VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 23 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/10/2010 - Santhiatese e Cavaglià - Cronaca

SANTHIA’ - L’ "AFFAIRE " DI CORSO NUOVA ITALIA - Desertificazione dei centri storici, vizio politicamente corretto che stronca il commercio senza avvantaggiare nessuno

I commercianti lo voglioni transitabile, il Palazzo:pedonale, l’opposizione? Ciclabile. E i cittadini? Tutti ne parlano ma nessuno vuole esporsi.




SANTHIA’ - L’ "AFFAIRE " DI CORSO NUOVA ITALIA - Desertificazione dei centri storici, vizio politicamente corretto che stronca il commercio senza avvantaggiare nessuno

( r. ca. ) – L’ annosa questione “ Corso aperto al traffico o Corso chiuso ” tiene ancora banco fra i commercianti del centro. Osservate questa fotografia: non siamo in uno sperduto villaggio della Sierra Messicana, e nemmeno stiamo percorrendo una delle tante anonime Main Street della sterminata provincia americana, non è la locandina di un film apocalittico. Ci troviamo a Santhià, in pieno centro, a due passi da Piazza Roma, il cuore della vita cittadina, la sede di Palazzo Civico; nel raggio di cinquanta metri ci sono tre Bar, una pizzeria da asporto, un paio di negozi di abbigliamento, un tabaccaio una macelleria e una farmacia; e non è l’ ora del pranzo della domenica, non sta’ neanche giocando la Nazionale di calcio. Non è in corso un allarme chimico e il paese non è stato evacuato. Sono le 5 di un normalissimo lunedì pomeriggio e tutto va bene. Ma proprio qui sta il problema secondo i commercianti che operano lungo Corso Nuova Italia: « Se vogliono che tiriamo giù la serranda – si sfoga uno di loro – ce lo dicano subito, chiudiamo e andiamo a sederci sotto la Lea. Questa situazione è assurda, una lenta agonia ». E un altro aggiunge: « Se non ripristinano la viabilità lungo il Corso non resterà nemmeno un negozio aperto ». Chiediamo se hanno presentato esposti,  elevato rimostranze, alzato la voce insomma; ci rispondono di avere raccolto firme, organizzato petizioni: « Ci siamo consumati le dita a scarabocchiare il nostro nome – continuano – il volume d’affari è calato del 40 per cento, in alcuni casi anche del cinquanta. Secondo loro è colpa della crisi. Non ne vogliono sentir parlare di riaprire al traffico ». Già, ma loro, loro, chi sono? Lo cantava Renato Zero e lo domandiamo noi. Risposta unanime: « Il Sindaco, il Comune, l’Amministrazione ». Il triangolo no! Proviamo a insistere, ma nessuno vuole essere nominato nell’ articolo, dicono di non volere problemi, di non aver bisogno di altre grane. Come diceva Longanesi in Italia non si possono fare rivoluzioni perché alla fine siamo tutti parenti, ci si conosce tutti. Figurarsi in un paese. « Le firme le abbiamo raccolte, che altro possiamo fare? Ma la cosa più buffa è che se questa Giunta ha chiuso metà del Corso la Sinistra, l’ opposizione, vorrebbe addirittura chiuderlo tutto. Trasformarlo in un’ Isola Pedonale Permanente. Una pista ciclabile dai giardini alla stazione. Ma si rendono conto o no che il paese sta’ morendo? » Si annuncia una lunga campagna elettorale in vista delle prossime amministrative, e si giocherà anche su questo tema. Preferite un paese circondato dai Centri Commerciali, oppure un centro ricco di Esercizi Commerciali? « Santhià non è Pechino, le distanze sono ridotte, è che siamo diventati pigri, prendiamo la macchina anche per andare in bagno – taglia corto un esponente della maggioranza sentito telefonicamente – La crisi del commercio non dipende dalla viabilità, servono idee, iniziative e partecipazione. Lamentarsi senza proporre è infantile e inutile ». E conclude con una richiesta precisa: « No, no, niente nomi. Lasciatemi fuori da questa storia ». 



Bè, la foto la pubblichiamo, le ragioni delle parti, anche. Il nostro compito di cronisti è assolto, chi avesse qualcosa di significativo da aggiungere, può scriverci e dire come la pensa. E magari, già che c’è, anche il proprio nome.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it