VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 29 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




17/06/2016 - Vercelli Città - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 358 - Crisi in Comune: c'è la coda per dare una mano alla maggioranza, più che al banco del pizzicagnolo al Supermercato - Ed incominciano a giocare gli epigoni di Gianni Letta

In politica finiscono per accadere cose che si deve essere attrezzati per affrontare, perché avviene un po’ come per la pubertà: arriva di sicuro, ma quando vuole






TRIPPA PER I GATTI / 358 - Crisi in Comune: c'è la coda per dare una mano alla maggioranza, più che al banco del pizzicagnolo al Supermercato - Ed incominciano a giocare gli epigoni di Gianni Letta

Quando il gioco si fa duro i duri incominciano a giocare.

 

Verità imperitura che in quest’ ora più greve che grave e comunque non punto seria, si dilata in echi e risonanze capaci di raggiungere cuori e menti che parevano sopiti.

 

Il problema è questo: a Palazzo Civico ci si comincia a rendere conto che avere intimidito i già in proprio intimiditi Assessori Andrea Coppo e Mario Cometti può forse avere appagato qualche “io” lievemente ipertrofico, ma non ha risolto, anzi complicato il caso politico.

 

Lontani anni luce i tempi in cui – ad esempio – stava assente dai lavori di Giunta anni per non dire mesi l’Assessore Bagnaschiano Moritz Mantero ed ancora altri anni luce da quando – subentrato all’Onesto Gabry il “gemello diverso” Andrea Corsaro – l’ Assessore alla Cultura manifestava il proprio disagio non frequentando per lunghi periodi la compagnia.

 

***

 

Invece in questa occasione si è pensato che il segnale di disagio politico costituto da una formale assenza dall’Esecutivo fosse un oltraggio intollerabile.

 

E allora, giù a chiedere – in casa Pd – che fossero loro ritirate le deleghe.

 

E allora giù a chiedere – in casa Pd – che Caradonna e Co. fossero banditi dalla – per dir così – maggioranza.

 

E allora giù – i due Assessori – le brache a prendersi scudisciate dal Primo Cittadino, più severa in questa occasione di una severissima Istitutrice svizzero tedesca.

 

Con loro.

 

Perché con altri Assessori, per tante che gliene abbiano combinate, invece, è sempre stata materna, comprensiva e protettiva come e più di  una chioccia con i suoi pulcini.

 

***

 

Ma dunque ora l’ora già grave e greve si aggrava ed appesantisce ulteriormente ed oggi, quando è stato diffuso l’Ordine del Giorno del Consiglio Comunale prossimo, si viene a sapere che è intenzione di alcuni Consiglieri di Cambia Vercelli marcare i disagio politico che non è scemato, ma anzi raddoppiato.

 

Leggi anche:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=CONVOCATO_IL_CONSIGLIO_COMUNALE_IL_30_GIUGNO_-_Cartina_al_&id=68089&id_localita=2

 

 

L’eventualità era tutt’altro che imprevista nei giorni scorsi, perché a Palazzo ben si sapeva che la ferita era aperta.

 

Ancor più sanguinante dopo il “tradimento” degli Assessori Ballerini.


Con l’ulteriore e inconfessato disagio di stabilire chi dei due reciti eventualmente la parte di Ginger Roger e chi – per ovvia conseguenza – quella di Fred Astaire.

 

***

 

Bisogna poi sapere che circola de tempo una notizia assai poco fondata nella realtà delle cose circa una eventuale estensione della maggioranza a Consiglieri eletti nelle fila dell’Opposizione.

 

Per ora sono chiacchiere perché non si vede per quale ragione logica ciò dovrebbe avvenire.

 

Per una, si dice: nessuno, nemmeno tra le fila dell’opposizione e forse (e diciamo forse) eccetto quelli del Rialto (ora Borgo San Paolo) vuole andare a casa.

 

Cioè nessuno si sente pronto a nuove elezioni.

 

Sicchè gli epigoni della Croce Rossa non mancherebbero, non già per condivisione di un percorso comune con la maggioranza, ma semplicemente per istinto di sopravvivenza che si esprime con il galleggiamento e la navigazione a vista.

 

Questo ragionamento che non farebbe una grinza sconta però – è una modesta opinione – la distanza dalla realtà e dalla politica.

 

Disciplina assai dura da contenere nel novero delle cose completamente prevedibili, delle dinamiche assolutamente geometriche, delle traiettorie illusoriamente nitide come un segno euclideo.

 

In politica finiscono per accadere cose che si deve essere attrezzati per affrontare, perché avviene un po’ come per la pubertà: arriva di sicuro, ma quando vuole, senza chiedere il permesso a nessuno.

 

***

Ma incuranti di queste fantasie (ed hanno forse ragione, chè non meritano più di tanta attenzione, invero)  invece ora incominciano ad onerarsi di gravami diplomatici anche personaggi che non ci si sarebbe aspettati coltivassero tale vocazione.

 

Insomma, un po’ epigoni del celebre e celebrato Gianni Letta.

 

Sicchè si dice che il Tesoriere del Pd e Consigliere Comunale Costantino Zappino sia attivissimo in queste ore a fare da tramite per organizzare colloqui, incontri bipartisan, conciliaboli idonei ad assicurare desistenze, compiacenze, comprensione reciproca.

 

***

 

E con un Gianni Letta così, che bisogno c’è di quello vero?

 

Come finirà?

 

Eh, questo proprio non lo sappiamo.

 

Auguri.

 VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it