VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 28 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




21/09/2019 - Santhiatese e Cavaglià - Società e Costume

SANTHIÀ - Slow Land ed il progetto “Encouraging and Strengthening Solidarity in European Municipalities”

Un patto di fratellanza fra paesi italiani e stranieri






SANTHIÀ - Slow Land ed il progetto “Encouraging and Strengthening Solidarity in European Municipalities”

Siamo ormai in dirittura di arrivo con il patto fratellanza che vedrà protagonisti i comuni dello Slow Land e in primis la nostra città che è capofila di progetto. 

Il programma di accoglienza nella Città di Santhià e nei Comuni dell’Associazione Slow Land promotore  e coordinatore del progetto si svolgerà dal 26 al 30 settembre.   

Il progetto è stato seguito direttamente dallo staff di Slow Land che a Santhià può contare sul vice presidente e consigliere comunale Gabriele Posillipo. 

Inoltre è stato attivato sia un comitato di accoglienza, composto da rappresentanti delle diverse associazioni, sia un gruppo numeroso di famiglie che si sono rese disponibili ad ospitare gli ‘amici’ di Valga (Estonia), Amata e Pargauja (Lettonia), Klos e Mat (Albania), Montbazin e Villerest (Francia) che saranno nostri ‘concittadini’ per qualche giorno.

Una delle parti più significative del progetto – commenta il sindaco Angelo Cappuccioè sicuramente quella della sottoscrizione del Patto di fratellanza tra le diverse municipalità che avverrà a Santhià domenica 29 settembre. Poi il fatto che tale iniziativa sia in grado di coinvolgere attivamente associazioni, cittadini, famiglie, scuole, ragazzi italiani e stranieri mi pare sia davvero qualcosa di unico e molto promettente in un’ottica di unità e solidarietà tra le persone”.

Intanto ringrazio davvero tutti per la disponibilità – osserva Posillipoe ricordo brevemente che l’associazione Slow Land punta a far rinascere un territorio pieno di risorse che ruota intorno al lago di Viverone e che trova attualmente la sua mission proprio nella fattiva collaborazione di 17 amministrazioni comunali delle quali il comune di Santhià è il capofila. Il ‘gemellaggio’ è un grande evento che ci permetterà di far conoscere la nostra realtà e stringere rapporti di amicizia e collaborazione fra comunità diverse e con potenzialità nuove”.

Presidente di Slow Land è Pancrazio Bertaccini e vice-presidenti sono Elena Baratto del Comune di Piverone e Gabriele Posillipo del Comune di Santhià.

Questo è il ruolo di Slow Land Piemonte - ricorda il Presidente Pancrazio Bertaccini - L'associazione è nata proprio per condividere e diffondere, in modo coordinato tra i comuni, i principi di sostenibilità e solidarietà tra le persone, unendo le forze per la promozione del nostro territorio anche attraverso il confronto internazionale su valori importanti quali la solidarietà in ambito europeo. Questo progetto è il primo ed è quasi un esperimento, ma grazie a questa esperienza con il tempo faremo progetti internazionali sempre più importanti”. 

Torniamo al progetto del patto di fratellanza.  

Domenica 29 settembre sarà dunque il giorno più significativo, durante il quale infatti verrà siglato il patto che coinvolge queste comunità:

Santhià

Klos - Albania

Mat - Albania

Valga - Estonia

Villerest - France

Pārgaguja - Latvia 

Amata - Latvia

Montbazin - France 

Cerrione

Roppolo

Cavaglià 

Alice Castello 

Moncrivello  

Il Patto parla di dialogo e rispetto di valori di solidarietà e unità europea.  

Di seguito il testo del patto che verrà sottoscritto:

Noi, Sindaci e loro Rappresentanti,

Liberamente eletti dal suffragio dei nostri cittadini, 

Certi di rispondere alle profonde aspirazioni e ai bisogni reali delle nostre popolazioni,

Sapendo che la nostra civiltà ed i nostri popoli ebbero le loro origini nei nostri antichi Comuni e che lo spirito di libertà fu per la prima volta segnato nelle garanzie che essi conquistarono e, più tardi, nelle autonomie locali che essi fondarono,  

Considerando che l'opera della storia deve proseguire in un mondo più vasto, ma che questo mondo non sarà veramente umano se non nella misura in cui gli uomini e le donne vivranno liberi in libere città, Convinti della necessità di rispettare il principio di sussidiarietà, Affermando il rispetto dei diritti umani, come valori per noi inviolabili ed inalienabili,

Consapevoli che la crescente interdipendenza delle diverse società nazionali richiede un ordine democratico internazionale e globale che è il fondamento della vera pace,

Convinti che i legami che uniscono le città del nostro continente rappresentano un elemento fondamentale del cammino verso lo sviluppo di una cittadinanza europea e pertanto promuovono un'Europa di dimensioni umane  

IN QUESTO GIORNO, PRENDIAMO SOLENNE IMPEGNO  

In base alle relazioni stabilite tra i nostri Paesi,

Di mantenere legami permanenti tra le amministrazioni dei nostri comuni per promuovere il dialogo, per scambiarci le nostre esperienze e per eseguire tutte le attività congiunte che possono favorire un miglioramento reciproco in tutti i campi che rientrano nelle nostre competenze,

Per incoraggiare e sostenere gli scambi tra i nostri concittadini per garantire, con una migliore comprensione reciproca e una cooperazione efficiente, il vero spirito della fratellanza europea per il nostro destino comune,

Per agire secondo le regole dell'ospitalità, rispettando le nostre diversità, in un'atmosfera di fiducia e con spirito di solidarietà, Per garantire a tutti i popoli la possibilità di partecipare agli scambi tra le nostre due comunità senza discriminazione di qualsiasi forma,

Per promuovere i valori universali di libertà, democrazia, uguaglianza e stato di diritto, tramite i nostri scambi e la cooperazione,

Di congiungere i nostri sforzi per aiutare nella piena misura dei nostri mezzi il successo di questa necessaria impresa di pace, progresso e prosperità, vale a dire: l'UNITA' EUROPEA

Il patto di fratellanza e l’arrivo dei rappresentanti dei paesi che vi hanno aderito è parte del progetto “Encouraging and Strengthening Solidarity in European Municipalities - E.S.S.E.M.” PROJECT cui Slow Land ha partecipato con evidente successo.

Il programma del gemellaggio europeo tra città è davvero ricco ed è il seguente.

1° giorno: 26/09/2019 - giovedì

Mattina/primo pomeriggio: arrivo delle delegazioni agli aeroporti (Milano/Bergamo/Torino) e trasferimento a Santhià in bus. Oppure in auto direttamente sul posto.

Pomeriggio: Cerimonia di Benvenuto - Welcome Ceremony

A Santhià: Salone parrocchiale di Santhià via Mons. Giovanni Ravetti/piazza Roma. 

Ore 16:30 Cerimonia di benvenuto – Apertura Manifestazione Essem.

Discorsi di Benvenuto a cura dei Sindaci dei comuni italiani e della presidenza di Slowland Piemonte.

Presentazione delle delegazioni straniere e degli ospiti.

Presentazione del programma Europa per i Cittadini e della manifestazione di Gemellaggio.

Breve presentazione dell’area locale piemontese: vercellese e biellese. A seguire presentazione degli altri territori EU coinvolti.

Ore 18:30 Chiusura workshop.

Ore 20:00 Cena di Benvenuto presso le famiglie ospitanti. 

I partecipanti sono sopitati nelle famiglie locali dei 6 Comuni piemontesi promotori del progetto. 

2° giorno: 27/09/2019 - venerdì 

European Solidarity Day

Ad Alice Castello – giornata presso la Palestra Municipale (Via Cossano)

Essem Day” - Giornata della solidarietà con le Scuole

Incontro di tutti i delegati alla presenza di insegnanti, studenti, amministratori, stampa, famiglie locali,…

Ore 9:30 Discorso di Introduzione alla giornata del Presidente dell’Associazione di Comuni Slowland Piemonte e del Sindaco Di Alice Castello 

E.S.S.Em. solidarity contest

Concorso Europeo ESSEM per bambini e ragazzi: Premiazione.

Premiazione dei lavori finali – sia italiani sia esteri - focalizzati sul tema della Solidarietà. 

Il chairman sarà il prof. Vidano, della Scuola "Anna Frank" di Borgo d'Ale.
Best cases e presentazioni: da parte dei bambini/ragazzi di progetti realizzati da ogni Partner in tema di solidarietà e aiuto agli altri, soprattutto verso chi è in condizioni di bisogno, in piena condivisione dei principi di cittadinanza europea e dei diritti della EU.

Ecco il dettaglio. 

1° Parte

E.S.S.EM. Solidarity contest: best cases italiani

Breve presentazione di ogni singolo lavoro/progetto, della durata di circa 10 minuti cad.

La presentazione sarà condotta dagli alunni delle scuole, in lingua Inglese e/o Francese

I giovani partecipanti piemontesi (IT) faranno anche una presentazione specifica di quella che è la rotta religiosa Francigena, in un’ottica di esperienza solidale.  

Ore  09.15  Scuola Media di Alice Castello (Borgo d’Ale)

Ore 09.30  Scuola Elementare di Moncrivello

Ore 09.45  Scuola Media di Santhià

Ore 10.00  Scuola Media di Cavaglià

Ore 10.15  Scuola Media di Cerrione

Ore 10.30  Scuola Media di Piverone 

10:45  Break 

2° Parte

E.S.S.EM. Solidarity contest: best cases esteri

Breve presentazione di ogni singolo lavoro/progetto, della durata di circa 10 minuti cad.

La presentazione sarà condotta dai ragazzi delle Municipalità partner, in rappresentanza delle proprie scuole selezionate. In lingua Inglese e/o Francese

Ore 11.00  Studenti scelti della Municipalità di Klos – Albania 

Ore 11.15  Studenti scelti della Municipalità di Mat – Albania

Ore 11.30  Studenti scelti della Municipalità di Valga - Estonia 

Ore 11.45  Studenti scelti della Municipalità di Villerest – Francia

Ore 12.00  Studenti scelti della Municipalità di Pargaguja – Lettonia 

Ore 12.15  Studenti scelti della Municipalità di Amata -  Lettonia

Ore 12.30  Studenti scelti della Municipalità di Montbazin – Francia 

Focus sui concetti di generosità, reciprocità e responsabilità a livello UE. 

Ore 13:00 Presentazione dell’azione della Commissione Europea “European Solidarity Corps”. 

Approfondimento delle sue finalità per i giovani volontari.

Possibile adozione dello strumento da parte delle 14 Municipalità rappresentate. 

Ore 13:10  Saluti finali e ringraziamenti 

Ore13:15  Pranzo a buffet preparato dalla Proloco Alicese. 

Ore 14:00 trasferimento a Roppolo sulle colline del Lago di Viverone (Zona Speciale di Conservazione e Sito Palafitticolo UNESCO).

Ore 14:45 Escursione (Trekking leggero in boschi e strade sterrate ma pianeggianti) presso i laghi e le aree naturalistiche della collina (ZSC) siti in Direttiva Habitat 92/43/CEE

Ore 17:30 visita al Castello di Roppolo (durata 1 ora 15 minuti – in gruppi – termine ultimo gruppo ore 19:25). 

Con la visita sarà possibile apprezzare i valori paesaggistici del territorio lacustre con attenzione agli aspetti del Patrimonio naturale e culturale, all’importanza della attività fisica del “camminare” nel turismo lento e la particolare attenzione alle disabilità e all’accessibilità per tutti dei luoghi naturali e rurali.

Durante l’escursione, saranno presentate tutte le opere pubbliche attuate a sostegno del turismo locale, e sostenute anche grazie al cofinanziamento EU attraverso i FSE (Fondi sociali EU) e del Piano di sviluppo Rurale (Mis. 7.5.1) finanziato con le PAC - Politiche Agricole Comunitarie. 

Cena/degustazione di prodotti locali all’aperto o, in caso di mal tempo, presso il salone polivalente di Roppolo, via Marconi 6. 

3° giorno: 28/09/2019 –

Solidarity day

Mattinata a Cerrione sul tema della solidarietà - Workshop/Convegno Essem

Ore 9:30 incontro di tutte le Delegazioni a Cerrione, presso il Salone Polivalente (Piazza Carlo Banino – Vergnasco Cerrione)

Mattinata dedicata al dibattito sulla solidarietà, il supporto reciproco e la condivisione di valori. 

I parte del Workshop:

Workshop organizzato presso il Salone polivalente; con presentazione di casi/esperienze a voce di esperti e volontari sui meccanismi solidali e sui possibili canali di solidarietà europea (volontariato, donazioni, crowdfunding, fondazioni, finanziamento collettivo, associazioni di beneficenza).

Casi di progetti europei precedenti.  

II parte del Workshop:

-Solidarietà come strumento di contrasto per la crisi: presentazione di progetti, iniziative, casi di volontariato lanciati dalla società civile, presentati da ogni delegazione. 

Presentazione di best cases: Ogni comune presenta il suo progetto/azione locale solidale e di volontariato (Cerrione: azioni solidali Fra Galdino e i Prizes per la promozione della cittadinanza Europea assegnati dal CoE, Santhià: il Banco Solidale Santhià; Roppolo: i nostri progetti sociali FSE, l’associazione san Vincenzo, Volontariato per il doposcuola “Semi di Serra”, il “Carverun Benefic ad Ropu” e i comitati; Cavaglià: la nostra accoglienza dei migranti, l’integrazione; Moncrivello: le azioni solidali attivate con la Cooperativa Sociale di tipo B "Arte e servizi" per la manutenzione delle aree verdi del Comune con abbellimento floreale a cura dei ragazzi disabili delle Ville S.Secondo; Klos: il progetto Linkages for Legality; Villerest: il nostro Centro Sociale; Amata: il progetto Clean Coins; Mat e le azioni locali con Unpd, …..

Dibattito.

Pranzo: a Cerrione (organizzato dal locale Gruppo Alpini). 

Pomeriggio:

Solidarity day (pomeriggio) - Incontro con le realtà solidali

Ore 15:00 Trasferimento a Cavaglià.

Ore 15:30 Pomeriggio interculturale” al Centro Polivalente di Cavaglià in via San Giovanni Bosco, aperto a tutta la cittadinanza.

Presentazione dei “best cases” sull’accoglienza dei migranti e sull’integrazione sociale.

Racconti di esperienze personali di famiglie straniere integrate nel paese.

Ore 17:30 break time.

Ore 18:00 La serata prosegue con la presentazione delle Delegazioni estere e dei loro canti e balli ai cittadini dando spazio alle loro musiche e danze locali.

Ore 20:00 Cena buffet etnica a self service con piatti tipici della cucina straniera, aperta anche alla cittadinanza.

Breve intervento dell’amministrazione comunale per far conoscere le varie realtà straniere presenti e radicate nel paese. 

4° giorno: 29/09/2019– domenica                    

Il Mercatino della Solidarietà a Santhià 

Ore  09:30 circa - incontro delle Delegazioni a Santhià - Piazza Roma

Ore 10:00 Essem fair - Apertura del mercatino e degli stand di prodotti agricoli, artigianali, manufatti, … anche da parte delle Delegazioni. Saranno esposti prodotti preparati dai volontari dei vari Comuni coinvolti sia di tipo enogastronomico che artigianale. Nonché sarà dato spazio alle associazioni di volontariato e solidali affinché presentino i loro progetti e le loro opere benefiche.

Ore 10:30 Santa messa (facoltativa e per chi lo desidera)

free time e visita degli stand all'interno del mercatino sito in piazza Roma

Ore 12:00 incontro nella piazza pubblica di Santhià o salone parrocchiale - via Mons. Giovanni Ravetti / piazza Roma.

Cerimonia ufficiale - Firma ufficiale del patto di Fratellanza da parte dei Comuni.

Discorsi dai sindaci delle organizzazioni sul tema della fratellanza e della cittadinanza EU.

Lettura del Patto di Fratellanza ai cittadini.

Intrattenimento e concerto con inno italiano ed europeo da parte della Melody Rock band di Santhià.

Al termine della cerimonia ufficiale: Pranzo solidale per i delegati a cura delle Associazioni Alpini di Santhià sotto i portici del palazzo comunale di Santhià, allestiti per l'occasione. 

Primo pomeriggio: tempo libero alla Fiera per i delegati con la possibilità di effettuare n° 2 i percorsi turistici (anello urbano o cittadino oppure anello extraurbano o rurale) - Facoltativo e per chi lo desidera

Ore 15 partenza 1°giro turistico (anello urbano - storia e tradizioni di Santhià ) con visita della riseria Bor

Ore 17 partenza 2°giro turistico (anello extra urbano - sulla via Francigena ) con visita della riseria Molinaro.

Si consiglia abbigliamento e scarpe comode

Al rientro da ogni percorso i delegati potranno continuare la visita degli stand

Ore 20:00 Cena e Festa di Fratellanza. 

5° giorno: 30/09/2019

Solidarity itineraries. Incontro Finale.

Ore 9:15 Trasferimento a Moncrivello. Ritrovo davanti al Comune, in piazza Castello.

Mattinata dedicata a “Gli Itinerari del Buon Cammino” organizzata dalla associazione Slowland Piemonte.

Verranno presentati i progetti del Buon Cammino promossi dalle Amministrazioni municipali piemontesi che partecipano a ESSEM volti a promuovere un territorio vocato al “vivere dolce ed in sintonia con la natura”. Gli eventi del Buon Cammino del passato hanno permesso che fossero raccolte risorse economiche poi utilizzate per pagare persone disoccupate del territorio per la realizzazione di attività di manutenzione e pulizia delle aree naturali, nonché di progettazione territoriale di tipo escursionistico e di promozione.

--short presentation Progetto “Gli Itinerari del Buon Cammino”

--short presentation Progetto sociali sul territorio “Coltiviviamo” - “Colta Terra” - Servizio Civile locale, ecc...

A seguire: Camminata, tutti assieme, del Buon Cammino verso una delle cascine locali (in caso di pioggia visita al Castello di Moncrivello).  

Verso ore 11:30 circa - rientro a piedi a Moncrivello e Brunch finale per tutti alle 12:00 (brunch organizzato dalle famiglie in collaborazione con l'Associazione Duchessa Jolanda c/o il Castello di Moncrivello)

Vi sarà l’incontro finale con il compito per i sindaci/amministratori presenti di evidenziare i risultati dell’evento.

A seguire: Saluti finali e partenza degli ospiti.  

Trasferimento agli aeroporti.  

Redazione di Vercelli

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it