VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 26 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




27/06/2012 - Regione Piemonte - Politica

TORINO - Riforma Cota-Cavallera dell’urbanistica: quando il cemento chiama, il Piemonte risponde - Movimento 5 Stelle critica la nuova Legge Urbanistica regionale

Scelte economiche-politiche sbagliate pensare di far uscire dalla crisi la Regione con il cemento, quando migliaia di famiglie non sono in grado di accedere ad un mutuo.






TORINO - Riforma Cota-Cavallera dell’urbanistica: quando il cemento chiama, il Piemonte risponde - Movimento 5 Stelle critica la nuova Legge Urbanistica regionale
Roberto Cota

Si è chiusa oggi la discussione in Commissione II del Ddl153, di modifica della Legge Regionale quadro sull'Urbanistica, la 56/1977. Nonostante il nostro sforzo emendativo (oltre 300 emendamenti), il testo è stato approvato ed ulteriormente peggiorato rispetto a quanto presentato l'anno scorso. E' assurdo mantenere tra le finalità della legge quadro (art. 1) la locuzione "evitando ogni immotivato consumo del suolo", nonché inserire tra le finalità del Piano Regolatore Generale (art. 11) “il contenimento del consumo dei suoli” e poi aprire alle varianti parziali dei Comuni la possibilità di incrementare anche la propria capacità insediativa residenziale (oltreché per le attività economiche produttive, direzionali, turistico-ricettive e commerciali), senza esaurimento dei residui previsti dal vigente Piano Regolatore Generale. Medesimo scriteriato tentativo era stato tentato dall'ex Assessore Botta nel 1997, anno in cui erano state introdotte le modifiche delle destinazione d'uso nelle varianti parziali, strumenti urbanistici svincolati dal controllo regionale, ma il tentativo era stato stoppato dalle opposizioni; Viene inoltre prevista la possibilità di realizzare degli accordi tra Comune e privati “in deroga” (la c.d. “urbanistica contrattata”), in cui è il privato che propone e paga la modifica-variante al Prg. E ancora si è provveduto a dare una proroga di un ulteriore anno al Piano Casa, come modificato dalla l.r. 1/2011 (cioè sopraelevazione delle villette del 20% senza vincoli di risparmio energetico, ampliamenti, demolizioni e ricostruzioni con destinazioni in deroga, ecc). Scelte economiche-politiche sbagliate, pensare di far uscire dalla crisi la Regione con il cemento, quando siamo immersi in una bolla immobiliare, con migliaia di alloggi sfitti e con migliaia di famiglie che non sono in grado né di accedere ad un mutuo né di pagare un canone di locazione. Infine proprio negli ultimi mesi abbiamo avuto la dimostrazione con la Commissione di Inchiesta Urbanistica - se ce ne fosse ancora bisogno, al netto degli "ingenui" politici - che i Comuni già abusano delle varianti parziali e dell'urbanistica in generale per sanare i propri buchi di bilancio, tramite gli oneri di urbanizzazione che le modifiche del D.P.R. 380/2001 alla Legge nazionale Bucalossi del 1977 permettono di utilizzare anche per la spesa corrente, e per costruire consensi elettorali anche con il tramite delle organizzazioni criminali che detengono il pallino del settore movimento terra-cave-cemento-edilizia. Eliminare il controllo della Regione in tutto ciò non significa federalismo ma follia.  Ci riproponiamo quindi di utilizzare ogni strumento regolamentare in Aula per elidere questo ennesimo afflato speculativo sul mattone, sperando che le altre opposizioni si accodino: oggi dobbiamo purtroppo sottolineare come siamo stati l'unico gruppo ad aver votato contro al Ddl in Commissione.



Davide Bono


Consigliere regionale per il Movimento 5 Stelle


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it