VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 8 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



28/09/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Cronaca

SANTHIA’ – Ancora bufera in consiglio comunale: a tener banco questa volta è l’ampliamento Green Cave

Sembra sempre più un reality show, piuttosto che un consiglio comunale





SANTHIA’ – Ancora bufera in consiglio comunale: a tener banco questa volta è l’ampliamento Green Cave
Il Sindaco Angelo Cappuccio preda della disperazione

(fe.bo) - Si è tenuto ieri, giovedì 27 settembre, a partire dalle 21, il consiglio comunale di Santhià. Sono 12 i punti all’Ordine del Giorno, ma già dalle comunicazioni si intuisce che il clima sarà bollente. A preoccupare ed innervosire è il quarto punto: “Autorizzazione coltivazione cava soc. Green Cave – Schema di convenzione – Decisioni”. Assente di lusso, perché all’estero, il consigliere capogruppo Lega Massimo Simion, che lascia una comunicazione scritta alla sua collega Ornella Spagna, naturalmente in tema Green Cave. La comunicazione è lunga, tutta incentrata  sulla presunta incoerenza dell’Assessore e Vice Sindaco Angela Ariotti, la quale ad inizio mandato ha deliberato contro l’ampliamento Green Cave, subendo un ricorso al Tar da parte della società suddetta che ora è sospeso. Nel corso della lettura della comunicazione però, il Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale Angelo Cappuccio ferma il consigliere e le chiede di portare la comunicazione al punto 4 dell’OdG, il punto su Green cave. Da questo punto in poi il consiglio si trasforma, e sono solo le 9 e mezza. I consiglieri di maggioranza spiegano pacatamente cosa ha sbagliato l’amministrazione precedente, e naturalmente la minoranza risponde, un po’ meno pacatamente, sottolineando gli errori e le incoerenze dell’amministrazione Cappuccio. Insomma, nel giro di un’ora la sala del consiglio si trasforma, a parte poche eccezioni, in un aula scolastica elementare, in cui qualcuno ha fatto qualcosa, ma la colpa è sempre dell’altro. Così al punto 3, sulla modifica delle aliquote Imu, continua la lotta a chi ne ha fatte di meno, ma l’aumento passa, la maggioranza è compatta, anche se un po’ nasconde la testa sotto i tagli del Governo. All’alba delle 23.20, si arriva finalmente al punto 4, con i consiglieri che si rendono conto di diventare un po’ ripetitivi, ma assolutamente non demordono dal cercare di scaricare colpe e responsabilità dall’altra parte. Così il Sindaco legge la nuova delibera per l’ampliamento Green Cave, e poi tocca all’Assessore Ariotti intervenire. La cronistoria della vicenda è interessante: nel 2009 il Sindaco Canova è invitato alla Conferenza dei Servizi per esprimere la sua posizione su un eventuale ampliamento della cava, posizione positiva; Canova però, non aveva ancora portato la questione in consiglio comunale, e quando lo fece l’esito fu negativo, a causa anche di molte defezioni nella maggioranza, tra cui i leghisti Simion e Spagna; L’ampliamento non si fece dunque, per la gioia degli ambientalisti, tra cui Angela Ariotti; nel 2011 si insedia la giunta Cappuccio, e si ritrova a dover rispondere ancora ad un’altra proposta di ampliamento, risposta decisamente negativa; Green Cave decide di ricorrere al Tar, e chiedere un risarcimento al Comune di Santhià di circa 7 milioni di euro, cifra esorbitante; l’amministrazione si trova allora in una situazione di rischio, perché se mai Green Cave vincesse il ricorso, il Comune sarebbe in rovina; ad oggi quindi si è trovato l’accordo con la società. La società Green Cave si impegna a ridurre la superficie dell’ampliamento del 40% e i volumi di scavo, si impegna nella realizzazione di un certo numero di opere di manutenzione straordinaria nel comune, si impegna infine a realizzare entro 3 anni le opere di recupero di una parte dell’area già oggetto di scavo. Naturalmente la società si impegna a rinunciare al contenzioso amministrativo. L’Assessore Ariotti è visibilmente turbata dalla necessità di proporre lei stessa questa nuova delibera, e nel suo intervento sottolinea più volte le responsabilità presunte dell’Amministrazione Canova. Intervengono poi il consigliere Spagna, che ribadisce l’incoerenza di questa delibera, il consigliere Orto, che appoggia coerentemente la proposta dell’opposta maggioranza, ed il consigliere Canova, che non manca di “vendicarsi” e ribadire come la maggioranza abbia votato in modo a novembre 2011 ed oggi voti in modo diverso per paura di perdere il ricorso, andando così addirittura contro la propria campagna elettorale. Solo ora, intorno alle 00.15, il Sindaco sembra accorgersi di essere anche Presidente del Consiglio comunale, e richiama all’ordine e alla brevità i consiglieri. Il consigliere Dibitonto porta la parola del Circolo Pd di Santhià, fortemente contrario alla realizzazione della cava, ed esprime il disappunto per la maggioranza che l’ha estromesso, negandosi la rappresentanza di almeno un migliaio di cittadini. Infine il consigliere Corradini ricorda ancora la Conferenza dei Servizi del 2009, a cui ha partecipato insieme a Canova in veste di uditore, e di come Canova avesse detto sì, prima di avere il consenso del Consiglio comunale. A questo punto finalmente si vota, e con “molto rumore per nulla”, la delibera passa con 10 voti favorevoli e 2 contrari. Finirà mai la caccia al colpevole?



Segue video in homepage

Il Consigliere Orto
Il Consigliere Orto
Il Sindaco e il Vice sindaco Ariotti
Il Sindaco e il Vice sindaco Ariotti
I Consiglieri Corradini e Dibitonto
I Consiglieri Corradini e Dibitonto
Il Sindaco Angelo Cappuccio
Il Sindaco Angelo Cappuccio
I consiglieri Manuella e Zai
I consiglieri Manuella e Zai
I Consiglieri Musuruane e Cocco
I Consiglieri Musuruane e Cocco
Gilberto Canova
Gilberto Canova


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it