VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 2 dicembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




27/09/2013 - Santhiatese e Cavaglià - La Posta

SANTHIA’ - Il Sindaco Angelo Cappuccio risponde a Flavio Parisi sulla Ztl: "Mi spiace che nuovi parcheggi e mobilità sostenibile non rientrino nei suoi orizzonti"

Cappuccio sottolinea: "Mi stupisce infine la limitatezza della sua osservazione sul piano regolatore"




SANTHIA’ - Il Sindaco Angelo Cappuccio risponde a Flavio Parisi sulla Ztl: "Mi spiace che nuovi parcheggi e mobilità sostenibile non rientrino nei suoi orizzonti"
Angelo Cappuccio

“Rispondo con piacere al signor Parisi che racconta di essere attento conoscitore della realtà economica, sociale e culturale della città.



La ZTL è una realtà che abbiamo ampiamente condiviso con i cittadini e che ha dato favorevoli risultati in termini di fruizione del centro storico da parte delle persone e non ultimo, tutela della pavimentazione essendo stata costruita dalla precedente amministrazione – come di certo il Parisi sa, ma ben si guarda dal dire – apposta per una ZTL. Innegabile la presenza massiccia delle persone sia nel centro sia nel vicino parco e la presenza di persone - è elementare - veicola la possibilità maggiore di occasioni di shopping. Ogni attività poteva (e le più interessate a sviluppare la propria attività ne hanno approfittato) installare nuovi e piacevoli dehors con notevole vantaggio economico. Questo al fine di rendere piacevole la sosta in un centro storico che abbiamo abbellito con fioriere e arredi. In ogni caso, ricordo, che tutte le attività con dehors (anche quelle che non hanno rinnovato il dehors) sono state sgravate da ogni tassa sull’occupazione del suo pubblico: si parla mediamente di 700/800 euro annui ciascuno! Mi pare un notevole contributo da parte dell’amministrazione, ovvero di tutte le tasche dei cittadini, affinché il commercio abbia nuovi impulsi! L’amministrazione, poi, non pone alcun vincolo sugli orari di chiusura dei bar se non quelli legati al rispetto della quiete notturna. I problemi alla rete di illuminazione pubblica ci sono stati e sono risolti e stento davvero a credere che abbiano influito sulla chiusura dei bar, come scrive lei. Essendo lei conoscitore della città non sta a me elencare le diverse iniziative svolte lungo il corso, ultima quella della Banda cittadina, e le altre in programma da aggiungere agli appuntamenti– molto graditi, sia chiaro - proposti dai commercianti. L’apertura dell’ultimo tratto del corso va incontro a esigenze di circolazione che chiunque può intendere. Abbiamo avuto segnalazioni oggettive di esercenti e ne abbiamo tenuto conto. Illazioni su chi ci abita (o abitava, a volte prima di scrivere sarebbe bene informarsi) sono del tutto vane, ma di certo danno la giusta connotazione alla sua lettera piena di livore e vuota di spunti utili. Tra l’altro chi abita lungo il corso ha appositi pass per transitare, quindi non si capisce perché dovrebbe avrebbe un vantaggio dall'apertura. La nuova viabilità in via Montegrappa (con senso unico e parcheggio solo su un lato) è stata suggerita da alcuni abitanti della via stessa e si inserisce in una riorganizzazione di tutti i sensi unici a livello di città. Inoltre, la nuova pista ciclabile offre una continuità significativa visto che da corso S. Ignazio si può arrivare fino alla rotonda di Strada Vecchia di Biella! Mi spiace se il concetto di pianificazione, riordino di viabilità, nuovi parcheggi e mobilità sostenibile non rientrano nei suoi orizzonti. Fanno invece parte del nostro programma amministrativo che stiamo portando avanti e che condurrò a termine con la mia maggioranza.


Mi stupisce infine la limitatezza della sua osservazione sul piano regolatore: è evidente che il piano nuovo porterà nuovi interessi in città e smuoverà nuove dinamiche. Quindi ben venga una rielaborazione sviluppata di concerto con i professionisti e i cittadini. Vede, Parisi, noi cerchiamo di amministrare in modo trasparente, corretto e democratico. Alcuni esempi: consigli comunali online, consigli comunali alle 21 (e non alle 17 come avveniva prima in modo che pochi potesse parteciparvi), albo pretorio online, incontri con le associazioni di ogni categoria, filo aperto sui social network, massima disponibilità di sindaco, assessori e consiglieri, comunicati stampa, newsletter e gazebi informativi. Lei invece come cittadino invece cosa fa? L’unico suggerimento che propone è quello di una sollevazione popolare? Bell’esempio di senso civile non c’è che dire!”.


Cordialità


Angelo Cappuccio, Sindaco di Santhià

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it