VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 6 marzo 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/09/2012 - Regione Piemonte - Politica

TRIPPA PER I GATTI / 110 - Scivolone di Luca Pedrale nella corsa all’Assessorato - Troppa sciolina, insinua Roberto Rosso, pagata con 5 mila euro dei contribuenti - Lotta più dura, senza tintura!

Rivelazioni scottanti e incredibili del Deputato nel corso della trasmissione televisiva "Lei sculetta, noi paghiamo" - Ma il Consigliere regionale non ci sta, minaccia querele e dice: facci il nome del politico di San Germano, che si sarebbe fatto la settimana bianca non solo a sbafo, ma guadagnandoci pure



TRIPPA PER I GATTI / 110 - Scivolone di Luca Pedrale nella corsa all’Assessorato - Troppa sciolina, insinua Roberto Rosso, pagata con 5 mila euro dei contribuenti  - Lotta più dura, senza tintura!
Roberto Rosso e Luca Pedrale: lotta più dura, senza tintura

Fino ad ora si pensava che la battaglia fosse – sì – durissima, ma tutto sommato incruenta, condotta a colpi di hennè.

Insomma, le teste – se non coronate, quanto meno colorate – del Pdl si sfidavano a chi aveva, nonostante la cinquantina, i capelli ancora più castani, oppure fulvi.

Poi,, si sa, la tintura qualche volta può scappare di mano e così ecco che prima l’uno poi l’altro si vedevano in giro con qualche colpo di sole un po’ troppo accentuato.

E allora giù le accuse reciproche: vedete che bara?! No, è lui che si tinge, io sono solo stato al mare!

Ma adesso le bordate tra l’On. Roberto Rosso ed il Presidente dei Consiglieri regionali del Pdl, Luca Pedrale, sono diventate vere.

E, nonostante la levità dei toni, hanno la durezza delle vere e proprie mazzate.

Apre (apertamente) le ostilità Roberto Rosso, nel corso di una trasmissione a Telelombardia, dal significativo titolo “Lei sculetta, noi paghiamo”. Una trasmissione in cui ce l’hanno con la povera Nicole Minetti che, in fondo, ha sempre avuto il pregio della sincerità e non ha mai preteso di passare per educanda. E se ha talvolta vestito indebitamente un certo abito, lo ha fatto per compiacere il boss nel corso di qualche burlesque. Ma almeno non ha mai ciucciato particole per dragare più voti o per apparire ciò che non è. Viva la sincerità e viva la faccia di chi ha sempre – se e quando ha dato – dato del proprio.

Poi il discorso si estende al trattamento economico dei Consiglieri regionali delle varie regioni d'Italia, non solo del Lazio.

Perché il vezzo dei rimborsi facili e delle milionate di euro fagocitate senza controlli e ritegno dai Gargantua e Pantagruel del piedilista è praticamente un male comune (tranne, pare, in Lombardia e Toscana). Solo che qui non vediamo proprio dove stia il mezzo gaudio, che dovrebbe almeno in parte compensare lo scorno.

Allora, Rosso dice (alleghiamo i link con i testi degli articoli e l’accesso al filmato): guardate, ho una storiella da raccontarvi. Nell'Inverno di un certo anno, ospito per la settimana bianca nella mia (?) casa del Sestriere, un mio amico Consigliere regionale di San Germano. E cosa scopro? Che mediante uno stratagemma riesce – durante una settimana di vacanza – a farsi rimborsare dalla Regione Piemonte 5 mila euro, giustificati come dovuti per impegni istituzionali.

Mah!

Certo, a meno che questo Consigliere regionale fosse di San Germano Chisone, vicino a Pinerolo, oppure di San Germano dei Berici (Vicenza) o di Piedimonte San Germano (Frosinone: è qui potrebbe scattare la recidiva…) non è che la fantasia debba sforzarsi più di tanto: c’è un solo Consigliere regionale che abita a San Germano Vercellese e questi è Luca Pedrale.

Il quale, come punto da uno spillone, insorge diramando un comunicato stampa: l’Onorevole Rosso faccia il nome! Faccia il nome del Consigliere. Io - su questo è perentorio - non ho mai sciato con lui! (E allora? E se fosse andato sullo slittino?) Altrimenti quereliamo!

Ma l’Onorevole Rosso – così pensano i più - può anche risparmiare il fiato: è chiaro che allude a Pedrale.

Cosa c’è dietro? Dietro, come sanno anche coloro che abbiano nozioni pur superficiali e sommarie di anatomia, c’è soprattutto una cosa, assimilabile, in certi casi e ove riferita a certe persone, alla faccia delle medesime.

Però in gioco ci sono almeno altre due partite importanti.

La prima: è ormai aperta la caccia al posto in Parlamento, il prossimo anno.

Penuria di poltrone ed abbondanza di “facce” pretendenti alla morbida pelle di cui è rivestito lo scranno a Palazzo Madama come a Montecitorio. La rivalità tra Rosso e Pedrale nella corsa al posto è ormai nei fatti.

E poi c’è la corsa all’Assessorato regionale a qualcosa, cui ricorrentemente, nel corso di questa tormentata Legislatura cotiana, Luca Pedrale pare arrivare vicino, per poi di nuovo perdere il tram.

E non è un mistero che la minoranza interna al Pdl regionale, guidata da Vito Bonsignore e dallo stesso Rosso abbia altre idee o, almeno, altre esigenze da soddisfare, bocche da sfamare, ugole sitibonde di posti e potere da placare.

La guerra, manco a dirlo, non risparmia la plaga vercellese, ma questa è un’altra storia.

Insomma, tutti i tempi cambiano e così, l’incitamento un tempo rivolto ai compagni di battaglia politica:”Lotta più dura senza paura”, oggi si declina più ragionevolmente:”Lotta più dura, senza tintura”. E’il massimo che l’ora possa riservare.

Ecco di seguito il report da “Ilfattoquotidiano” on line:





‘La Minetti sfila e il magna magna continua’ è il titolo del talk tv Icebergandato in onda lunedì sera su Telelombardia. Scontato il tema: lo scandalo sui fondi pubblici ai gruppi regionali che ha portato alle dimissioni del governatore del Lazio Renata Polverini. Il deputato Pdl Roberto Rosso, ex sottosegretario prima al Lavoro e poi all’Agricoltura del governo Berlusconi e rinviato a giudizio per un’inchiesta su presunti finanziamenti illeciti per la sua campagna elettorale, racconta con toni da barzelletta una storia sulle “caste regionali“. Ma c’è poco da ridere.“Tutti si concentrano sul Lazio. Ma ora vi racconto una vicenda che mi è capitata personalmente – sorride il deputato -. Ospito a casa mia a Sestriereun consigliere regionale del Piemonte. Ero in settimana bianca e vedo questo qui che tutti i giorni si fa firmare un documento, un foglio, da un consigliere comunale del paese. Poi aggiunge: “Alla fine della settimana bianca questo mi fa capire che ha guadagnato 5mila euro in più. E gli chiedo: ‘Ma come hai fatto a guadagnare 5mila euro se sei stato ospite in settimana bianca a casa mia?’. Alla fine scopro l’arcano. Grazie al suo amico si è fatto pagare l’indennità, come se avesse lavorato e pure quella di missione a costo chilometrico giornaliero. In pratica, questa persona ha guadagnato quasi 1000 euro al giorno per essersi fatto una settimana bianca a casa mia. Che fogna sono le Regioni”. Nello studio televisivo nessuno ride, neanche un imbarazzato Davide Boni, consigliere regionale leghista della Lombardia. Ma Rosso continua: “Noi in Parlamentoci siamo tagliati il 40% dello stipendio, io ad esempio prendo 10mila euro al mese con le indennità, ci hanno tolto anche i vitalizi. In Piemonte – conclude– era stato varato un regolamento per cui venivano raddoppiate le liquidazioni per i consiglieri”. Rosso è pronipote di San Giovanni Bosco ed è uno dei 26 deputati o ex deputati che hanno contestato le nuove norme previdenziali che da gennaio hanno soppresso i vitalizi e introdotto il sistema contributivo. Con le vecchie regole avrebbero ricevuto il vitalizio al compimento dei 50 anni, adesso dovranno aspettare i 60 o i 65 anni, se eletti per un solo mandato



http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/09/25/casta-rosso-pdl-racconto-come-amico-consigliere-piemonte-ruba-sulla-settimana-bianca/205643/


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it