VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 13 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




20/01/2012 - Santhiatese e Cavaglià - La Posta

SANTHIA’ - Genitori Indignati ancora all’attacco: "Destinare una quota per contribuire al servizio mensa sarebbe stata una scelta di buona amministrazione"

Il Comitato prosegue la sua strada non escludendo il ricorso al Tar per ottenere la sospensiva della delibera




SANTHIA’ - Genitori Indignati ancora all’attacco: "Destinare una quota per contribuire al servizio mensa sarebbe stata una scelta di buona amministrazione"
Gian Mario Morello



Merita  una puntuale risposta la comunicazione del Sindaco Angelo Cappuccio alla vostra redazione in merito alla riunione del 17 gennaio 2012 e non del 16 come riportato, in merito alla questione buoni mensa della città di Santhià. Intanto precisiamo dubito che l'assemblea si è svolta in un clima di confusione generale per le mancate risposte alle chiare e precise domande dei genitori e del Presidente del Comitato Gian Mario Morello. Il Sig. Cappuccio si è limitato ad un monologo nel quale ripeteva  costantemente la parola disavanzo. Forse va spiegato all'amministratore che la scelta di destinare una quota, quella di 97 mila euro, pari al 40% dei 242 mila Euro totali di spesa per  contribuire alla fornitura del servizio mensa dei fanciulli frequentatori delle  scuole medie, elementari e materne di Santhià non è un disavanzo, ma ben sì  una scelta politica di buona amministrazione. Ora quella scelta non vuole più essere presa in considerazione. Questo venga detto ben chiaro, subito. All'interno dei 97 mila euro utilizzati quali contributo del Comune quale sostegno alle famiglie, rientravano anche le detrazioni del 2,3,4, figlio, scelte che ora sono state azzerate. Quale primo risultato di questa ingiustificata decisone? Subito una diminuzione da parte dei piccoli utilizzatori del servizio mensa, in quanto i genitori preferiscono risparmiare portandosi a casa i figli. Significativo vedere da 85 pasti alla scuola collodi il mercoledì, scendere ai 32. Se davvero ci fosse stato un disavanzo, forse l'avanzo di amministrazione (della gestione Canova, questo si che è un dato certo e consultabile), forse sarebbe stato meglio utilizzarlo per la scuola invece di vederselo spalmare sulla pista ciclabile di Corso sant'Ignazio.


Il Comitato prosegue la sua strada non escludendo il ricorso al Tar per ottenere la sospensiva della delibera che comporta significative spese per le famiglie in questo periodo temporale di crisi.


Grazie dell'attenzione


La Presidenza del Comitato


 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it