VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 30 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/03/2015 - Santhiatese e Cavaglià - Enti Locali

SANTHIA’ - Finalmente un nuovo piano regolatore dopo 23 anni

Nel Comune di Santhià è in vigore un Piano regolatore molto vecchio, datato addirittura 06/09/1993. Giovedì 12 marzo verrà presentato in Consiglio Comunale la proposta tecnica del Progetto Preliminare della Variante di Revisione al Piano Regolatore vigente






SANTHIA’ - Finalmente un nuovo piano regolatore dopo 23 anni
Il vice sindaco Angela Ariotti

(m.a.) - Nel Comune di Santhià finora è in vigore un Piano regolatore molto vecchio, datato addirittura 06/09/1993.

Giovedì 12 marzo questa Amministrazione presenterà in Consiglio Comunale  la proposta tecnica del Progetto Preliminare della Variante di Revisione al Piano Regolatore vigente.

In primis dobbiamo sfatare il detto che il piano regolatore serva soltanto per individuare le zone dove poter costruire.

Il piano rappresenta molto di più: è un vero piano strategico che deve tener conto  conto dell’andamento demografico, del verde pubblico, delle strade, degli insediamenti commerciali, di quelli produttivi, del riassetto e della ristrutturazione dell’esistente: in pratica del “governo del territorio”.

Inoltre, il piano deve viaggiare in simbiosi con il piano paesaggistico.

E, non ultimo, deve tener conto anche delle indicazioni della cittadinanza.

Negli ultimi anni il panorama comunale è notevolmente cambiato: la popolazione è in diminuzione e tutti gli indicatori demografici sono negativi.

Ne segue che la domanda di nuove aree residenziali, inizialmente alta, si è man mano ridotta e le scelte attuate in questa Variante di Revisione sono il frutto dell’ascolto  dei cittadini, privilegiando interventi di riordino piuttosto che di espansione, di “completamento” e di recupero delle cubature residue all’interno delle aree consolidate.

Il nuovo piano regolatore è uno dei punti chiave del programma dell’amministrazione retta da Angelo Cappuccio e infatti  sono rispettate le scelte programmatiche di questa Amministrazione:

- contenimento del consumo di suolo

- recupero del patrimonio edilizio esistente

- riqualificazione del centro storico

- valorizzazione della mobilità sostenibile, implementando i tracciati ciclopedonali e incentivando il cicloturismo

- attenzione al recupero ambientale, in particolar modo della zona Valledora, insieme giacimento di inerti e zona di ricarica della falda, promuovendo studi specialistici finalizzati alla caratterizzazione di tutte le criticità dell’area.

Indicazioni preziose sono arrivate dall’analisi per l’elaborazione del piano effettuata dallo Studio Mellano di Torino, e quindi dagli urbanisti che si occupano del piano della città, che evidenzia parecchi dati relativi alla popolazione di Santhià.

Tra questi spicca il dato relativo agli edifici esistenti suddivisi per epoca di costruzione: e se nel decennio ‘61/’70 si sono costruiti 971 edifici e nel ‘71/’80 746, dal 2006 ad oggi solo 63.

Il nuovo Piano quindi  è contenuto, volto a recuperare le zone agricole, patrimonio di questo territorio, un settore  per fortuna in crescita che offre lavoro ai giovani.

Non per questo è un piano ‘sottotono’. Anzi, è un piano dinamico e propositivo che guarda con fiducia al futuro della città.

Poiché il piano ha una durata di 10 anni, si è preso in considerazione il fatto che sia l’economia sia il settore edilizio necessariamente si riprenderanno.

Sono state quindi accettate le richieste pervenute da nostri concittadini di ampliamenti marginali di aree edificabili adiacenti ad aree  già edificate.

“E’ quindi necessario e urgente che questo strumento decolli, in quanto potrà imprimere impulso all’economia, e non solo, dell’intera città – osserva il vice sindaco Angela Ariotti, con delega l’urbanistica e Ambiente - Un comune “vivibile” può fare da volano anche per il rilancio di un’economia locale che ultimamente è drammaticamente stagnante.

Infine, un’ulteriore nota positiva che caratterizza questo lavoro è data dal fatto che l’Amministrazione Comunale  ha deciso di redigere il nuovo Piano Regolatore su una base catastale informatizzata, fatto che renderà disponibile un patrimonio di informazioni aggiornate e immediatamente elaborabili facilitando il compito agli addetti ai lavori e ai cittadini.

Il piano regolatore non sarà la panacea di tutti i problemi – aggiunge il sindaco Angelo Cappuccio - ma sicuramente può contribuire a imprimere un deciso impulso allo sviluppo.

Avere un piano fermo da oltre 20 anni era una cosa che Santhià non poteva più accettare.

Ora, grazie al nuovo piano regolatore, ci saranno nuove opportunità e confidiamo una crescita per tutti.

Un altro punto realizzato del nostro programma amministrativo!”.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it