resta una scelta dannosa per il nuoto e per la città, sia quando la compì la Giunta di Maura Forte, sia ora che l’ha confermata la Giunta del Niente di Andrea Corsaro, che ha delegato all’incombente il Vice Sindaco e Assessore alle Piscine, il lucidissimo e sagacissimo Massimo Simion.




TRIPPA PER I GATTI / 745 - Coperchio, per il collaudo lavori converrà chiamare l'esorcista - Finisce in Concordato Preventivo anche la De Vivo di Potenza - Nessuno, con il cantiere al rallentatore, ne ha mai parlato - Avanti per il rotto della cuffia

Come non è mai stato difficile immaginare, anche l’Impresa De Vivo di Potenza, capofila nell’appalto per la costruzione del “coperchio” al Centro Nuoto,

ha dato forfait, portando i libri in Tribunale.

La procedura, tecnicamente, si chiama di “concordato preventivo in bianco”.

Cioè non si dice (prima) se i creditori prenderanno il 30, 20 o altro per cento dei crediti vantati.

E’ la seconda azienda che va in procedura

mentre è in corso l’esecuzione dei lavori in questo cantiere che, per la verità, con le vicissitudini delle rispettive Imprese edili non c’entra nulla: vi si trova coinvolto.

Cioè: non sono le difficoltà del cantiere a determinare la crisi aziendale delle ditte; anzi.

***

La prima, come si ricorderà, la ditta Asfalt (nomen omen) del Torinese.

Si era aggiudicata l’appalto con un’offerta anomalmente bassa, ma la Commissione di valutazione delle offerte decise di aggiudicare.

***

Si era ai primi del 2018: le prime fibrillazioni di Asfalt, addirittura, a fine 2017.

e ci sarebbe stato tutto il tempo per resettare tutto (buttare a mare il progetto coperchio) ed intraprendere finalmente una strada sensata, cioè pensare alla ristrutturazione dello stabile.

Ciò che fece perdere ulteriore tempo fu la serie impressionante di balle che si raccontarono per tentare di minimizzare il problema.

E giù a dire che era solo un incidente di percorso e la ditta era sanissima.

E giù a dire che non era colpa sua, ma di un cliente che non la pagava, in località lontana.

E giù a dire (la più esilarante) che, poi, sarebbe tornata in forza nel cantiere di Vercelli, destinandovi ancora più operai per recuperare il tempo perduto.

Allora era il Doctor Contortus della Giunta del tempo a studiare le strategie di informazione politicamente corretta, sempre tecnicamente confortato, peraltro, da Liliana Patriarca.

Amen.

Poi, però, ci fu il tentativo, riuscito, di evitare ad ogni costo di bandire una nuova gara.

E, allora, si fece scorrere

la graduatoria delle imprese concorrenti al primo appalto

ed aggiudicando al consorzio tra Imprese costituito dalla De Vivo di Potenza, capofila, associata al Nuovo Civ del Geom.Bertolone.

Nel frattempo, la responsabilità tecnica dell’”affare piscina” fu tolta a Liliana Patriarca, capo di un “ramo” dell’Ufficio Tecnico ed assegnata a Pino Scaramozzino, capo dell’altro ramo, che fino a quel momento non aveva messo becco: l’aggiudicazione alla precedente ditta, con offerta (si noti: di opere) anomalmente bassa era stata della Commissione presieduta da Patriarca.

***

Perché tanta ostinazione?

Perché – hanno sempre sostenuto i protagonisti – così daremo una piscina alla città nel più breve tempo possibile.

La città, però, non ha abboccato.

Ed ha ascritto questo errore alla precedente Amministrazione.

Errore superato solo da un altro: quello della attuale Giunta.  

Eletta anche perché facesse piazza pulita del coperchio, ha, invece, tradito i propri Elettori.

Ha continuato con il Coperchio e, per sovrammercato, ha deciso di buttare giù la parte vecchia, lasciando solo la vecchia vasca come vasca all’aperto.

Una cosa che – francamente, nemmeno noi che pensavamo di averle viste tutte – saremmo riusciti ad immaginare.

***

Adesso che succede?

Per fortuna, niente.

Diciamo “per fortuna” non perché il coperchio, con il passar del tempo, sia diventato buono.

E’ sempre stata e resta una scelta dannosa per il nuoto e per la città, sia quando la compì la Giunta di Maura Forte, sia ora che l’ha confermata la Giunta del Niente di Andrea Corsaro, che ha delegato all’incombente il Vice Sindaco e Assessore alle Piscine, il lucidissimo e sagacissimo Massimo Simion.

Il king maker più astuto in cui il Centrodestra potesse sperare (dicono i bene informati), per esempio nella costruzione dell’ideale candidato Sindaco di Santhià.

***

Cosa significa, in pratica, il concordato preventivo di De Vivo?

Significa che, in astratto, un rischio ci sarebbe stato.

Tanti contratti pubblici portano una clausola a garanzia dell’Ente Committente: se un appaltatore va in procedura, decade il contratto e si cerca un altro Contraente della Pubblica Amministrazione.

Al punto in cui siamo, va detto francamente, che una siffatta soluzione sarebbe stata una vera e propria mazzata sui contribuenti vercellesi: il coperchio ormai è quasi finito.

La città avrebbe avuto tutto il danno, senza potere realisticamente pensare di ricominciare daccapo con scelte diverse e sensate.

Il Nuovo Civ ha ottenuto dal Giudice incaricato della procedura dal Tribunale di Potenza, di subentrare alla De Vivo nel contratto con il Comune di Vercelli.

Questo il 21 marzo scorso (leggi qui).

***

Di tutto ciò, mentre si organizzavano le gite per vedere i lavori di rimozione di copertura di amianto della parte vecchia, ci si è, evidentemente, dimenticati di parlare.

Così come non si è notato che, da molto tempo, i lavori del coperchio andassero a rilento.

Il motivo è molto semplice: solo con questa soluzione (approvata dal Giudice) il Comune – Committente può pagare direttamente il Civ e non il capofila.

***

Di una cosa così rilevante nessuno ha parlato e chissà poi perché, in quanto, come tutte, prima o poi destinata a saltare fuori.

Ma – come è fin troppo facile immaginare – si avrà modo di parlarne ancora.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it