VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 10 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




07/11/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Cultura e Spettacoli

SANTHIA’ - Riflessiva-mente: questioni di grande attualità da discutere in Biblioteca

I santhiatesi hanno dimostrato di apprezzare l’iniziativa assicurando sempre una consistente presenza, a conferma che, se sollecitati su questioni culturali e sociali interessanti, partecipano alla discussione.




SANTHIA’ - Riflessiva-mente: questioni di grande attualità da discutere in Biblioteca
Biblioteca Civica



Riprendono venerdì 9 novembre, alle ore 21 presso la Biblioteca Civica, gli incontri pubblici di Riflessiva-mente, l'iniziativa culturale a cura del Notaio Giovanni Mancini di Santhià su temi che interessano tutti i cittadini.  Il primo ciclo, che si è tenuto da marzo a giugno scorsi, ha trattato questioni sempre di grande attualità.  I temi sono stati trattati sempre da esperti di alto livello e competenza, con posizioni spesso diverse, e ciò per avere a disposizione tutte le facce di un problema.


 I santhiatesi hanno dimostrato di apprezzare l'iniziativa assicurando sempre una consistente presenza, a conferma che, se sollecitati su questioni culturali e sociali interessanti, partecipano alla discussione.  L'argomento della prima serata ha per titolo "La ricerca scientifica: quali limiti?".  Ad introdurre il dibattito sono chiamati il prof. Adalberto Piazzoli, professore emerito di Fisica Nucleare dell'Università di Pavia, ed il prof. Giannino Piana, professore emerito di Filosofia Morale dell'Università di Torino e Teologo.


L'argomento è di evidente interesse generale, essendo ad esso collegate, ad esempio le questioni sulla fecondazione eterologa, l'uso della pillola del "giorno dopo", la Ru416, la lotta all'AIDS, la clonazione e tante altre.  Vi sono barriere che la scienza non può e non deve valicare? Fin dove ci si può spingere in nome del sapere? E' giusto porre dei limiti agli esperimenti scientifici, in modo da evitare risvolti negativi?


Anche gli aperitivi in Biblioteca del sabato mattina riprendono. Sabato 17 novembre alle ore 11, sarà la volta di un autore Franco Facco che proporrà anche la proiezione di immagini della sua esperienza sul Camino di Santiago. Dai Pirenei Francesi all'Oceano Atlantico. Nell'estate del 2007, l'autore decide di percorrere in solitaria il cammino di Santiago di Compostela. Già prima di partire avvengono fatti definiti come "sincronici", situazioni che sembrano casuali, ma in realtà hanno un nesso logico che le lega. In treno fino all'attacco dei Pirenei e poi in sella, nonostante la


pioggia, con la voglia di andare. Quando la salita si fa più dura, si confronta con freddo, sudore, fatica, deve sfuggire ai denti di un cane pastore che lo insegue... Ogni  ostacolo superato gli da più forza. Roncisvalle, Pamplona, nei giorni dell'encierro, quando i tori corrono per le strade. Incontri, amicizie, qualche infatuazione, il cuore che parla... Si imbatte, quasi per caso, in una nuova conoscenza che da tanto tempo stava con lui, ma che non aveva mai notata: la sua ombra. Lo accompagna  fino a sera quando, stanca, non riesce più a seguirlo, per poi ricomparire puntuale il giorno successivo... Gli svela la Luce quando, giunto all'oceano, nel luogo che già gli antichi chiamavano Finisterre, si accorge di essere piccolo nei confronti della maestosità dell'Infinito. Franco Facco vive a Ivrea. Ha lavorato al Politecnico di Torino come informatico, dopo una lunga precedente attività di editing e redazionale. Da alcuni anni ha scoperto la passione per i viaggi itineranti in bicicletta e sulla lunga distanza. Ha percorso e continua a percorrere un cammino personale, esplorando luoghi, situazioni e attività che lo aiutino ad osservare la vita ogni volta con occhi diversi. Il Cammino di Santiago gli ha fatto conoscere la bellezza dell’autenticità e comprendere l’importanza di mettersi in gioco per permetterle di mostrarsi.


 


 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it