VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
14 December 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
30/01/2010 - Vercelli Città - Mondi Vitali

SUL PROGETTO "SCUOLA, SPORT E CULTURA" LA FIGC REGIONALE FA...AUTOGOL - Piccata per la ribalta concessa al Delegato locale, si avviticchia su se stessa, in una serie di distinguo burocratici



SUL PROGETTO "SCUOLA, SPORT E CULTURA" LA FIGC REGIONALE FA...AUTOGOL - Piccata per la ribalta concessa al Delegato locale, si avviticchia su se stessa, in una serie di distinguo burocratici
Piero Pulcina

(p.p.) – Come molti lettori ricorderanno, martedì mattina in anteprima VercelliOggi ha dato notizia della presenza delle telecamere del Tg5 nei locali della Pro Vercelli per intervistare l’Assessore Piergiorgio Fossale ed il Delegato Provinciale Figc Piero Pulcina in merito al progetto in divenire varato dall’assessorato alla cultura del Comune denominato ‘Scuola, sport e cultura per un uomo che cresce’. Dopo il passaggio sul telegiornale nazionale del servizio, il Comitato Regionale Figc Piemonte - Valle d’Aosta, evidentemente scontento di quanto emerso, ha diramato il seguente comunicato stampa:



 


“In merito a quanto riportato nei giorni scorsi da alcuni media nazionali, il Comitato regionale Figc-Lnd intende chiarire la sua posizione riguardo al protocollo d’intesa concordato dal Comune di Vercelli e quella che è stata definita ‘Federcalcio’ provinciale. Questo protocollo d’intesa, nato, stando a quanto riportato, su iniziativa dell’assessorato alla cultura del Comune di Vercelli è stato avallato, con una discrezionalità e un’autonomia che non le sono proprie, della delegazione provinciale di Vercelli. Infatti va specificato che: - nell’ambito della Federcalcio tali accordi devono essere sottoscritti dai preposti superiori organi centrali della Figc o del Sgs, ovvero dagli organi regionali su specifico mandato degli stessi; - la Figc ha già in essere accordi con il Ministero della pubblica istruzione, a cui gli organi periferici devono attenersi; - nella fattispecie ogni iniziativa assunta da tesserati Figc in ambito periferico non può trovare ufficialità in assenza delle previste autorizzazioni da parte dei superiori organi centrali della Federcalcio e del medesimo Comitato regionale.


Quanto riportato nei media lascia inoltre intendere erroneamente che il calcio, e solo il calcio, possa essere concausa dell’eventuale scarso profitto scolastico dei ragazzi. La Figc-Lnd ha invece da sempre come obiettivo primario, non tanto quello di formare campioni a tutti i costi, bensì quello di formare uomini integrati nella nostra società, insegnandogli non solamente gesti atletici e tecnici, ma anche comportamentali e di rispetto delle persone e delle norme. 


La Figc-Lnd del Piemonte-Valle d’Aosta non intende assolutamente entrare nel merito di protocolli d’intesa concordati tra le istituzioni e le singole società sportive, che portino le stesse ad adottare codici di comportamento etico. Quest’ultima, infatti, è una scelta discrezionale delle società, che in linea di principio possiamo anche condividere, ma non può essere assolutamente una discriminante posta dalla Federazione. Il Consiglio direttivo del Comitato regionale precisa infine di non poter entrare nel merito delle argomentazioni esposte pubblicamente dagli artefici di tale presunto accordo, stante la totale mancanza di conoscenza di notizie ufficiali al riguardo, oltre all’assenza di atti ufficiali depositati presso le sedi federali competenti in materia”.


 


A chiarimento della notizia, la risposta del Delegato Provinciale Pulcina è la seguente:


«Come si evince chiaramente dalle ultime righe del comunicato del Comitato Regionale, diramato agli organi di stampa locali, i fatti commentati non corrispondono alla realtà di quanto è accaduto, per ‘mancanza di conoscenza di notizie ufficiali al riguardo’.


Premesso che i media nazionali hanno un po’ ‘personalizzato’ il significato del progetto proposto sua sponte dal Comune, tengo a precisare alcuni punti fondamentali. Nessuna iniziativa, e sottolineo nessuna, è nata dalla Figc-Lnd locale da me rappresentata: mi sono trovato ad intervenire in fretta e furia, su invito dell’ultimo minuto dell’amico assessore Piergiorgio Fossale, di fronte alle telecamere del Tg5, poiché era richiesto un rappresentante sportivo calcistico federale locale. Nessun tipo di ‘protocollo d’intesa’ o accordo ufficialmente controfirmato col Comune è mai sorto spontaneamente dalla Delegazione di Vercelli, né tanto meno alcun documento è stato firmato in vece della Figc. La mia presenza nel servizio giornalistico, al fianco di Fossale, è stata esclusivamente a titolo di rappresentanza sportiva, solamente perché era richiesto il parere del mondo del calcio comunale vercellese. Nessuna scelta o iniziativa personale è mai stata sancita o decisa per conto della Figc-Lnd. Il mio ruolo mi impone di rispettare le gerarchie dell’organigramma, pertanto non mi sogno in alcun modo di prendere decisioni che non mi spettano, né competono. Se in futuro il Comune di Vercelli chiederà ufficialmente un incontro con la Figc di zona per sottoscrivere patti e programmi, sarà mia assoluta premura, oltre che dovere istituzionale, rendere nota la cosa ai miei diretti superiori. Purtroppo, in questo frangente si è travisato tutto il senso del servizio giornalistico».


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it