VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 September 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




25/01/2019 - Regione Piemonte - Sport

SPORT PER TUTTI - A cura di Paolo Michieletto - Allenarsi attentamente...e con intelligenza

Gli input che il mondo ci invia sono dedicati a tutti, ma io e voi non siamo tutti...siamo esseri pensanti e diversi l'uno dall'altro per forma fisica e aspetti mentali. Cerchiamo l'attività migliore per noi!



SPORT PER TUTTI - A cura di Paolo Michieletto - Allenarsi attentamente...e con intelligenza
Eppur...dovremmo muoverci...

DOVE CONDURRA’ LA CIVILTA’ MODERNA?

In questi ultimi anni ci troviamo a convivere con diversi strumenti di salute quali...  lo spazzolino ergonomico, la sedia che “protegge” la zona lombare, le scarpe che si adattano al piede, la giacca che si indossa da sola e magari anche un telefonino che va a fare la spesa per te… . Scherzi a parte, più si cresce in età, più si limita il “range” dei nostri movimenti usuali della vita quotidiana, e in questo modo si “rammollisce” sia fisicamente e, in rari (forse) casi, anche nella volontà di agire.

Allora è l’allenamento inconsueto quello che forse ci può salvare. Non intendiamo in questo caso ipotizzare il salto della cavallina subacquea o la rincorsa della rana volante, ma più semplicemente preferiamo immaginare di svolgere attività differenziata sotto qualunque forma affinché il nostro organismo ritrovi lo slancio delle prime attività della nostra infanzia o almeno della nostra età giovane e/o giovanile.

Sarebbe un’ottima scelta se ognuno intervenisse su se stesso modificando continuamente le proprie scelte motorie.

LA VARIAZIONE: UNO STRUMENTO PER LA RICERCA DELLA FORMA PERDUTA…

Ad esempio, in palestra, potrebbe essere molto valido “proporsi da soli” attività di sala musicale disomogenee per consentire all’organismo di svolgere continuo movimento coinvolgendo più parti possibili del proprio corpo. Da quelle cosiddette di tonificazione a quelle di ballo, da quelle di ginnastica posturale a quelle di coreografia aerobica o step, ognuno di noi potrebbe trarre il meglio per realizzare un programma che proprio nella sua aspecificità troverebbe la propria ricchezza. E’ un errore pensare che un’attività sola sia quella giusta. Dopo un po’ (e nemmeno “tanto po’”…) l’organismo si adatta e per svolgere la stessa attività comincerà necessariamente a consumare meno. La prova di quanto asserito risiede nel fatto che dopo poco, quello che prima sembrava impossibile diviene semplice e ciò che in poco tempo si è modificato dopo altrettanto poco tempo si stabilizza e, anzi, rischia addirittura di tornare indietro.

Il giusto mix non esiste, anzi è addirittura mutabile nel tempo continuamente. L’unica certezza, per quanto sembri assurdo, è data… dal caos. Ove non sussista un obiettivo ben evidenziabile (ad esempio correre il più velocemente possibile i 100 metri) la diversificazione motoria è quanto di più salutare possiamo immaginare per noi stessi. Eseguire “lavori” con i pesi, seguire lezioni di ginnastica in acqua o nuotare, oppure pedalare sulle cyclette e svolgere un tipo di lavoro aerobico vario associato a attività di forza veloce (scatti o balzi), costringerebbero il nostro organismo a lavorare continuamente in maniera efficace e intelligente.

MA ALLORA, L’ATTIVITA’ MIGLIORE ESISTE O NON ESISTE?

E’ strano pensare in questo modo dopo che, usualmente, ognuno di noi riceve continui impulsi alla specializzazione. Ma a volte è la necessità di “fare cassa” che dà adito ad articoli e proposte ad effetto, per portare dalla propria parte più gente possibile. E’ la moda sportiva o del fitness del momento  o quella del salto con la pallina di legno… che ci condiziona impedendo alla nostra mente di lavorare in associazione con il nostro corpo.

E’ ancora la nostra macchina migliore (non fosse altro che è l’unica che ci è data di avere…) e se riuscissimo a dare ascolto ai segnali che ci invia probabilmente saremmo in grado di svolgere attività adeguate alle nostre esigenze.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it