VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
15 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




16/09/2018 - Vercelli Città - Enti Locali

TRIPPA PER I GATTI / 500 - Per il Bozino i Diavoletti si affidano al Mago Pino - Sta mettendo a posto il Comune - E la gente non se ne rende nemmeno conto

Da una parte, il Quadrilatero costituito dal Sindaco Maura Forte con gli Assessori Coppo, Caradonna, Cometti. Dall’altra parte tutti gli altri, anche se non sempre tra loro uniti né unibili.





TRIPPA PER I GATTI / 500 - Per il Bozino i Diavoletti si affidano al Mago Pino - Sta mettendo a posto il Comune - E la gente non se ne rende nemmeno conto

L’attesa dei Diavoletti sta per finire.

La Giunta che si riunisce domani, lunedì 17 settembre, aprirà finalmente loro le porte del Campo Bozino.

Come è possibile?

Andiamo con ordine.

Ma – questa volta - con una ovvia premessa: possiamo fare solo delle supposizioni.

***

Prima ancora bisogna però sapere che, ormai, le “squadre” sarebbero fatte.

Così, almeno, dicono rumors palatini degni di qualche udienza.

Da una parte, il Quadrilatero costituito dal Sindaco Maura Forte con gli Assessori Coppo, Caradonna, Cometti.

Dall’altra parte tutti gli altri, anche se non sempre tra loro uniti né unibili.

E questa sembra essere anche la griglia di partenza per il Gp di Vercelli che si disputerà nel 2019.

Lista Pd, unita a lista del Sindaco con gli Assessori del Quadrilatero.

O, comunque, qualcosa del genere: da qui a marzo 2019, quando si dovranno presentare le liste, lo sa appunto il Mago Otelma cosa può capitare.

Diciamo che, se fosse oggi, la cosa più probabile sarebbe questa.

***

Dunque, bisogna sapere che la Dirigente Liliana Patriarca parrebbe non riscuotere le simpatie del Quadrilatero.

E non è che faccia un gran che per guadagnarsele.

Perché, quando incominciarono a dirle qualcosa sul Bozino, a qualcuno sembrò che lei non capisse dove diavolo (diavoletto) stesse l’interesse pubblico della cosa.

E, in effetti, i Diavoletti, pur con tutto il doveroso rispetto per i Soci del benemerito sodalizio, altro non sono se non una società sportiva privata come tante altre.

***

Ma, giunti a questo punto, uno potrebbe dire: ma a te chi lo dice che saranno proprio i Diavoletti ad aggiudicarsi la gestione del campo Bozino una volta ristrutturato a suon di dollaroni che vedremo poi chi mette?

Non si tratta forse di una procedura di gara che sarà con adamantina trasparenza e lucentezza condotta da Renè Le Renard?

Quel Renè a tal punto dedito al dovere che non esita a sacrificare anche due ore la domenica mattina per andare salutare gli Alpini?

Vogliamo sbilanciarci: se e quando il Comune firmerà la convenzione con la Federazione Italiana Gioco Calcio.

Se e quando sarà posta in gara la gestione del campo, la gara sarà vinta dai Diavoletti.

Sono semplici previsioni, supposizioni, ma si potrebbe scommettere.

Difficile credere che, tra i requisiti per partecipare alla gara, potrà esserci quello di avere gestito per almeno un trienno precedente analoghe strutture.

Perché se così fosse i Diavoletti – che non stanno gestendo nulla, a differenza di Castigliano, Canadà, Scuole, Piemonte Sport, Virtus – non potrebbero partecipare.

Ma a ciascun giorno la sua pena.

***

Tornando a bomba, voci di popolo dicono che la Patriarca nicchiasse.

O, almeno, ponesse domande reputate forse sconvenienti.

Eversive in quanto normali.

Perché accade che in certi ambienti ciò che è normale sia eversivo e ciò che, per i più, potrebbe essere considerato eversivo, sia invece ed al contrario considerato normale, comme il faut e, soprattutto, politicamente corretto.

***

Dunque si diceva: ma se la Dirigente Patriarca non ci fa la delibera, come cavolo facciamo a proporre la convenzione, e poi a presentarla al Consiglio Comunale?

E allora, prima ancora che la Patriarca potesse fiatare, ecco che passano la palla (fuor di metafora: l’incombenza) al nuovo Dirigente dell’Urbanistica, Giuseppe Scaramozzino.

Che da qualche tempo in qua sembra un mago.

Tanto è bravo.

Tanto è subito pronto a capire meglio di altri dove stia il buono nelle idee che la Giunta elabori.

Tanto gli paia conferente dare il proprio illuminato parere e contributo affinchè, meglio di quanto in passato avvenisse, la Giunta possa determinarsi e decidere.

Per il bene comune.

E dell’umanità.

Non per nulla, persone pratiche ed assolutamente esperte di cose economiche quali i dirigenti dell’Unione Industriale di Vercelli, fecero a suo tempo voti e rogazioni perché gli fossero aperte le porte del Comune di Vercelli, togliendolo alla troppo angusta Oleggio.

***

Vercelli deve avere qualcosa nell’aria che, al modo del sole di pascoliana memoria, ha qualcosa di nuovo, anzi d’antico.

Perché quando arrivano qui succede qualcosa.

E non è il primo.

***

Un altro esempio: pochi giorni fa Pino ( così ormai a Palazzo qualcuno affettuosamente lo chiama: Pino risolve ) si è determinato a dare un extra ad Atena Asm perché (tra le altre piccole cose) raccolga gli ingombranti anche di domenica.

Di questo parleremo meglio tra qualche giorno, quando torneremo sull’argomento raccolta differenziata e relativi costi, ma già ora, con una semplice determina, ecco arrivare ad Atena Asm per qualche ora di lavoro domenicale circa mille euro a settimana in più.

Che su base annua sono 50 mila.

Così, per gradire.

***

Dunque, il Bozino.

Se nella scorsa settimana si erano decisamente presi nei denti perché non a tutti sembrava utile spendere (altri) soldi per le strutture sportive, ora la proposta preparata in tempo zero da Pino sarebbe la seguente.

Capo primo: il Comune prende effettivamente in comodato il Bozino dalla Federazione Gioco Calcio.

Poi spende circa 60 mila euro per rifare gli spogliatoi.

La Federazione si fa, invece, carico di ristrutturare, con i relativi costi, la palazzina del custode e la recinzione.

Il campo sarà sistemato dalla Società che si aggiudicherà la gestione.

***

Non finisce qui.

Il Comune – si dovrebbe decidere domani anche questo – sta per stipulare un mutuo di 300 mila euro circa per ulteriori interventi nei campi sportivi del Castigliano e del Piemonte Sport.

Più altre due o tre cose che vedremo meglio domani.

***

E qui i mali di pancia in Esecutivo erano e forse ancora sono forieri di fitte assai acute.

Perché – dicono – è vero che le elezioni sono alle porte, ma se quei soldi fossero destinate a manutenzioni di cui c’è veramente bisogno in città, magari sarebbero spesi meglio.

***

Come finirà?

Chi vivrà, vedrà.

In ogni caso, la palla passerà  - per l’approvazione del tutto – al Consiglio Comunale del 27 settembre prossimo.

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it