VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 October 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



Dettaglio News
02/03/2017 - Vercelli Città - Economia

SUBAPPALTI NOVACOOP - Dopo la mediazione del Prefetto i lavoratori dipendenti dei "padroncini" che lavorano per Consorzio Nord Ovest saranno pagati - Oggi la rappresentante del Governo ha convocato le Parti in Prefettura e si è trovata una soluzione

Resta per loro, per i lavoratori – al di là di questo peraltro dovuto ristoro – lo spettro della disoccupazione. Ma anche per questo il Prefetto si sta interessando.



SUBAPPALTI NOVACOOP - Dopo la mediazione del Prefetto i lavoratori dipendenti dei "padroncini" che lavorano per Consorzio Nord Ovest saranno pagati - Oggi la rappresentante del Governo ha convocato le Parti in Prefettura e si è trovata una soluzione
Oggi davanti alla Prefettura i lavoratori Transnova - A destra il Prefetto Maria Rosa Trio, dal nostro repertorio

Una mediazione condotta con pazienza e impegno dal Prefetto di Vercelli Maria Rosa Trio, che ha avuto successo.

 

I lavoratori saranno pagati già la settimana prossima.

 

Questo in sintesi il risultato dell’incontro tenutosi in Prefettura oggi pomeriggio (2 marzo 2017) dalle 15, per dirimere una controversia spinosa.

 

Che ha visto patire almeno 50 famiglie senza stipendio da mesi.


Con il corollario di storie tristi che in questi casi non mancano mai.

 

Ma andiamo con ordine.

 

***

 

Sappiamo che Novacoop, il colosso della cooperazione rossa che ha recentemente posto la propria sede centrale a Larizzate si avvale da sempre, per la logistica ed i trasporti, di ditte esterne.

 

 Novacoop a Larizzate

 

In questo caso, il sistema di trasferimento delle merci ai vari supermercati da magazzini centrali e periferici è di proporzioni così rilevanti che Novacoop ha costituito una propria “matrioska”, cioè un consorzio di trasporti ( il Consorzio Nord Ovest che ha per soci Coop Piemonte, Liguria e Lombardia ) il quale a sua volta ha sempre sub appaltato a “padroncini”.

 

In questo caso, alcuni di questi padroncini da tempo si sono a loro volta consorziati, dando vita ad una srl, la Transnova.

 

Transnova lavorava già per Consorzio Nord Ovest e quindi per Novacoop quando la sede centrale era a Leinì.

 

Oggi hanno seguito il committente principale ( 10 milioni di euro il fatturato anno sviluppato per Coop su circa 15 complessivi ) .

 

Da qualche tempo le cose per Transnova non vanno più come prima e da quest’anno Consorzio Nord Ovest – Novacoop toglie l’incarico, risolve il contratto.

 

I motivi formali non mancano: i creditori di Transnova, per essere pagati, bussano alla porta di Coop.

 

Che quindi “trattiene” cautelativamente ( ma forse parte delle somme sono oggetto di pignoramenti presso terzi ) i pagamenti delle fatture ai “padroncini”.

 

E così la spirale si avvita su se stessa: meno sono pagati, i padroncini, meno pagano.

 

E da due mesi i lavoratori non prendono lo stipendio.

 

Il debito di Novacoop – Consorzio Nord Ovest nei confronti di Transnova è di circa un milione di euro.

 

Mentre i lavoratori devono percepire stipendi nell’ordine, complessivamente ed al netto degli oneri sociali e imposte, di circa 250 mila euro.

 

***

 

Da qui lo sforzo di medizione del Prefetto, che oggi ha ricevuto, le due aziende (Transnova e Consorzio Nord Ovest, mentre Novacoop formalmente non  è tenuta a partecipare perché, appunto il Consorzio è una sua partecipata, ma è un’altra ragione sociale) ed i Sindacati.

 

Dopo una trattativa che si è sviluppata anche se non soprattutto per i profili giuridici, volta ad accertare la praticabilità della strada che poi si è trovata, il sospiro di sollievo per i lavoratori.

 

Novacoop – Consorzio Nord Ovest non pagherà le fatture di Transnova (cioè il milione di euro) ma anticiperà direttamente ai lavoratori le loro spettanze.

 

Così chiedevano, del resto, anche i padroncini di Transnova, che hanno portato i cedolini paga rimasti insoluti per accelerare i conteggi.

 

Si è riusciti a trovare una strada: non è facile come dirlo, possiamo assicurarlo.

 

La prossima settimana, quindi, i Sindacati si troveranno direttamente alla Sede di Consorzio Nord Ovest, a Pieve Emanuele, per verificare la liquidazione delle somme ai cinquanta lavoratori.

 

Resta per loro – al di là di questo peraltro dovuto ristoro – lo spettro della disoccupazione.

 

Ma anche per questo il Prefetto si sta interessando.

 

Per ora dunque, la giornata si chiude meglio di come si fosse iniziata.
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it