VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 28 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




31/05/2012 - Torino - Economia

TORINO - Andamento del settore Lattiero Caseario e Produzione Campagna - Il dato del latte commercializzato non dovrebbe destare preoccupazioni

Il risultati della compensazione nazionale tra produzione nazionale rattificata e quota nazionale, non si è verificato il superamento di quota che avrebbe portato al pagamento del prelievo molti allevatori.






TORINO - Andamento del settore Lattiero Caseario e Produzione Campagna - Il dato del latte commercializzato non dovrebbe destare preoccupazioni
Latterio Caseario

Il Servizio Economico Regionale di Coldiretti informa che il prezzo indicizzato di aprile si attesta a 38,999 centesimi per litro di latte, mentre a marzo era a 39,444. L’indice arriva così al suo valore più basso dopo dicembre 2010. In questo modo lo scarto a dodici mesi sale dal -6,3% di marzo all’attuale -6,6%. L’accelerazione nella discesa dell’indice deriva da un’intensificazione del calo della componente estera, così come di quella relativa al mercato dei prodotti nazionali, accompagnate da un minor impulso nella crescita della componente dei costi di produzione. Relativamente a quest’ultima, che segna un aumento dell’1,5% (il sesto consecutivo, in una serie iniziata a novembre 2011, ma comunque il più modesto dell’intera serie) ha giocato positivamente l’inversione di tendenza nel prezzo del gasolio, in calo dopo sette mesi consecutivi in crescita; esso rimane comunque più alto di quasi il 7% rispetto ad un anno prima. Tra le materie prime, per l’alimentazione si segnala la soia, che ha messo a punto un aumento del 6% nell’ultimo mese e complessivamente di oltre il 17% in un trimestre. Sul mercato continentale, mentre sono stabili i listini dei formaggi, è proseguita la riduzione di quelli delle commodities: la polvere, sia intera che magra, perde tra marzo e aprile circa un 6%, mentre il burro addirittura il 12%. L’indice del sotto-paniere si colloca al 15% sotto quello di un anno prima. Si osserva tuttavia che nelle settimane di chiusura del mese, e nelle prime di maggio, i listini si vanno stabilizzando, anche perché le consegne di latte hanno iniziato a diminuire in modo consistente. Per questo gli analisti mantengono la previsione che dopo l’estate le condizioni di mercato dovrebbero migliorare, e in effetti il future Eurex sul burro dà una ripresa tra luglio e ottobre (da 2.540 a 2.585 €/ton) e poi una stabilizzazione; per il latte scremato in polvere il future attualmente rimane invariato tra luglio 2012 e gennaio 2013 a 1.950 €/ton.  Produzione Campagna Lattiero Casearia 2011-2012 -  Per quanto riguarda i risultati della compensazione nazionale tra produzione nazionale rettificata e "quota" nazionale, non si è verificato il superamento di quota che avrebbe portato al pagamento del prelievo molti allevatori. Anche se il dato non è definitivo, in quanto mancano alcuni primi acquirenti che non hanno ancora comunicato alle regioni il dato del latte commercializzato in marzo, il dato atteso da parte del SIAN, il Servizio Igiene Alimenti Nutrizione, non dovrebbe destare preoccupazione circa il superamento della quota nazionale.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it