VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 13 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/01/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Enti Locali

SANTHIA’ - Il primo round del match sulle sale da gioco va ai biscazzieri - Il Tar accoglie l’opposizione all’Ordinanza del Comune che ne voleva impedire l’apertura - Ora si attende il giudizio di merito

La complessa vicenda politico amministrativa consente la riapertura dei locali ove si praticano forme lecite di gioco d’azzardo, il Maciste 2 e il Billionaire




SANTHIA’ - Il primo round del match sulle sale da gioco va ai biscazzieri - Il Tar accoglie l’opposizione all’Ordinanza del Comune che ne voleva impedire l’apertura - Ora si attende il giudizio di merito
Angelo Cappuccio

Il primo round nel match delle sale da gioco a Santhià va a i biscazzieri.



Che fanno un gol praticamente con il portiere al Comune, bocciato in prima istanza, in sede di provvedimento cautelare, dal Tribunale Amministrativo Regionale – il Tar – Piemonte.


Ma andiamo con ordine.


La questione è nota. A Santhià, nell’autunno – inverno dello scorso anno, si manifestano due iniziative simili, che vogliono collocare in locali del centro due sale giochi.


Una è il “Maciste 2” di Corso Nuova Italia, l’altra è il “Billionaire Cafè” di Piazza Vittorio Veneto.


Entrambe le attività sono acquistate e allestite in piena legalità, con tanto – rispettivamente - di dichiarazione inizio lavori, acquisto licenze e tutto il corollario delle procedure autorizzative.


Senonchè le iniziative non piacciono al Comune che, con Ordinanze del 9 dicembre emanate dal Sindaco Angelo Cappuccio, bloccano l’attività.


A Santhià, nel raggio di 500 metri da scuole, case di riposo, e altri luoghi “sensibili” non si potranno più aprire attività di questo genere, con giochi d’azzardo.


Poco dopo l’Ordinanza del Sindaco è in qualche modo validata da un nuovo Regolamento comunale, approvato il 19 dicembre.


Senonchè al Maciste 2 non si danno per vinti (quando il nome è un destino…) e si rivolgono al noto Avvocato amministrativista Franco Enoch, di Biella affinchè presenti ricorso, con tanto di istanza di sospensiva.


Sospensiva che oggi è stata accolta, appunto sospendendo gli effetti dei provvedimenti inibitori comunali.


Sicchè ora le sale giochi potranno riaprire, almeno fino all’8 febbraio prossimo, quando la Camera di Consiglio del Tar si riunirà per il giudizio di merito.


Che potrebbe – non dimentichiamolo – vedere però vittorioso il Comune: infatti una pronuncia favorevole su un provvedimento cautelare non automaticamente anticipa una sentenza dello stesso segno in sede di merito.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it