VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




14/08/2012 - Trinese - Mondi Vitali

TRINO – “Una Grazia del Signore” – Don Piero commenta il Pellegrinaggio in Terra Santa

Il gruppo di fedeli trinesi è tornato in Italia dopo 10 giorni di pellegrinaggio in Terra Santa, che ha toccato luoghi importanti come il Monte Sinai, il monte Tabor, il Monte delle Beatitudini, il deserto del Wadi Rum, Petra e Gerusalemme



TRINO – “Una Grazia del Signore” – Don Piero commenta il Pellegrinaggio in Terra Santa
Il gruppo parrocchiale sul Monte Sinai

TRINO - «Si č concluso felicemente il nostro Pellegrinaggio in Terra Santa. E’ stata una GRAZIA che il Signore ha preparato per noi e giorno per giorno abbiamo potuto visitare e pregare sui luoghi che testimoniano le grandi opere di Dio nella Storia della Salvezza». Don Piero, commenta in questo modo il pellegrinaggio in Terra Santa, che ha coinvolto un una dozzina di fedeli della parrocchia di Trino, tra cui anche don Corrado. «Siamo saliti sul Monte Sinai - spiega don Piero - accompagnati da alcuni beduini molto gentili. Siamo saliti verso le 18 ed abbiamo raggiunto la vetta facendo diverse tappe. Arrivati in cima, al chiaro della luna abbiamo celebrato la S. Messa e dopo la cena al sacco ci siamo infilati nei nostri sacchi a pelo aspettando l’alba. Verso le 4 del mattino ci hanno raggiunto altri pellegrini, che avevano affrontato la salita di circa 700 metri di dislivello nelle prime ore del mattino. In seguito abbiamo visitato l’antico monastero ortodosso di S. Caterina, costruito nel V° secolo, dove si trova il pozzo di Mosč ed una pianta molto antica che la tradizione dice essere la pianta del Roveto ardente». Il gruppo di fedeli trinesi ha poi attraversato la frontiera tra Egitto, Israele e Giordania, per andare a visitare la bella cittą di Petra e per fare una escursione nel deserto. «Sono state - spiega ancora don Piero -, emozioni al di lą di ogni immaginazione. Abbiamo poi fatto anche una visita al Monte Nebo, che dal confine giordano permette di contemplare la pianura di Gerico e la Terra promessa, come l’ha vista Mosč prima di morire. Siamo arrivati alla cittą santa di Gerusalemme e siamo stati nei principali luoghi santi dove č vissuto e ha predicato Gesł. Particolarmente toccanti sono state le S. Messe celebrate nell’orto degli ulivi, al Santo Sepolcro, nelle grotta di Betlemme, a Nazareth, sul Monte delle Beatitudini. Ogni giorno abbiamo sempre portato nella preghiera il ricordo di tutta la nostra Comunitą».

Il roveto ardente nel monastero di santa caterina ai piedi del Monte Sinai
Il roveto ardente nel monastero di santa caterina ai piedi del Monte Sinai
Petra: davanti al Tesoro (tomba nabatea)
Petra: davanti al Tesoro (tomba nabatea)
Mote Nebo in Giordania_Mosč ha contemplato la Terra Promessa
Mote Nebo in Giordania_Mosč ha contemplato la Terra Promessa
Il gruppo al pozzo di Mosč nel monastero di Santa Caterina ai piedi del Monte Sinai
Il gruppo al pozzo di Mosč nel monastero di Santa Caterina ai piedi del Monte Sinai
Nel deserto di Wadi Rum in Giordania
Nel deserto di Wadi Rum in Giordania


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it