VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 17 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




27/03/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Politica

SANTHIA’ - Meeting con il Pd per tornare ad avere fiducia nelle istituzioni rappresentative

E’ un incontro pubblico sul tema “Riforme istituzionali e riforma elettorale: sara’ la volta buona?”




SANTHIA’ - Meeting con il Pd per tornare ad avere fiducia nelle istituzioni rappresentative
Andrea Giorgis

Lunedì 2 aprile, alle ore 21, presso l’Auditorium S. Francesco, via Ospedale 11, a Santhia’ (Vercelli), il Circolo del Partito Democratico promuove l’incontro pubblico sul tema “Riforme istituzionali e riforma elettorale: sara’ la volta buona?”. Interverranno il Prof. Andrea Giorgis, Docente di Diritto Costituzionale e Presidente Pd Piemonte e l’On. Luigi Bobba (Vicepresidente Commissione Lavoro Camera dei Deputati). Modera Maura Forte, Segretario provinciale Pd. Saluti: Angelo Cappuccio, Sindaco di Santhià, e Pierluigi Monti, segretario del circolo di Santhià. Ricostruire un rapporto di fiducia nelle istituzioni rappresentative non è solo una questione di democrazia, ma il presupposto per affrontare con successo il problema dello sviluppo, per ammodernare il nostro Paese e per superare le disuguaglianze sempre più marcate in esso si sono venute consolidando.



L’idea che alla crisi dei partiti e della rappresentanza si possa rispondere con l’introduzione di norme giuridiche che prescrivono accordi di coalizione ed impongono drastiche semplificazioni elettorali, è una idea che l’esperienza di questi anni ci ha dimostrato essere priva di fondamento. Coalizioni ampie e molto disomogenee possono vincere le elezioni, ma non governare; e le scorciatoie populiste o plebiscitarie possono dare l’impressione di sopperire alle difficoltà dei processi partecipativi e alla frammentazione politica, ma alla fine si dimostrano incapaci di conferire alle istituzioni quella forza e quella legittimazione di cui necessitano per mantenere le promesse della crescita che non esclude nessuno dal diritto ad un’esistenza libera e dignitosa. Nel riflettere sulle leggi elettorali e sugli assetti costituzionali occorre dunque muovere dalla consapevolezza che la coesione politica non può essere realizzata artificialmente attraverso leggi che conferiscono premi di maggioranza sproporzionati e/o impongano coalizioni omnibus, oppure ancora cerchino di risolvere il problema del pluralismo e della crisi dei parlamenti attraverso la semplice e diretta legittimazione popolare del governo e degli esecutivi.


I principali nemici del bipolarismo sono coloro che propongono o difendono leggi elettorali che producono un bipolarismo “coatto” o “blindato” costringendo a formare coalizioni prive di un progetto comune e di una sufficiente omogeneità di valori e obiettivi. Come dimostra anche la recente esperienza italiana, è difficile che una coalizione possa rimanere unita e possa trovare una efficace sintesi programmatica solo in virtù delle convenienze indotte dalle norme elettorali. Per rafforzare la democrazia e contrastare la progressiva ripulsa verso ogni forma di organizzazione e mediazione politica occorre superare la vigente legge elettorale anche per quanto riguarda le modalità di scelta dei candidati. Il meccanismo della lista bloccata ha finito con l’aumentare la distanza tra cittadini ed eletti, con l’ulteriormente indebolire la forza delle assemblee parlamentari e con l’acuire il problema della capacità rappresentativa delle istituzioni democratiche.


Andrea Giorgis

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it